L'albero della storia è sempre verde

L'albero della storia è sempre verde

"Teniamo ben ferma la comprensione del fatto che, di regola, le classi dominanti vincono sempre perché sempre in possesso della comprensione della totalità concettuale della riproduzione sociale, e le classi dominate perdono sempre per la loro stupidità strategica, dovuta all’impossibilità materiale di accedere a questa comprensione intellettuale. Nella storia universale comparata non vi sono assolutamente eccezioni. La prima e l’unica eccezione è il 1917 russo. Per questo, sul piano storico-mondiale, Lenin è molto più grande di Marx. Marx è soltanto il coronamento del grande pensiero idealistico ed umanistico tedesco, ed il fondatore del metodo della comprensione della storia attraverso i modi di produzione. Ma Lenin è molto di più. Lenin è il primo esempio storico in assoluto in cui le classi dominate, sia pure purtroppo soltanto per pochi decenni, hanno potuto vincere contro le classi dominanti. Bisogna dunque studiare con attenzione sia le ragioni della vittoria che le ragioni della sconfitta. Ma esse stanno in un solo complesso di problemi, la natura del partito comunista ed il suo rovesciamento posteriore classistico, individualistico e soprattutto anti- comunitario" Costanzo Preve da "Il modo di produzione comunitario. Il problema del comunismo rimesso sui piedi"

mercoledì 11 febbraio 2015

se fosse vero, chi semina vento raccoglie tempesta


Russia avrà due base militari a Cipro, a 40 km da siti Nato
10 febbraio 2015

Isola fa parte dell'Ue, ma non della Nato. Ministro Esteri smentisce ma secondo media di Cina e Russia presidente farà proposta ufficiale a fine mese.



Cipro è membro Ue, ma non Nato. Ministro Esteri ha smentito ma secondo media di Cina e Russia presidente farà proposta ufficiale il 25 febbraio.
MOSCA (WSI) - La notizia circola da ieri: il presidente cipriota Nicos Anastasiades farà l'offerta durante una visita ufficiale a Mosca il prossimo 25 febbraio.

Due basi militari distanti appena 40 km dai siti Nato saranno messe a disposizione del Cremlino. Lo ha scritto il giornale governativo russo Rossiiskaya Gazeta.

Lo Stato isola diviso a metà tra greci e turchi fa parte dell'Ue ma non della Nato.

Il contratto di 'affitto' riguarderebbe una base aerea vicino a Paphos e una base navale a Limassol, sempre secondo le indiscrezioni di Rossiiskaya Gazeta. Il Cremlino può già già usare le basi temporaneamente, pare.

Oggi il ministro cipriota degli Esteri, Ioannis Kasoulides, ha smentito le voci dicendo che non c'è mai stata una richiesta da parte della Russia su tali basi". Lo riporta l'agenzia di stampa cipriota CNA, che va contro i report di China.org.

Il sito asiatico aveva infatti confermato le indiscrezioni del giornale russo, riferendo che il presidente Nicos Anastasiades aveva dichiarato venerdìu che il suo paese "offrirà le basi situate sul suo territorio alla Russia".

Fonte: China.org

http://www.wallstreetitalia.com/article/1800364/russia-avra-due-base-militari-a-cipro-a-40-km-da-siti-nato.aspx

Nessun commento:

Posta un commento