L'albero della storia è sempre verde

L'albero della storia è sempre verde

"Teniamo ben ferma la comprensione del fatto che, di regola, le classi dominanti vincono sempre perché sempre in possesso della comprensione della totalità concettuale della riproduzione sociale, e le classi dominate perdono sempre per la loro stupidità strategica, dovuta all’impossibilità materiale di accedere a questa comprensione intellettuale. Nella storia universale comparata non vi sono assolutamente eccezioni. La prima e l’unica eccezione è il 1917 russo. Per questo, sul piano storico-mondiale, Lenin è molto più grande di Marx. Marx è soltanto il coronamento del grande pensiero idealistico ed umanistico tedesco, ed il fondatore del metodo della comprensione della storia attraverso i modi di produzione. Ma Lenin è molto di più. Lenin è il primo esempio storico in assoluto in cui le classi dominate, sia pure purtroppo soltanto per pochi decenni, hanno potuto vincere contro le classi dominanti. Bisogna dunque studiare con attenzione sia le ragioni della vittoria che le ragioni della sconfitta. Ma esse stanno in un solo complesso di problemi, la natura del partito comunista ed il suo rovesciamento posteriore classistico, individualistico e soprattutto anti- comunitario" Costanzo Preve da "Il modo di produzione comunitario. Il problema del comunismo rimesso sui piedi"

domenica 2 luglio 2017

L'INSURREZIONE DELLA
NUOVA UMANITÀ 
Una settimana insieme per coniugare i processi di liberazione interiore con le trasformazioni politiche, economiche e culturali del XXI secolo.

24 - 30 Luglio 2017
Trevi (PG)
L'INSURREZIONE DELLA NUOVA UMANITÀ - 24-30 Luglio 2017, Trevi (PG) - Marco Guzzi e Mauro Scardovelli
L'INSURREZIONE DELLA NUOVA UMANITÀ
Video di presentazione dell'evento
 

La filosofia e la psicologia incontrano l’economia e la politica.
Marco Guzzi (filosofo e poeta) e Mauro Scardovelli (psicoterapeuta e giurista), conducono un’intera settimana dedicata a comprendere la complessa realtà attuale. 
Come pensare ad una società più equa e rispettosa della dignità umana senza mettere in discussione le fondamenta del pensiero su cui poggia la nostra psiche, la nostra cultura?
Una settimana insieme per coniugare i processi di liberazione interiore con trasformazioni politiche, economiche e culturali del XXI secolo.

 
Settimana Estiva 2017 | Aleph e Darsi Pace | PARTECIPA ANCHE TU!
Claudio Messora intervista Marco Guzzi sulla settimana estiva di Trevi.
<- GUARDA IL VIDEO

OSPITI:
Giuliana Mieli (psicoterapeuta e filosofa),Angela Volpini (filosofa), Rossana Becarelli (dirigente di ospedale) Diego Fusaro (Filosofo), Nino Galloni(Economista), Mauro Ceruti (filosofo),Raffaele Fiore (medico), Davide Storelli(Avvocato) Antonio Quaglietta(psicologo), Michele Grieco (psicologo),Mario Giambelli (Avvocato).
E molti altri!

A CHI SI RIVOLGE?
L’evento si rivolge a tutti coloro che desiderano una qualità di vita diversa, a partire dalle relazioni in famiglia, con amici, fino alla qualità della cultura, della politica e dell’economia in cui siamo immersi.
Un uomo, una donna liberi dalla paura non si lasciano più imprigionare e diventano il cambiamento che vogliamo nel mondo.
PERCHÉ PARTECIPARE?
Sarà un’occasione preziosa per approfondire la conoscenza di se stessi,delle proprie dinamiche inconsapevoli di autoboicottaggio, di reattività, di difesa... Un’occasione per comprenderle e avviarsi sulla strada per sciogliere


 
questi meccanismi e, liberandosi da questi, sviluppare una visione più lucida, acuta e competente dei meccanismi che fuori di noi ci tengono in scacco: impaurite pedine di un sistema alla deriva.
“Sii il cambiamento che desideri dal mondo”
(Gandhi)
Affettività, genitorialità, basi biologiche delle relazioni di cura (G. Mieli)
Economia: principi keynesiani e solidarietà come base per un’economia stabile e accrescitiva, a cui si oppone la dottrina liberista, fondata su competitività e sregolatezza dei mercati (Galloni). Quale modello economico può sostenere una sana gestione delle risorse?
Politica: come creare ed aggregare un consenso sano verso un modello politico fondato sul rispetto reciproco? Esiste un pensiero politico che sa mettere in discussione le proprie strutture disfunzionali per fondarsi su una visione più solidale e relazionale?
Medicina: La medicina e la cura nell’epoca del disagio: come ri-orientare la medicina affinché si curi la persona e non la malattia? (dott. Becarelli, dott. Fiore)
- Crescita e trasformazione personale:Scardovelli e Guzzi condurranno laboratori esperienziali di pratiche di crescita e liberazione dalle strutture egoico-disfunzionali.
Tavoli di lavoro: medicina, psicologia e spiritualità, economia, politica.Condotti da formatori esperti.
- Pratiche di attivazione fisica, momenti ludici e di socializzazione.

INFO ED ISCRIZIONI
Prezzi agevolati e facilitazioni
Attenzione: data l'elevata partecipazione, consigliamo agli interessati di iscriversi entro breve tempo!
Vi aspettiamo!

Tutte le INFO e iscrizioni su:
https://alephumanistica.it/insurrezione/

Nessun commento:

Posta un commento