L'albero della storia è sempre verde

L'albero della storia è sempre verde

"Teniamo ben ferma la comprensione del fatto che, di regola, le classi dominanti vincono sempre perché sempre in possesso della comprensione della totalità concettuale della riproduzione sociale, e le classi dominate perdono sempre per la loro stupidità strategica, dovuta all’impossibilità materiale di accedere a questa comprensione intellettuale. Nella storia universale comparata non vi sono assolutamente eccezioni. La prima e l’unica eccezione è il 1917 russo. Per questo, sul piano storico-mondiale, Lenin è molto più grande di Marx. Marx è soltanto il coronamento del grande pensiero idealistico ed umanistico tedesco, ed il fondatore del metodo della comprensione della storia attraverso i modi di produzione. Ma Lenin è molto di più. Lenin è il primo esempio storico in assoluto in cui le classi dominate, sia pure purtroppo soltanto per pochi decenni, hanno potuto vincere contro le classi dominanti. Bisogna dunque studiare con attenzione sia le ragioni della vittoria che le ragioni della sconfitta. Ma esse stanno in un solo complesso di problemi, la natura del partito comunista ed il suo rovesciamento posteriore classistico, individualistico e soprattutto anti- comunitario" Costanzo Preve da "Il modo di produzione comunitario. Il problema del comunismo rimesso sui piedi"

martedì 13 ottobre 2015

Gli Euroimbecilli si preoccupano dello spazio aereo turco e non di eliminare i tagliagola

AGENZIA UE SICUREZZA AEREA A COMPAGNIE: ATTENZIONE SOPRA IRAQ, IRAN E MAR CASPIO

SIRIA. MOGHERINI: "L'INTERVENTO DI MOSCA CAMBIA LE REGOLE DEL GIOCO"


 Così l'Alto rappresentante per la politica estera Ue al suo arrivo a Lussembergo. L'intervento di Mosca - osserva Mogherini - ha degli aspetti preoccupanti per le violazioni dello spazio aereo turco. Gli attivisti: 14 raid russi per il controllo della città di Kafr Nabuda

















Lussemburgo
12 ottobre 2015

 L'intervento della Russia in Siria, a sostegno del regime del presidente Bashar al Assad sul piano militare e politico, "cambia le regole del gioco". Lo ha dichiarato l'Alto rappresentante per la politica estera e di sicurezza dell'Unione Europea, Federica Mogherini, al suo arrivo a una riunione dei ministri degli Esteri a Lussemburgo, "Ha degli aspetti preoccupanti - sottolinea il rappresentante degli Esteri dell'Ue - per le violazioni dello spazio aereo turco". Mogherini ha osservato poi che le azioni devono essere "chiaramente contro l'isis e gli altri gruppi definiti terroristici dall'Onu" e "devono essere coordinati, altrimenti sarebbero estremamente pericolosi tanto politicamente quanto militarmente". Però "Ue, Usa e Russia hanno un terreno comune" nella risoluzione Onu.

 Agenzia Ue sicurezza aerea a compagnie di volo: attenzione sopra Iraq, Iran e Mar Caspio

 Inoltre, l'Agenzia europea per la sicurezza aerea (Easa) ha diffuso un richiamo all'attenzione alle compagnie aeree che volano sopra l'Iraq, l'iran e il mar Caspio, dove la russia sta conducendo un'azione militare contro postazioni dei ribelli in siria. l'esercito russo, infatti, si avvale di missili terra-aria che potrebbero costituire un rischio per aerei di linea presenti in queste aree.

Gli attivisti: 14 raid russi per il controllo della città di Kafr Nabuda

 L'aviazione russa - riferisce poi l'Osservatorio siriano per i diritti umani - ha condotto oggi quattordici bombardamenti nella città di Kafr Nabuda, nel nord-ovest della Siria, per il cui controllo sono in corso scontri tra le forze del regime e i gruppi ribelli islamici. Gli scontri - aggiunge - sono in corso dalle prime ore del mattino. Secondo l'Osservatorio, le forze del presidente siriano Bashar Assad hanno fatto progressi nel loro tentativo di riprendere il controllo di Kafr Nabuda, situata nel nord della provincia di Hama.


Nessun commento:

Posta un commento