L'albero della storia è sempre verde

L'albero della storia è sempre verde

"Teniamo ben ferma la comprensione del fatto che, di regola, le classi dominanti vincono sempre perché sempre in possesso della comprensione della totalità concettuale della riproduzione sociale, e le classi dominate perdono sempre per la loro stupidità strategica, dovuta all’impossibilità materiale di accedere a questa comprensione intellettuale. Nella storia universale comparata non vi sono assolutamente eccezioni. La prima e l’unica eccezione è il 1917 russo. Per questo, sul piano storico-mondiale, Lenin è molto più grande di Marx. Marx è soltanto il coronamento del grande pensiero idealistico ed umanistico tedesco, ed il fondatore del metodo della comprensione della storia attraverso i modi di produzione. Ma Lenin è molto di più. Lenin è il primo esempio storico in assoluto in cui le classi dominate, sia pure purtroppo soltanto per pochi decenni, hanno potuto vincere contro le classi dominanti. Bisogna dunque studiare con attenzione sia le ragioni della vittoria che le ragioni della sconfitta. Ma esse stanno in un solo complesso di problemi, la natura del partito comunista ed il suo rovesciamento posteriore classistico, individualistico e soprattutto anti- comunitario" Costanzo Preve da "Il modo di produzione comunitario. Il problema del comunismo rimesso sui piedi"

giovedì 25 maggio 2017

Gli aiuti di stato si possono fare se è la Germania a farli. Euroimbecilli servi e traditori della Patria

Germania, in 10 anni quasi 11 miliardi di aiuti di Stato per il settore auto

23 maggio 2017 17:58
Red. Online

BERLINO - Negli ultimi dieci anni i costruttori e fornitori automobilistici hanno ottenuto in Germania quasi un miliardo di euro all'anno di aiuti di Stato finalizzati alla ricerca e allo sviluppo, più altri 181 milioni di euro di incentivi per gli investimenti. È quanto emerge dalla risposta del governo tedesco a un'interrogazione parlamentare della Linke, citata dall'Handelsblatt.

Stando al documento, il costruttore al quale sono stati erogati più aiuti diretti è Daimler: tra il 2007 e il 2017 la casa-madre di Mercedes ha ricevuto 191 milioni di euro. Seguono Volkswagen con 110 milioni e Bmw con 107.

Tenendo conto anche degli sgravi fiscali e di vari bonus, come quello per la rottamazione, emerge che il settore automobilistico ha beneficiato di aiuti di Stato per oltre undici miliardi di euro all'anno.

Inoltre lo Stato acquista molte auto fabbricate dai costruttori tedeschi, nota il quotidiano: si tratta di oltre 25.000 veicoli negli ultimi dieci anni. In testa alla lista c'è Volkswagen, che ha fornito circa 15.500 auto.

Nessun commento:

Posta un commento