Il PROTEZIONISMO diventa il soggetto spinto dalla DEFLAZIONE ordo-liberista

Il PROTEZIONISMO diventa il soggetto spinto dalla DEFLAZIONE ordo-liberista
La ragione di ciò sta nel fatto che la cuspide del potere di queste due nazioni (Francia e Germania) comprende benissimo che la crisi strutturale di quei capitalismi perdura, si accresce, e non è domata dalla retorica europeista. La deflazione ordo-liberista erode i margini, fa scendere i tassi di profitto, rende più difficile la circolazione del capitale fisso e la finanza può far crescere qualche rendita, ma non crea lavoro, né prospettive per il giovane proletariato franco-tedesco. La circolazione del capitale si blocca e allora si ricorre al naturale e normale espediente che è il protezionismo. Ma questo scardina le basi stesse della struttura tecnocratica europea. Butta nel fango i trattati di Maastricht e di Lisbona, trasforma in canzoni da melodramma le recite neo liberiste. Giulio Sapelli

L'albero della storia è sempre verde

L'albero della storia è sempre verde

"Teniamo ben ferma la comprensione del fatto che, di regola, le classi dominanti vincono sempre perché sempre in possesso della comprensione della totalità concettuale della riproduzione sociale, e le classi dominate perdono sempre per la loro stupidità strategica, dovuta all’impossibilità materiale di accedere a questa comprensione intellettuale. Nella storia universale comparata non vi sono assolutamente eccezioni. La prima e l’unica eccezione è il 1917 russo. Per questo, sul piano storico-mondiale, Lenin è molto più grande di Marx. Marx è soltanto il coronamento del grande pensiero idealistico ed umanistico tedesco, ed il fondatore del metodo della comprensione della storia attraverso i modi di produzione. Ma Lenin è molto di più. Lenin è il primo esempio storico in assoluto in cui le classi dominate, sia pure purtroppo soltanto per pochi decenni, hanno potuto vincere contro le classi dominanti. Bisogna dunque studiare con attenzione sia le ragioni della vittoria che le ragioni della sconfitta. Ma esse stanno in un solo complesso di problemi, la natura del partito comunista ed il suo rovesciamento posteriore classistico, individualistico e soprattutto anti- comunitario" Costanzo Preve da "Il modo di produzione comunitario. Il problema del comunismo rimesso sui piedi"

mercoledì 6 dicembre 2017

Bitcoin - la Surf Air accetta il pagamento di alcune cripto monete

Bitcoin e Ethereum per pagare biglietti aerei? Da oggi si può


Bitcoin e Ethereum (così come le altre criptovalute) non sono solo asset su cui speculare ma, piano piano, stanno entrando nell’uso comune come vere e proprie valute di pagamento. La notizia di oggi è che una compagnia aerea, Surf Air, ha iniziato ad accettare Bitcoin e Ethereum come pagamento.

La compagnia aerea regionale “all-you-can-fly” Surf Air ha iniziato ad accettare le criptovalute Bitcoin ed Ethereum come pagamento per i suoi servizi di abbonamento mensili. Il piano prevede che la compagnia aerea privata permetterà ai suoi clienti di pagare i loro posti usando la moneta virtuale attraverso un’applicazione mobile.

Secondo il presidente e amministratore delegato della compagnia aerea, Sudhin Shahani, le tecnologie rivoluzionare come Bitcoin ed Ethereum completano la missione aziendale che è rivoluzionare il mondo del viaggio in areo.

“Surf Air è stata costruita sull’idea rivoluzionare il modo in cui si acquistano e si accede ai viaggi in aereo, quindi ha senso solo essere all’avanguardia nell’accettare forme di pagamento rivoluzionarie come Bitcoin. Allo stesso tempo, gli utenti di Bitcoin sono una comunità estremamente motivata di early adopter: creando un tessuto connettivo tra questi modelli di business lungimiranti, credo che stiamo plasmando il futuro. ”

Con il nuovo schema, Surf Air consente ai suoi membri di pagare una tariffa mensile per farli volare quante volte vogliono. I passeggeri iscritti al servizio sono già sottoposti a pre-screening, in modo che possano accedere ai voli senza un ulteriore controllo di sicurezza.

Il vettore regionale sta collaborando con la piattaforma di valuta digitale Coinbase per l’implementazione del suo nuovo schema con Coinbase che gestisce i pagamenti in Bitcoin ed Ethereum.

Surf Air non è la prima compagnia aerea ad accettare Bitcoin. I player del settore aereo, in particolare le compagnie regionali e minori, hanno adottato un approccio positivo sulle valute virtuali.

Prima di Surf Air, diverse compagnie aeree regionali hanno già accettato il Bitcoin come forma di pagamento nel corso degli anni. Altre società hanno anche esplorato altre possibili applicazioni della tecnologia sottostante delle criptovalute chiamata Blockchain, incluso l’emissione dei biglietti e il monitoraggio della manutenzione.

Nessun commento:

Posta un commento