L'albero della storia è sempre verde

L'albero della storia è sempre verde

"Teniamo ben ferma la comprensione del fatto che, di regola, le classi dominanti vincono sempre perché sempre in possesso della comprensione della totalità concettuale della riproduzione sociale, e le classi dominate perdono sempre per la loro stupidità strategica, dovuta all’impossibilità materiale di accedere a questa comprensione intellettuale. Nella storia universale comparata non vi sono assolutamente eccezioni. La prima e l’unica eccezione è il 1917 russo. Per questo, sul piano storico-mondiale, Lenin è molto più grande di Marx. Marx è soltanto il coronamento del grande pensiero idealistico ed umanistico tedesco, ed il fondatore del metodo della comprensione della storia attraverso i modi di produzione. Ma Lenin è molto di più. Lenin è il primo esempio storico in assoluto in cui le classi dominate, sia pure purtroppo soltanto per pochi decenni, hanno potuto vincere contro le classi dominanti. Bisogna dunque studiare con attenzione sia le ragioni della vittoria che le ragioni della sconfitta. Ma esse stanno in un solo complesso di problemi, la natura del partito comunista ed il suo rovesciamento posteriore classistico, individualistico e soprattutto anti- comunitario" Costanzo Preve da "Il modo di produzione comunitario. Il problema del comunismo rimesso sui piedi"

giovedì 4 febbraio 2016

Livorno, Nogarin da subito ha cercato di rompere la cordata clientelare del corrotto Pd che da anni ha esteso la ragnatela sulle municipalizzate dei comuni del centro Italia

LEGNANO
Indagato a Livorno il direttore di Amga
Avviso di garanzia per Lorenzo Fommei, l'accusa è di induzione indebita a dare o promettere utilità. Il reato sarebbe stato commesso quando dirigeva la municipalizzata livornese


Lorenzo Fommei, attuale direttore di Amga Spa, è indagato dalla Procura di Livorno per indebita induzione a dare o a promettere utilità (la vecchia concussione) per aver per portato a termine, da direttore generale dell’Aamps, un’operazione di riduzione del debito nei confronti di una società di autotrasporti e stoccaggio all’epoca del suo incarico nell’azienda municipalizzata labronica come direttore generale. Da quell’incarico è stato rimosso nel gennaio del 2015 dal nuovo sindaco Filippo Nogarin e subito dopo venne assunto dalla società legnanese. Insieme a lui è indagato anche l’ex-assessore del PdValter Nebbiai.

Di seguito pubblichiamo una nota da parte di Amga sulla vicenda

In riferimento al procedimento di informazione di garanzia a carico dell’attuale Direttore Generale di AMGA SpA, dott. Lorenzo Fommei, notificatogli dai PM di Livorno, AMGA Legnano SpA conferma la propria fiducia nell’operato della magistratura nell’auspicio che si possa giungere, nei tempi più brevi, a una chiusura del procedimento.
Le indagini riguardano vicende relative al precedente incarico dell’dott. Fommei, svolto presso l’azienda AAMPS di Livorno. Tale attività non ha alcuna relazione o legame con il suo attuale incarico in AMGA SpA.
Sarà compito dell’azienda, che ha avviato le opportune attività di comunicazione a riguardo verso gli organi di controllo interni, monitorare l’evoluzione del procedimento nel pieno interesse dei Comuni Soci e delle loro Amministrazioni.

Nessun commento:

Posta un commento