Il PROTEZIONISMO diventa il soggetto spinto dalla DEFLAZIONE ordo-liberista

Il PROTEZIONISMO diventa il soggetto spinto dalla DEFLAZIONE ordo-liberista
La ragione di ciò sta nel fatto che la cuspide del potere di queste due nazioni (Francia e Germania) comprende benissimo che la crisi strutturale di quei capitalismi perdura, si accresce, e non è domata dalla retorica europeista. La deflazione ordo-liberista erode i margini, fa scendere i tassi di profitto, rende più difficile la circolazione del capitale fisso e la finanza può far crescere qualche rendita, ma non crea lavoro, né prospettive per il giovane proletariato franco-tedesco. La circolazione del capitale si blocca e allora si ricorre al naturale e normale espediente che è il protezionismo. Ma questo scardina le basi stesse della struttura tecnocratica europea. Butta nel fango i trattati di Maastricht e di Lisbona, trasforma in canzoni da melodramma le recite neo liberiste. Giulio Sapelli http://www.ilsussidiario.net/News/Economia-e-Finanza/2017/8/27/GEO-FINANZA-Dalla-Cina-alle-cicale-la-Germania-prepara-il-terremoto-dell-Ue/779737/

L'albero della storia è sempre verde

L'albero della storia è sempre verde

"Teniamo ben ferma la comprensione del fatto che, di regola, le classi dominanti vincono sempre perché sempre in possesso della comprensione della totalità concettuale della riproduzione sociale, e le classi dominate perdono sempre per la loro stupidità strategica, dovuta all’impossibilità materiale di accedere a questa comprensione intellettuale. Nella storia universale comparata non vi sono assolutamente eccezioni. La prima e l’unica eccezione è il 1917 russo. Per questo, sul piano storico-mondiale, Lenin è molto più grande di Marx. Marx è soltanto il coronamento del grande pensiero idealistico ed umanistico tedesco, ed il fondatore del metodo della comprensione della storia attraverso i modi di produzione. Ma Lenin è molto di più. Lenin è il primo esempio storico in assoluto in cui le classi dominate, sia pure purtroppo soltanto per pochi decenni, hanno potuto vincere contro le classi dominanti. Bisogna dunque studiare con attenzione sia le ragioni della vittoria che le ragioni della sconfitta. Ma esse stanno in un solo complesso di problemi, la natura del partito comunista ed il suo rovesciamento posteriore classistico, individualistico e soprattutto anti- comunitario" Costanzo Preve da "Il modo di produzione comunitario. Il problema del comunismo rimesso sui piedi"

giovedì 12 aprile 2018

Snam Sulmona - solo animali euroimbecilli alla Gentiloni preposti per l'ordinaria amministrazione pretendono di effettuare decisioni strategiche come far correre gasdotti in zone sismiche


Boom di adesioni da tutta Italia alla manifestazione No Snam - No Hub Gas del 21 aprile a Sulmona

Ultime Notizie



L'AQUILA - È un vero e proprio boom di adesioni alla manifestazione No Snam - No Hub del Gas convocata per...


11 Aprile 2018 12:31 

È un vero e proprio boom di adesioni alla manifestazione No Snam - No Hub del Gas convocata per sabato 21 aprile a Sulmona ore 15 (viale Togliatti) per opporsi ad un futuro basato sull'energia fossile e per valorizzare il patrimonio ambientale e culturale del nostro paese.

All'appello del Coordinamento No Hub del Gas ha risposto in maniera massiccia non solo la comunità abruzzese. Infatti hanno aderito tantissime realtà di fuori regione, dalla Puglia alla Lombardia, dalle Marche al Lazio, dalla Campania alla Toscana, dall'Umbria al Molise oltre che organizzazioni di livello nazionale.

Comuni grandi e piccoli, a partire da quelli di L'Aquila e Sulmona, da quello di Foligno a Lanciano, praticamente tutte le organizzazioni sindacali, una miriade di operatori economici e associazioni. Insomma, è possibile continuare ad imporre queste grandi opere inutili e dannose contro i cittadini e non per loro? 

I funzionari della Presidenza del Consiglio dei Ministri e dei Ministeri coinvolti perché si ostinano a portare avanti il progetto di Snam? 

