L'albero della storia è sempre verde

L'albero della storia è sempre verde

"Teniamo ben ferma la comprensione del fatto che, di regola, le classi dominanti vincono sempre perché sempre in possesso della comprensione della totalità concettuale della riproduzione sociale, e le classi dominate perdono sempre per la loro stupidità strategica, dovuta all’impossibilità materiale di accedere a questa comprensione intellettuale. Nella storia universale comparata non vi sono assolutamente eccezioni. La prima e l’unica eccezione è il 1917 russo. Per questo, sul piano storico-mondiale, Lenin è molto più grande di Marx. Marx è soltanto il coronamento del grande pensiero idealistico ed umanistico tedesco, ed il fondatore del metodo della comprensione della storia attraverso i modi di produzione. Ma Lenin è molto di più. Lenin è il primo esempio storico in assoluto in cui le classi dominate, sia pure purtroppo soltanto per pochi decenni, hanno potuto vincere contro le classi dominanti. Bisogna dunque studiare con attenzione sia le ragioni della vittoria che le ragioni della sconfitta. Ma esse stanno in un solo complesso di problemi, la natura del partito comunista ed il suo rovesciamento posteriore classistico, individualistico e soprattutto anti- comunitario" Costanzo Preve da "Il modo di produzione comunitario. Il problema del comunismo rimesso sui piedi"

martedì 5 gennaio 2016

Banca Etruria, la Consob e Banca d'Italia sono complici silenti della truffa

INVIATI ALLA MAGISTRATURA

BANCA ETRURIA: 9 ESPOSTI CONTRO LA CONSOB DI ADUSBEF E FEDERCONSUMATORI

DI REDAZIONE - 
Banca Etruria
ROMA – Le associazioni dei consumatori Adusbef e Federconsumatori hanno inviato oggi 4 gennaio 9 esposti-denunce alle Procure di Roma, Firenze, Ancona, Arezzo, Chieti, Macerata, Ferrara, Pesaro, Milano, contro il presidente della Consob Giuseppe Vegas ed alti dirigenti Consob.

Gli esposti sono corredati da un atto di citazione del 27 luglio 2013, dai consumatori considerato una prova regina, «per aver informato, con i comunicati, i pericoli dei bond da banco». «Rischiosissimi» come quelli «azzerati con il decreto del Governo agli obbligazionisti di Banca Marche, Etruria, CariFerrara e CariChieti», affermano i presidenti di Adusbef e Federconsumatori, Elio Lannutti e Rosario Trefiletti.
I quali «hanno chiesto alle Procure di valutare e verificare tutti i comportamenti dell’alta dirigenza della Consob e del suo presidente Vegas» e di svolgere «tutte le indagini» ritenute «opportune e necessarie circa il comportamento delle persone coinvolte nella vicenda denunciata, al fine di verificare l’eventuale sussistenza di fatti costituenti reato posti in essere in danno di decine di migliaia di risparmiatori espropriati dei propri beni tutelati dall’articolo 47 della Costituzione».

Nessun commento:

Posta un commento