Il PROTEZIONISMO diventa il soggetto spinto dalla DEFLAZIONE ordo-liberista

Il PROTEZIONISMO diventa il soggetto spinto dalla DEFLAZIONE ordo-liberista
La ragione di ciò sta nel fatto che la cuspide del potere di queste due nazioni (Francia e Germania) comprende benissimo che la crisi strutturale di quei capitalismi perdura, si accresce, e non è domata dalla retorica europeista. La deflazione ordo-liberista erode i margini, fa scendere i tassi di profitto, rende più difficile la circolazione del capitale fisso e la finanza può far crescere qualche rendita, ma non crea lavoro, né prospettive per il giovane proletariato franco-tedesco. La circolazione del capitale si blocca e allora si ricorre al naturale e normale espediente che è il protezionismo. Ma questo scardina le basi stesse della struttura tecnocratica europea. Butta nel fango i trattati di Maastricht e di Lisbona, trasforma in canzoni da melodramma le recite neo liberiste. Giulio Sapelli http://www.ilsussidiario.net/News/Economia-e-Finanza/2017/8/27/GEO-FINANZA-Dalla-Cina-alle-cicale-la-Germania-prepara-il-terremoto-dell-Ue/779737/

L'albero della storia è sempre verde

L'albero della storia è sempre verde

"Teniamo ben ferma la comprensione del fatto che, di regola, le classi dominanti vincono sempre perché sempre in possesso della comprensione della totalità concettuale della riproduzione sociale, e le classi dominate perdono sempre per la loro stupidità strategica, dovuta all’impossibilità materiale di accedere a questa comprensione intellettuale. Nella storia universale comparata non vi sono assolutamente eccezioni. La prima e l’unica eccezione è il 1917 russo. Per questo, sul piano storico-mondiale, Lenin è molto più grande di Marx. Marx è soltanto il coronamento del grande pensiero idealistico ed umanistico tedesco, ed il fondatore del metodo della comprensione della storia attraverso i modi di produzione. Ma Lenin è molto di più. Lenin è il primo esempio storico in assoluto in cui le classi dominate, sia pure purtroppo soltanto per pochi decenni, hanno potuto vincere contro le classi dominanti. Bisogna dunque studiare con attenzione sia le ragioni della vittoria che le ragioni della sconfitta. Ma esse stanno in un solo complesso di problemi, la natura del partito comunista ed il suo rovesciamento posteriore classistico, individualistico e soprattutto anti- comunitario" Costanzo Preve da "Il modo di produzione comunitario. Il problema del comunismo rimesso sui piedi"

martedì 18 luglio 2017

Nino Galloni - le comunità si organizzano autonomamente, si creano monete complementari

Nino Galloni e la questione meridionale ai tempi dell'Euro

L'Associazione Clemm Calabria e la Nuova Economia Etica e Solidale italiana: l'incontro con il noto economista.

Curato da Elisabetta Gardini
Pubblicato il:18 luglio 2017

Foto dell'Economista Nino Galloni

Sabato 15 Luglio 2017 a Corigliano Calabro, in provincia di Cosenza, si è svolto l'incontro del noto economista Antonino Galloni -già Direttore Generale del Ministero del Lavoro e dell'Occupazione, professore universitario e conferenziere internazionale- con i Circoli Locali Etici Mondo Migliorelocali per sottoporre alla loro attenzione, ancora una volta, l'importanza di promuovere localmente, in ogni Comune italiano, la produzione di una moneta complementare che rimetta in moto l'Economia e l'Occupazione, contribuendo alla creazione di ricchezza e benessere diffusi.

L'incontro di Nino Galloni con i Clemm della Sibaritide

L'iniziativa, fortemente voluta nella Sibaritide -la splendida Piana del cosentino che si affaccia sulla Costa Ionica, ricca di bellezze naturalistiche, Beni culturali di fama mondiale come il Parco Archeologico di Sibari, risorse turistiche ed un'agricoltura florida- da Pino Aversa, Vice Responsabile Regionale dell'Associazione Clemm Calabria, ha ricalcato i contenuti espressi nell'ambito degli incontri regionali dei Clemm nell'ambito dell' Allinea Tour promosso dal COEMM & CLEMM svoltosi in tutta Italia fino allo scorso Marzo e, attualmente, nell'ambito del New Humanism Tour di Maurizio Sarlo in corso sul territorio nazionale.

Nino Galloni e l'iniziativa NOISì di COEMM & CLEMM

I Clemm - Circoli Locali Etici Mondo Migliore - sono gruppi di persone che in ogni Comune d'Italia hanno preso a seguire il Progetto Coemm & Clemm ideato da Maurizio Sarlo e promosso dal COEMM - Comitato Organizzatore Etico Mondo Migliore -) che sono in procinto di attuare l'iniziativa "NOISì" e, mediante una Card caricata mensilmente con 1.500 Punti Euro per l'acquisto di prodotti e servizi italiani, ridaranno, a partire dal prossimo 18 Settembre, nuova linfa vitale all'#economia nazionale da sempre costituita dalla Piccola e Media Impresa, nei modi indicati ed esposti nell'ambito dell'iniziativa da Nino Galloni.
La Nuova Economia

Nino Galloni, nell'ambito dell'incontro, ha messo in evidenza come fino ad alcuni anni fà non ci si aspettava il fenomeno in atto che vede un ritorno all'Agricoltura di cui sono spesso protagonisti i giovani, sottolineando inoltre l'importanza del recupero dalle inestimabili risorse del Territorio - molte delle quali al momento sono fortemente esposte anche al rischio di degrado - che costituiscono i Beni da valorizzare affinché la cittadinanza italiana possa riprendere in mano le redini delle sorti economiche - e non solo - del Bel Paese.

Nessun commento:

Posta un commento