L'albero della storia è sempre verde

L'albero della storia è sempre verde

"Teniamo ben ferma la comprensione del fatto che, di regola, le classi dominanti vincono sempre perché sempre in possesso della comprensione della totalità concettuale della riproduzione sociale, e le classi dominate perdono sempre per la loro stupidità strategica, dovuta all’impossibilità materiale di accedere a questa comprensione intellettuale. Nella storia universale comparata non vi sono assolutamente eccezioni. La prima e l’unica eccezione è il 1917 russo. Per questo, sul piano storico-mondiale, Lenin è molto più grande di Marx. Marx è soltanto il coronamento del grande pensiero idealistico ed umanistico tedesco, ed il fondatore del metodo della comprensione della storia attraverso i modi di produzione. Ma Lenin è molto di più. Lenin è il primo esempio storico in assoluto in cui le classi dominate, sia pure purtroppo soltanto per pochi decenni, hanno potuto vincere contro le classi dominanti. Bisogna dunque studiare con attenzione sia le ragioni della vittoria che le ragioni della sconfitta. Ma esse stanno in un solo complesso di problemi, la natura del partito comunista ed il suo rovesciamento posteriore classistico, individualistico e soprattutto anti- comunitario" Costanzo Preve da "Il modo di produzione comunitario. Il problema del comunismo rimesso sui piedi"

giovedì 25 maggio 2017

Autovelox - sempre di più gli atti contro le colonnine, insubordinazione sempre più di massa. Limiti di velocità irreali

REGGELLO

24.05.2017 09:28
Imbrattati nella notte gli autovelox della Pian di Rona, interviene la Polizia municipale

di Glenda Venturini

Due dei tre apparecchi situati lungo la strada comunale di Pian di Rona, nel comune di Reggello, presi di mira nella notte. Vetrini dipinti con la vernice spray, stamani la ripulitura


Data della notizia: 24.05.2017 09:28

Con le bombolette di vernice spray sugli autovelox situati lungo la strada comunale di Pian di Rona, nel territorio reggellese. Un atto vandalico che ha colpito, nello specifico, due dei tre apparecchi presenti: quello più vicino a Matassino e quello che invece si trova a metà strada. 

Questa mattina la scoperta, per questo si presume che l'atto si avvenuto nella notte. Gli agenti di Polizia municipale di Reggello sono intervenuti per valutare il danno e per il ripristino, che non dovrebbe essere complicato.

Nessun commento:

Posta un commento