Il PROTEZIONISMO diventa il soggetto spinto dalla DEFLAZIONE ordo-liberista

Il PROTEZIONISMO diventa il soggetto spinto dalla DEFLAZIONE ordo-liberista
La ragione di ciò sta nel fatto che la cuspide del potere di queste due nazioni (Francia e Germania) comprende benissimo che la crisi strutturale di quei capitalismi perdura, si accresce, e non è domata dalla retorica europeista. La deflazione ordo-liberista erode i margini, fa scendere i tassi di profitto, rende più difficile la circolazione del capitale fisso e la finanza può far crescere qualche rendita, ma non crea lavoro, né prospettive per il giovane proletariato franco-tedesco. La circolazione del capitale si blocca e allora si ricorre al naturale e normale espediente che è il protezionismo. Ma questo scardina le basi stesse della struttura tecnocratica europea. Butta nel fango i trattati di Maastricht e di Lisbona, trasforma in canzoni da melodramma le recite neo liberiste. Giulio Sapelli http://www.ilsussidiario.net/News/Economia-e-Finanza/2017/8/27/GEO-FINANZA-Dalla-Cina-alle-cicale-la-Germania-prepara-il-terremoto-dell-Ue/779737/

L'albero della storia è sempre verde

L'albero della storia è sempre verde

"Teniamo ben ferma la comprensione del fatto che, di regola, le classi dominanti vincono sempre perché sempre in possesso della comprensione della totalità concettuale della riproduzione sociale, e le classi dominate perdono sempre per la loro stupidità strategica, dovuta all’impossibilità materiale di accedere a questa comprensione intellettuale. Nella storia universale comparata non vi sono assolutamente eccezioni. La prima e l’unica eccezione è il 1917 russo. Per questo, sul piano storico-mondiale, Lenin è molto più grande di Marx. Marx è soltanto il coronamento del grande pensiero idealistico ed umanistico tedesco, ed il fondatore del metodo della comprensione della storia attraverso i modi di produzione. Ma Lenin è molto di più. Lenin è il primo esempio storico in assoluto in cui le classi dominate, sia pure purtroppo soltanto per pochi decenni, hanno potuto vincere contro le classi dominanti. Bisogna dunque studiare con attenzione sia le ragioni della vittoria che le ragioni della sconfitta. Ma esse stanno in un solo complesso di problemi, la natura del partito comunista ed il suo rovesciamento posteriore classistico, individualistico e soprattutto anti- comunitario" Costanzo Preve da "Il modo di produzione comunitario. Il problema del comunismo rimesso sui piedi"

giovedì 16 agosto 2018

Facebook - la censura avanza galoppando, hanno terrore della verità

Facebook rimuove la pagina di teleSUR English: l'AntiDiplomatico diffonderà i suoi contenuti attraverso i propri canali



Invitiamo chiunque abbia a cuore la libera informazione a far circolare attraverso i propri canali social i contenuti di teleSUR English

Mala tempora currunt per la libertà di espressione in rete. Dopo la chiusura della pagina Facebook di ‘Venezuelanalysis’ adesso è il turno di teleSUR English. Evidentemente sul noto social network statunitense non è ben tollerata l’attività di informazione, precisa e corretta, sulla realtà latinoamericana. In particolare sulle vicende del Venezuela bolivariano. Uno tra i paesi maggiormente diffamati dal circuito (dis)informativo mainstream.


La pagina di teleSUR English è stata rimossa da Facebook per la seconda volta quest'anno senza alcuna motivazione specifica. La redazione dell’emittente satellitare fortemente voluta da Hugo Chavez, riferisce che «Facebook NON ha fornito alcuna spiegazione nonostante i nostri migliori sforzi per comprendere la loro logica. Questo è uno sviluppo allarmante alla luce della recente chiusura di pagine che non si adattano alla narrativa mainstream».

Questa l’unica comunicazione ricevuta da Facebook:

«Ciao,

La tua pagina ‘teleSUR English’ è stata rimossa per violazione dei nostri Termini d'uso. Una pagina Facebook è una presenza distinta utilizzata esclusivamente per scopi commerciali o promozionali. Tra le altre cose, le pagine che sono piene d’odio, minacciose od oscene non sono consentite. Prendiamo anche delle pagine che attaccano un individuo o un gruppo o che sono state create da un individuo non autorizzato. Se la tua Pagina è stata rimossa per uno dei motivi sopra indicati, non verrà ripristinata. L'uso improprio continuato delle funzionalità di Facebook potrebbe comportare la perdita permanente del tuo account.

La squadra di Facebook».


Anche noi de l’AntiDiplomatico ci troviamo a fronteggiare continui ostacoli e boicottaggi del social network. Da un po’ di tempo a questa parte, inoltre, ci viene negata la possibilità di creare post sponsorizzati. La motivazione? Secondo il social network sarebbero state rilevate attività sospette. Forse è il nuovo modo di definire quella che si profila come attività di censura.

In solidarietà con i colleghi di teleSUR English abbiamo deciso di rilanciare tramite i nostri profili social i loro articoli che Facebook ha deciso di censurare.

Invitiamo chiunque abbia a cuore la libera informazione a far circolare attraverso i propri canali social i contenuti di teleSUR English.

Siamo da tempo impegnati nella battaglia per la libertà d’informazione, contro il nuovo maccartismo scatenato nei confronti di chi, come i media alternativi, ogni giorno contribuisce a demolire i castelli di menzogne costruiti dai media mainstream per coprire le peggiori nefandezze compiute dall’Occidente. Non abbiamo intenzione di fare nemmeno un passo indietro su questo punto.

#BringBackTelesurEnglish

Notizia del: 15/08/2018

Nessun commento:

Posta un commento