L'albero della storia è sempre verde

L'albero della storia è sempre verde

"Teniamo ben ferma la comprensione del fatto che, di regola, le classi dominanti vincono sempre perché sempre in possesso della comprensione della totalità concettuale della riproduzione sociale, e le classi dominate perdono sempre per la loro stupidità strategica, dovuta all’impossibilità materiale di accedere a questa comprensione intellettuale. Nella storia universale comparata non vi sono assolutamente eccezioni. La prima e l’unica eccezione è il 1917 russo. Per questo, sul piano storico-mondiale, Lenin è molto più grande di Marx. Marx è soltanto il coronamento del grande pensiero idealistico ed umanistico tedesco, ed il fondatore del metodo della comprensione della storia attraverso i modi di produzione. Ma Lenin è molto di più. Lenin è il primo esempio storico in assoluto in cui le classi dominate, sia pure purtroppo soltanto per pochi decenni, hanno potuto vincere contro le classi dominanti. Bisogna dunque studiare con attenzione sia le ragioni della vittoria che le ragioni della sconfitta. Ma esse stanno in un solo complesso di problemi, la natura del partito comunista ed il suo rovesciamento posteriore classistico, individualistico e soprattutto anti- comunitario" Costanzo Preve da "Il modo di produzione comunitario. Il problema del comunismo rimesso sui piedi"

martedì 16 agosto 2016

George Soros - uno dei punti di riferimenti certi delle Consorterie Guerrafondaie Statunitensi

Olanda: Soros ha regalato 5 milioni di euro a Ong e associazioni islamiche




soros-foundations
Questo fine settimana è trapelato un gran numero di documenti provenienti da Open Society Foundations, finanziata dal dipoartimento di stato americano e dal sicario economico George Soros. I documenti mostrano che Soros, tra il 2009 e il 2014, ha dato almeno 4,9 milioni di euro a ong olandesi, enti di beneficenza e gruppi di riflessione.
Questi includono per esempio ProDemos e Kieskompas e l’organizzazione studentesca pro-europea AEGEE, che è presente in quasi tutte le città universitarie olandesi. Il ‘sì’ per la campagna al referendum olandese sull’Ucraina è stato in parte finanziato da Soros nel mese di aprile.
Inoltre Soros sceglie organizzazioni attive nel campo dei diritti umani e contro la discriminazione. Ad esempio, Amnesty International Netherlands ha ricevuto più di $ 250.000 e Meldpunt Discriminatie ha ottenuto  quasi $ 50.000. Anche la Casa di Anna Frank e diverse organizzazioni musulmane di Amsterdam e Rotterdam hanno ricevuto  denaro.
Il fatto che Soros e la Open Society Foundations finanziano molte organizzazioni senza scopo di lucro (!!!) non è una novità. Con l’hacking e i documenti diffusi da WikiLeaks, ora conosciamo anche l’importo di tali finanziamenti
Il logo della Open Society troneggia sulla home della Carta di Roma, il sito piu’ amato da Kyenge e Boldrini

Nessun commento:

Posta un commento