Non fa impressione che in tre crateri sismici, tra mille sofferenze, la risposta dello Stato centrale sia l'assurdo di far realizzare un grande cantiere, pagato dalle bollette dei cittadini, ad esclusivo vantaggio di un privato che passerebbe indifferente tra le mille sofferenze del territorio? Con aggravio di rischi visto l'enorme rischio sismico di quei luoghi e della valle Peligna?

I cittadini stanno dimostrando con i fatti che il futuro non può essere "sequestrato" per decenni dalle fonti fossili in palese contrasto con gli Accordi di Parigi, istradando il paese verso il passato e non verso tecnologie già esistenti per efficienza, risparmio e produzione realmente sostenibili. È già il presente, non solo il futuro. È notizia di questi giorni che il Portogallo nell'intero mese di marzo ha prodotto da rinnovabili più energia elettrica di quella consumata dall'intero paese. Sui trasporti in Giappone hanno appena annunciato che sono installate più centraline di ricarica per le auto elettriche che distributori di idrocarburi! 

A Sulmona si parlerà di questo, di due visioni differenti per il paese e della tutela e valorizzazione del patrimonio ambientale e culturale messo a rischio dal progetto di trasformare l'Italia, un paese fragile e vulnerabile per i rischi ambientali, in una piattaforma logistica con pozzi, stoccaggi, centrali e gasdotti, per portare gas in Nord Europa. Uno sguardo che mira alla tutela del presente e alla costruzione di un futuro sostenibile contro uno che guarda al passato.

Associazioni/Comitati/Movimenti/altro (143)

