L'albero della storia è sempre verde

L'albero della storia è sempre verde

"Teniamo ben ferma la comprensione del fatto che, di regola, le classi dominanti vincono sempre perché sempre in possesso della comprensione della totalità concettuale della riproduzione sociale, e le classi dominate perdono sempre per la loro stupidità strategica, dovuta all’impossibilità materiale di accedere a questa comprensione intellettuale. Nella storia universale comparata non vi sono assolutamente eccezioni. La prima e l’unica eccezione è il 1917 russo. Per questo, sul piano storico-mondiale, Lenin è molto più grande di Marx. Marx è soltanto il coronamento del grande pensiero idealistico ed umanistico tedesco, ed il fondatore del metodo della comprensione della storia attraverso i modi di produzione. Ma Lenin è molto di più. Lenin è il primo esempio storico in assoluto in cui le classi dominate, sia pure purtroppo soltanto per pochi decenni, hanno potuto vincere contro le classi dominanti. Bisogna dunque studiare con attenzione sia le ragioni della vittoria che le ragioni della sconfitta. Ma esse stanno in un solo complesso di problemi, la natura del partito comunista ed il suo rovesciamento posteriore classistico, individualistico e soprattutto anti- comunitario" Costanzo Preve da "Il modo di produzione comunitario. Il problema del comunismo rimesso sui piedi"

lunedì 19 giugno 2017

Migrazione di Rimpiazzo - la tratta dei schiavi continua, migliaia e migliaia sulle coste italiane

Migliaia di migranti sbarcano in Sicilia, Calabria e Campania

CRONACA, NEWS lunedì, 19, giugno, 2017

19 GIU – Sono migliaia i migranti in arrivo sulle coste italiane, tra Sicilia, Calabria e Campania. – E’ arrivata a Palermo nave Diciotti della guardia costiera con 1.096 migranti prelevati in più operazioni nel mare Mediterraneo. A bordo ci sono 751 uomini, 160 donne, undici delle quali in stato di gravidanza, e 185 minorenni. Nel porto è presente la task force coordinata dalla Prefettura, composta da Asp, forze dell’ordine, Caritas e Croce rossa. –

Sono di 23 nazionalità diverse i 1.045 stranieri giunti nel porto di Reggio Calabria a bordo della nave “Vos Prudence” di Medici senza frontiere. Sono 867 uomini, 158 donne, 28 delle quali incinte, e 20 minori tutti accompagnati. Pronto a terra, come sempre, il sistema di accoglienza predisposto dalla Prefettura ed il supporto di polizia, carabinieri, Guardia di finanza, Suem 118, Croce rossa, coordinamento ecclesiale sbarchi della Caritas diocesana, Ordine di Malta, Ordine dei Medici della Provincia di Reggio Calabria, e associazioni di volontariato. Per le operazioni di identificazione e foto segnalamento serviranno almeno due giorni di lavoro, considerato l’alto numero di sbarchi che sta interessando i porti italiani.

– Sono stati individuati gli scafisti di uno dei 5 eventi di recupero di migranti, per un totale di 652, giunti ieri al porto commerciale di Augusta su nave KVB 002 Triton della Guardia costiera svedese. Tra loro 127 minorenni. Personale del Gruppo interforze di contrasto all’immigrazione clandestina della Procura di Siracusa ha sottoposto a fermo un senegalese ed un sudanese, presunti scafisti di un gommone con 134 migranti, e li ha trasferiti nel carcere di contrada Cavadonna a Siracusa con l’accusa di favoreggiamento dell’immigrazione clandestina. I migranti, secondo le testimonianze raccolte, sono partiti dalle coste libiche vicino il porto di Sabrata la notte di giovedì scorso. Ciascuno avrebbe pagato dai 1.500 ai 2 mila dinari libici, dai 900 ai 1.300 euro. –

Arriveranno stasera, intorno alle 21, al Molo Commerciale 3 Gennaio di Salerno, i 526 migranti in viaggio sulla nave spagnola Canarias. Si tratta di 454 maschi, 53 donne (di cui una incinta), 19 minori dei quali 16 sono di età inferiore ai 9 anni e i restanti tra i 9 e i 15 anni.

I migranti provengono da Ghana, Sudan, Senegal, Guinea, Gambia, Mali, Nigeria, Togo. In mattinata, in Prefettura, si terrà la consueta unità di crisi per organizzare al meglio l’accoglienza di questo 19.mo sbarco. (ANSAmed).

Nessun commento:

Posta un commento