L'albero della storia è sempre verde

L'albero della storia è sempre verde

"Teniamo ben ferma la comprensione del fatto che, di regola, le classi dominanti vincono sempre perché sempre in possesso della comprensione della totalità concettuale della riproduzione sociale, e le classi dominate perdono sempre per la loro stupidità strategica, dovuta all’impossibilità materiale di accedere a questa comprensione intellettuale. Nella storia universale comparata non vi sono assolutamente eccezioni. La prima e l’unica eccezione è il 1917 russo. Per questo, sul piano storico-mondiale, Lenin è molto più grande di Marx. Marx è soltanto il coronamento del grande pensiero idealistico ed umanistico tedesco, ed il fondatore del metodo della comprensione della storia attraverso i modi di produzione. Ma Lenin è molto di più. Lenin è il primo esempio storico in assoluto in cui le classi dominate, sia pure purtroppo soltanto per pochi decenni, hanno potuto vincere contro le classi dominanti. Bisogna dunque studiare con attenzione sia le ragioni della vittoria che le ragioni della sconfitta. Ma esse stanno in un solo complesso di problemi, la natura del partito comunista ed il suo rovesciamento posteriore classistico, individualistico e soprattutto anti- comunitario" Costanzo Preve da "Il modo di produzione comunitario. Il problema del comunismo rimesso sui piedi"

domenica 19 luglio 2015

Un governo di incapaci e pasticcioni governa con slide e twitter ignorando sistematicamente la realtà

Polemica a distanza Taglio dell'Imu, Salvini attacca Renzi: "Ma pensa che siamo tutti scemi?"
 
Il leader della Lega Nord critica gli annunci fatti dal presidente del Consiglio durante l'assemblea del Pd. Dura replica agli attacchi sul suo look: "Vi pare normale che con i problemi che ci sono passi il suo tempo a commentare le magliette di Salvini?" 
 
 
 
Milano 18 luglio 2015 
 
"Ma Renzi pensa che siamo tutti scemi??? Oggi promette che toglierà l'Imu sulla prima casa (tolta dalla Lega e rimessa da loro) e l'Imu sui terreni agricoli, inventata da lui. Faccio un appello alla signora Renzi: porta Matteo in vacanza qualche giorno, tuo marito ormai non ne fa una giusta!". Con un post su Facebook, il leader della Lega Nord, Matteo Salvini, commenta in questo modo i provvedimenti annunciati dal premier Matteo Renzi durante l’assemblea del Pd a Milano. 
 
La replica agli attacchi sul look Toni duri anche in risposta alle critiche che il presidente del Consiglio gli ha riservato durante il suo discorso. Matteo Renzi ha mostrato infatti alcune foto di Matteo Salvini, ironizzando sul suo abbigliamento. “Non possiamo avere paura di Salvini, e via con insulti e bugie... hanno paura", scrive il leader leghista. Poi chiede: "Ma vi pare normale che un presidente del Consiglio, con i problemi di disoccupazione e di immigrazione che ci sono in Italia, passi il suo tempo a commentare le magliette di Salvini? Questi incapaci - aggiunge - hanno paura, noi siamo pronti e voi siete pronti a darci una mano?". 
 

Nessun commento:

Posta un commento