Forum Italiano dei Movimenti per l’Acqua, Forum Abruzzese dei Movimenti per l’Acqua, Stazione Ornitologica Abruzzese, Nuovo Senso Civico, Associazione Pescara Punto Zero, Comitato no stoccaggio gas San Martino sulla Marrucina, Comitato no elettrodotto Villanova-Gissi, Comitato Cittadini per l’Ambiente – Sulmona, Coordinamento Nazionale No Triv, Associazione Dalla Parte dell’Orso, Arci comitato provinciale Chieti, Arci circolo territoriale Vasto, Associazione Mediterranea per la Natura Onlus, Fondazione "Lorenzo Milani" ONLUS, Medicina Democratica Movimento di Lotta per la Salute ONLUS, Associazione Ubuntu onlus, Brigate di Solidarietà Attiva, Ciclofficina popolare CAP15 Pescara, Italia Nostra sezione “Aniene e M. Lucretili” (Tivoli), Associazione LeRotaie, Salviamo l'Orso ONLUS, Zona22 – San Vito, Laboratorio Sociale Largo Tappia – Lanciano, Associazione culturale "L'orda d'oro" Lanciano, Sulmona Teatro Project, Associazione SOS Natura, Rivista Malamente, Associazione Qualeterra, Associazione culturale Colettivo Dadalouve, Gruppo d'Intervento Giuridico onlus, Associazione Noimessidaparte, Comitato No Inceneritore in Val di Sangro, Mountain Wilderness Umbria, Comitato No Trivelle nel Piceno, Comitato ForestaForesta, Coordinamento no Gasdotto SNAM&TAP Umbria, Rete di Cittadinanza e Comunità, Comitato per la salvaguardia ambientale di Piazza di Coso - S. Egidio Ripatransone – Cupra Marittima, Altrementi Valle Peligna, 3e32 / CaseMatte, Collettivo Studentesco Sulmona, Associazione culturale Movimentazioni, Associazione "Orsa Pro Natura Peligna" federata Pro Natura Nazionale, PeaceLink Abruzzo, Associazione Antimafie Rita Atria, Comitato Frentana Aperta (Campo di Giove), Associazione Kabawil, Paese Comune – Sambuceto, Associazione ambiente e salute nel piceno, Comitato Difendiamomontalfano – Cupello, Associazione “Cuore dei confini” – Corfinio, “Associazione Web per tutti” – Sulmona, Associazione ZeroLive – Sulmona, Abruzzoavventure, Associazione culturale Paesaggi Sonori, Associazione DisCanto, Associazione Scuola popolare di musica Sulmona, Bicincontriamoci Sulmona, Centro studi Carlo Tresca, Centro studi e ricerche Vittorio Monaco, Classemista Associazione culturale, MarfaTeatro – Sulmona, Associazione culturale laboratorio d’arte MAW, Associazione Culturale Sulmonacinema, Presidio Libera Sulmona, Associazione Movimento Zoè – Sulmona, Slow Food Condotta Peligna, Collettivo Danza Dadalouve – Sulmona, Associazione “Cuore dei confini” – Corfinio, Il Martello del Fucino, Unione degli Studenti – L’Aquila, Movimento No Tap, Associazione culturale Panfilo Serafini, Comitato TerrA-Territori Attivi, Comitatus aquilanus, Comitato Mò Bast, Comitato No Bretella, Associazione Culturale Demos, Spazio autogestito SCuP (Sport e Cultura Popolare), Ex Opg "Je so' pazzo", Collettivo Autorganizzato Universitario – Napoli, Studenti Autorganizzati Campani, Comitato Difesa Ambiente Martinsicuro, Comitato No Tubo, Spazio Inkiostro, Movimento No Tap Provincia di Brindisi, Mountain Wilderness, LIPU Abruzzo, ALTURA, reAzione Castri, Pro Natura Abruzzo, Medicina Democratica Firenze, Pro Natura Piemonte, Associazione A Sud, Centro Documentazione Conflitti Ambientali, La Galina Caminante aps, Federazione Nazionale Pro Natura, WWF Abruzzo, Legambiente Abruzzo, Italia Nostra Abruzzo, Associazione Culturale I Colori del Territorio – Spoltore, Associazione Culturale “La città del sole” – Raiano, Associazione di economia solidale “Gea” – Sulmona, Associazione Martinsicuro.zero, Mountain Wilderness marche, CESC (Coordinamento Enti Servizio Civile) Project, Brigata Preneste Asd resistenza ciclistica romana, AIEA (Associazione Italiana Esposti Amianto) ONLUS, Comitato No Tunnel TAV di Firenze, Associazione Culturale Sestiere Porta Manaresca, Associazione Culturale Borgo Pacentrano, Associazione Culturale Sestiere Porta Japasseri, Associazione Culturale Sestiere Porta Filiamabili, Associazione Culturale Sestiere Porta Bonomini, Associazione Culturale Borgo San Panfilo, Associazione Culturale Borgo S.M. della Tomba, Clash City Workers, Osservatorio Popolare della Val d'Agri, Attac Italia, Comando Provinciale N.O.G.R.A. (Nucleo Operativo Guardia Rurale Ausiliaria ) Aquila, APS Movimento Tellurico trekking ecologia e solidarietà, Associazione Progetto Musica, Movimento Un’altra Bugnara, Circolo Arci Querencia L'Aquila, Comitato Territoriale Arci prov. L'Aquila, A.N.AB. Associazione Naturista Abruzzese, Circolo “Le Cesane” Urbino Legambiente, Forumambientalista, Pro Natura Laga, Movimento Popolare di Liberazione (Programma 101), Pro Natura L’Aquila, Gotico Abruzzese Crew, ISDE (Medici per l’Ambiente) Provincia L’Aquila, La Lupus in Fabula, Unione degli Studenti - Abruzzo, Collettivo Studentesco Lanciano, Collettivo Studentesco Pescara, Unione degli Studenti – Vasto, sPaz Pescara, Italia Nostra sezione “Carlo Tobia” – L’Aquila, Associazione Sportiva Dilettantistica G.P. RUNNERS SULMONA, gruppo scout Sulmona 1, Coord.No Triv - Lombardia, Coordinamento Comitati Ambientalisti Lombardia, Slow Food Condotta L'Aquila.

