L'albero della storia è sempre verde

L'albero della storia è sempre verde

"Teniamo ben ferma la comprensione del fatto che, di regola, le classi dominanti vincono sempre perché sempre in possesso della comprensione della totalità concettuale della riproduzione sociale, e le classi dominate perdono sempre per la loro stupidità strategica, dovuta all’impossibilità materiale di accedere a questa comprensione intellettuale. Nella storia universale comparata non vi sono assolutamente eccezioni. La prima e l’unica eccezione è il 1917 russo. Per questo, sul piano storico-mondiale, Lenin è molto più grande di Marx. Marx è soltanto il coronamento del grande pensiero idealistico ed umanistico tedesco, ed il fondatore del metodo della comprensione della storia attraverso i modi di produzione. Ma Lenin è molto di più. Lenin è il primo esempio storico in assoluto in cui le classi dominate, sia pure purtroppo soltanto per pochi decenni, hanno potuto vincere contro le classi dominanti. Bisogna dunque studiare con attenzione sia le ragioni della vittoria che le ragioni della sconfitta. Ma esse stanno in un solo complesso di problemi, la natura del partito comunista ed il suo rovesciamento posteriore classistico, individualistico e soprattutto anti- comunitario" Costanzo Preve da "Il modo di produzione comunitario. Il problema del comunismo rimesso sui piedi"

sabato 4 giugno 2016

Autovelox - gli automobilisti non sono indisciplinati sono i limiti di velocità che sono inadeguati alla realtà e ai contesti

Un autovelox a Santandrà

In via Borgo Sant’Andrea. E il sindaco ne promette altri
03 giugno 2016



POVEGLIANO. Un autovelox in centro a Santandrà. E' di pochi giorni fa l'ordinanza che dà il via libera all'installazione di un box arancione in via Borgo San Andrea, un atto necessario per cominciare a controllare chi spinge troppo il piede sull'acceleratore. Non sarà un apparecchio fisso, ma i vigili potranno posizionare il rilevatore all'interno del box per determinati periodo. In ogni caso, come spesso accade in questi casi, l'obiettivo dell'amministrazione è quello di ottenere qualche affetto già solo con il box arancione. Nel dubbio gli automobilisti vedendo la postazione rallentano, e spesso non serve fare molte ore di appostamenti e controlli per ottenere un qualche risultato. Non sarà però l'unico box ad essere installato. «Partiamo da qui, ma ne porteremo uno in ogni frazione non appena avremo l'autorizzazione della Provincia», annuncia il sindaco di Povegliano Rino Manzan. «Purtroppo non abbiamo molte altre armi contro gli automobilisti indisciplinati. I dossi creano
più problemi che altro, e non abbiamo abbastanza vigili per fare appostamenti frequenti. Ormai il problema della sicurezza sulle strade è molto grave, gli automobilisti sono sempre più indisciplinati». Il box verrà posizionato sul lato nord della strada di fronte al civico 53. (f.cip.)


Nessun commento:

Posta un commento