L'albero della storia è sempre verde

L'albero della storia è sempre verde

"Teniamo ben ferma la comprensione del fatto che, di regola, le classi dominanti vincono sempre perché sempre in possesso della comprensione della totalità concettuale della riproduzione sociale, e le classi dominate perdono sempre per la loro stupidità strategica, dovuta all’impossibilità materiale di accedere a questa comprensione intellettuale. Nella storia universale comparata non vi sono assolutamente eccezioni. La prima e l’unica eccezione è il 1917 russo. Per questo, sul piano storico-mondiale, Lenin è molto più grande di Marx. Marx è soltanto il coronamento del grande pensiero idealistico ed umanistico tedesco, ed il fondatore del metodo della comprensione della storia attraverso i modi di produzione. Ma Lenin è molto di più. Lenin è il primo esempio storico in assoluto in cui le classi dominate, sia pure purtroppo soltanto per pochi decenni, hanno potuto vincere contro le classi dominanti. Bisogna dunque studiare con attenzione sia le ragioni della vittoria che le ragioni della sconfitta. Ma esse stanno in un solo complesso di problemi, la natura del partito comunista ed il suo rovesciamento posteriore classistico, individualistico e soprattutto anti- comunitario" Costanzo Preve da "Il modo di produzione comunitario. Il problema del comunismo rimesso sui piedi"

sabato 25 luglio 2015

il decotto Pd toscano per anni ha giocato con i soldi pubblici, ora basta!

Home Firenze e Provincia
Tunnel Tav, Malavolti (Sel): “Rossi e Nardella si assumano le loro responsabilità”

 25 luglio 2015
Politica e Opinioni Firenze sel sinistra ecologia libertà

 sel sinistra ecologia libertà


“Invece di giocare a nascondino, Rossi e Nardella si assumano la responsabilità politica della realizzazione del sottoattraversamento TAV e dello spreco di un miliardo e mezzo di euro. A richiamarli è lo stesso amministratore delegato di RFI, Maurizio Gentile che proprio in questi giorni, sulla stampa, ha riconosciuto la natura strettamente politica prima che tecnica della scelta di passare sotto terra. Il passaggio in superficie si potrebbe realizzare con appena 330 milioni di euro contro il miliardo e ottocento milioni necessari per la Foster e il tunnel”. A chiederlo è coordinatore cittadino di SEL Firenze Città Gregorio Malavolti intervenendo in seguito alle dichiarazioni dell’ad di RFI, Maurizio Gentile, comparse in questi giorni sulla stampa. “Questa posizione - prosegue Malavolti - è quella sostenuta da anni da cittadini, comitati, forze politiche di sinistra che, evidentemente, avevano visto giusto facendo semplicemente ricorso al buon senso. Adesso, Rossi e Nardella facciano altrettanto e mettano in discussione questa decisione profondamente sbagliata convocando subito un tavolo con RFI per discutere il passaggio in superficie, per il quale esistono già studi effettuati negli anni Novanta”.


Leggi questo articolo su: http://www.gonews.it/2015/07/25/tunnel-tav-malavolti-sel-rossi-e-nardella-si-assumano-le-loro-responsabilita/
Copyright © gonews.it

Nessun commento:

Posta un commento