Operatori economici – Aziende e Associazioni (53)

Camping Orsa Minore (Campo di Giove), Locanda Camilla (Campo di Giove), Ristorante La scarpetta di Venere (Campo di Giove), Associazione Commercianti Imprenditori e Artigiani Campo di Giove, Bottega del commercio equo e solidale “La Bottequa” di Sulmona, La Tana del Rosso – Roccacasale, B&B Sole&Luna – Sulmona, Agriturismo “Il Capriccio di Giove” – Campo Di Giove, D’Abruzzo, Cooperativa “La porta del sole”- Fara San Martino, Cooperativa Servizi turistici Sulmona, B&B Sotto le volte - Navelli, 27 Screenprint Factory and Gallery di Popoli, www.caseinitalia.com, Tabaccheria del Corso – Sulmona, Consorzio Artigiano Arcovaleno, Limes società cooperativa archeologica - Pacentro, B&B Il Viaggiatore, Hotel Rojan Srl – Sulmona, B&B Sogno d’amore, Azienda Agricola Scelsi – Pacentro, B&B La Rocca – Sulmona, Studio fotografico Paradisi – Pratola Peligna, Limes società cooperativa archeologica – Avezzano, Welcome to Sulmona, studio fotografico Paradisi – Pratola Peligna, Ristorante e Locanda da Gino – Sulmona, La Dimora B&B – Sulmona, Arte in città – Sulmona, Stella Alpina società cooperativa – Pacentro, B&B Il Giullare – Sulmona, Limes società cooperativa archeologica – Sulmona, B&B L’annunziata – Sulmona, B&B Sogno d’amore, Azienda Agricola Scelsi – Pacentro, Cooperativa sociale Daphne - Anversa degli Abruzzi, Il Bosso – Sulmona, Fattoria didattica B&B “La tana della Volpe” – Pacentro, Radioevolution (Pratola Peligna), Tutti i borghi e sestieri della Giostra Cavalleresca di Sulmona, www.lemilleeunabruzzo.com, Pallenium tourism – Palena, Pony Club – scuola di equitazione “La tana della volpe” – Pacentro, Agenzia UnipolSai di Sulmona, Associazione commercianti SULMONA FA CENTRO, Associazione Turistica "Parco Majella Costa Trabocchi" operatori bed and breakfast della costa dei trabocchi, Ristorante Bar Fonte Romana Pacentro, B&b Stalle moreschi, Cooperativa Nuovi orizzonti sociali, International inner wheel Sulmona, Azienda Agricola Ludovico (Vittorito), Associazione Terra Adriatica (Sulmona), Le Favole di Gaia Pratola Peligna

Istituzioni e amministratori (20)

Mauro Colaianni, consigliere comunale del comune di Barisciano, Capogruppo gruppo consiliare " Barisciano Bene Comune", Riserva Naturale Regionale e Oasi WWF Gole del Sagittario, Parco Naturale Regionale Sirente Velino, Maurizio Di Nicola – Consigliere Regionale Abruzzo, Parco Nazionale della Majella, Parco Nazionale d’Abruzzo Lazio e Molise, Comune di Popoli, Lorenzo Berardinetti – Consigliere Regionale Abruzzo, Leandro Bracco – Consigliere Regionale Abruzzo, Comune di Pratola Peligna, Mario Mazzocca - Sottosegretario Presidenza Regione Abruzzo con delega all'ambiente, Comune di Anversa degli Abruzzi, Riserva Naturale Regionale Monte Genzana Alto Gizio, Comune di Lanciano, Comune L’Aquila, Comune di Pacentro, Comune di Foligno, Comune di Sulmona, Comune di Montereale, Comune di Martinsicuro

Organizzazioni politiche (15)

Rifondazione Comunista Abruzzo, Giovani Comuniste/i Abruzzo, Potere al Popolo Abruzzo, Sinistra Italiana Abruzzo, Centro politico Comunista Sandro Santacroce, Sinistra Anticapitalista, Circolo Sinistra Italiana Valle Peligna, Coalizione Sociale L'Aquila, Movimento 5 Stelle, Art 1 Mdp Abruzzo/Liberi e Uguali Abruzzo, Potere al Popolo Valle Peligna, Potere al popolo – Firenze, Laboratorio politico – Perunaltracittà, Meetup Amici di Beppe Grillo Sulmona, SBiC - Sulmona Bene Comune

Sindacati (9)

CGIL Abruzzo, CGIL Provincia L’Aquila, Fillea CGIL L’Aquila, Cobas – Confederazione dei Comitati di Base, CISL Valle Peligna, UIL Abruzzo, Confederazione COBAS Pescara-Chieti, USB Abruzzo, Cobas Teramo

Nessun commento:

Posta un commento