L'albero della storia è sempre verde

L'albero della storia è sempre verde

"Teniamo ben ferma la comprensione del fatto che, di regola, le classi dominanti vincono sempre perché sempre in possesso della comprensione della totalità concettuale della riproduzione sociale, e le classi dominate perdono sempre per la loro stupidità strategica, dovuta all’impossibilità materiale di accedere a questa comprensione intellettuale. Nella storia universale comparata non vi sono assolutamente eccezioni. La prima e l’unica eccezione è il 1917 russo. Per questo, sul piano storico-mondiale, Lenin è molto più grande di Marx. Marx è soltanto il coronamento del grande pensiero idealistico ed umanistico tedesco, ed il fondatore del metodo della comprensione della storia attraverso i modi di produzione. Ma Lenin è molto di più. Lenin è il primo esempio storico in assoluto in cui le classi dominate, sia pure purtroppo soltanto per pochi decenni, hanno potuto vincere contro le classi dominanti. Bisogna dunque studiare con attenzione sia le ragioni della vittoria che le ragioni della sconfitta. Ma esse stanno in un solo complesso di problemi, la natura del partito comunista ed il suo rovesciamento posteriore classistico, individualistico e soprattutto anti- comunitario" Costanzo Preve da "Il modo di produzione comunitario. Il problema del comunismo rimesso sui piedi"

venerdì 16 giugno 2017

Sanità Pubblica - ma di cosa si meraviglia Cantone quando fin dai lontani anni '80 il Sistema partitico decise di lottizzare la sanità e questa decisione ancora è fondante, l'assistenza è diventata un aspetto secondario, tant'è che si continuano a tagliare servizi per mancanza di assunzioni, introduzioni di precariato e di cooperative esterne mentre i partiti continuano a succhiare soldi e potere da questo vitale settore

Cantone: «Formiche in ospedale
la realtà supera la fantasia»



«La realtà supera la peggiore fantasia. È un'immagine che non fa onore alla sanità del Paese e alla sanità della Campania, che per la verità da anni ha evidenziato tanti problemi». Così, ai microfoni del Tg1 il presidente dell'Autorità nazionale anticorruzione, Raffaele Cantone, commenta la vicenda della donna ricoverata all'ospedale San Paolo di Napoli coperta di formiche «La Campania ha una serie di primati negativi che si deve scrollare di dosso - dice Cantone - È una regione nella quale sul sistema degli appalti ci sono tante criticità e in molti casi indagini recenti hanno evidenziato infiltrazioni criminali. C'è bisogno assolutamente di una svolta - conclude - una svolta che tenda a dare spazio alle tante energie positive»

Mercoledì 14 Giugno 2017, 22:27

Nessun commento:

Posta un commento