Il PROTEZIONISMO diventa il soggetto spinto dalla DEFLAZIONE ordo-liberista

Il PROTEZIONISMO diventa il soggetto spinto dalla DEFLAZIONE ordo-liberista
La ragione di ciò sta nel fatto che la cuspide del potere di queste due nazioni (Francia e Germania) comprende benissimo che la crisi strutturale di quei capitalismi perdura, si accresce, e non è domata dalla retorica europeista. La deflazione ordo-liberista erode i margini, fa scendere i tassi di profitto, rende più difficile la circolazione del capitale fisso e la finanza può far crescere qualche rendita, ma non crea lavoro, né prospettive per il giovane proletariato franco-tedesco. La circolazione del capitale si blocca e allora si ricorre al naturale e normale espediente che è il protezionismo. Ma questo scardina le basi stesse della struttura tecnocratica europea. Butta nel fango i trattati di Maastricht e di Lisbona, trasforma in canzoni da melodramma le recite neo liberiste. Giulio Sapelli http://www.ilsussidiario.net/News/Economia-e-Finanza/2017/8/27/GEO-FINANZA-Dalla-Cina-alle-cicale-la-Germania-prepara-il-terremoto-dell-Ue/779737/

L'albero della storia è sempre verde

L'albero della storia è sempre verde

"Teniamo ben ferma la comprensione del fatto che, di regola, le classi dominanti vincono sempre perché sempre in possesso della comprensione della totalità concettuale della riproduzione sociale, e le classi dominate perdono sempre per la loro stupidità strategica, dovuta all’impossibilità materiale di accedere a questa comprensione intellettuale. Nella storia universale comparata non vi sono assolutamente eccezioni. La prima e l’unica eccezione è il 1917 russo. Per questo, sul piano storico-mondiale, Lenin è molto più grande di Marx. Marx è soltanto il coronamento del grande pensiero idealistico ed umanistico tedesco, ed il fondatore del metodo della comprensione della storia attraverso i modi di produzione. Ma Lenin è molto di più. Lenin è il primo esempio storico in assoluto in cui le classi dominate, sia pure purtroppo soltanto per pochi decenni, hanno potuto vincere contro le classi dominanti. Bisogna dunque studiare con attenzione sia le ragioni della vittoria che le ragioni della sconfitta. Ma esse stanno in un solo complesso di problemi, la natura del partito comunista ed il suo rovesciamento posteriore classistico, individualistico e soprattutto anti- comunitario" Costanzo Preve da "Il modo di produzione comunitario. Il problema del comunismo rimesso sui piedi"

sabato 9 febbraio 2019

Cosenza - quelli che vogliono le opere non per facilitare la vita comunitaria ma solo per accrescere il loro potere distribuendo prebende e creare sorgenti di clientelismo

Cosenza, la metropappa indigna la città ed esalta i cortigiani
-8 Febbraio 2019


La metropappa indigna i cosentini o almeno la maggior parte dei cittadini. Del resto, non ci possono essere altre motivazioni se non l’asservimento e il “comparaggio” o il “lecchinaggio” per sostenere un’opera che serve solo a quattro politici corrotti (Oliverio, Occhiuto, Manna e Iacucci) per alimentare il loro bacino elettorale in vista delle prossime competizioni elettorali. Domani si ritorna in piazza. 

Ecco una selezione di proteste apparse sul web nel corso di questi lunghi mesi di chiusura del Viale Parco.

Paolo Mazzuca Ma i più simpatici sono quelli che dicono “a piedi! dovete camminare a piedi!”. Voglio vedere se questi illuminati quest inverno con pioggia , freddo e maltempo andranno a piedi ! A piedi ci può camminare chi ha il lavoro vicino no chi deve farsi i chilometri ogni mattina !
A scuola a piedi ci può andare chi abita vicino, non chi abita in paese o dall’altra parte della città ! Ma cumu ragionate ?? E ja che sta metro è solo una scusa per fottersi soldi !
Viale Parco è un’arteria nevralgica per il traffico !
Invece di stravolgere tutto perché non hanno potenziato i trasporti già esistenti ? Perché non sfruttano una linea ferroviaria già esistente ?

Manuela Amendola Ma la strada che doveva collegare il ponte a via Popilia perché non viene aperta?? Questa è pura follia!

Domenico Romano Mi sembra quel film, l’ora legale di Ficarra e Picone

Rosella Ambrosio OCCHIUTO fa l’architetto e crede che la città sia un appartamento che va rifatto continuamente. RESTAURARE NON RIFARE.

Daniela Carnevale Lunedì sarà il caos totale, i figli arriveranno a scuola alle 10!

Roberta Fortino Certo che se uno è anziano e con handicap deve cambiare città…e Cosenza è una città di persone anziane. Chi non sa che significa si limita idiotamente a consigliare la passeggiata a piedi.

Pietropaolo Lo Bosco Mi raccomando si si presenta alle Regionali votatelo…ca chissu vi chiuda pure l’autostrada…

Andrea Furgiuele Tranquilli che con la metropappa come la chiamano sicuramente si risolveranno tanti di questi problemi…

Giada Granata Veramente il disgusto!!! Poco fa VIA ROMA paralizzata con tanto di ambulanze bloccate! Maledetto il giorno in cui ti ho votato!!!

Enzo Brandi Sindaco Mario Occhiuto, ha mai preso in considerazione la possibilità di andare a zappare? Credo le riuscirebbe non benissimo, ma di sicuro meglio della professione di sindaco!

Valentina Ruffolo Ma la gente che dice di camminare a piedi ci pensa che oltre a creare disagi assurdi alla viabilità stanno buttando a terra tutti gli esercizi commerciali della zona chiusa? Prima di parlare pensate a tutti i disagi perché qui non si tratta soltanto di non voler camminare a piedi!!!

Salvatore Grosso Via Popilia sta scoppiando di traffico… U sà cumu li fiscavanu i ricchi a Maruzzu? E u luni ca cumincia a scola? Mi raccomando… pensatelo ma con moderazione… al limite, se proprio non potete farne a meno… portatevi un calendario, così se rimanete bloccati nel traffico imparerete anche i nomi di tanti Santi che non conoscete…è inutile imprecare sempre sui soliti…

Michele Giacomantonio “Pagliacci… io li avrei bannati tutti”, scrive uno degli amministratori di un noto gruppo Fb, riferendosi a chi posta commenti contro la metro e in generale contro il sindaco. Questo succede quando ci si dimentica di prendere la medicina che impedisce al Signor Hyde di uscire prepotentemente dal corpo del dottor Jekyll.

PARODIA DEL 5 MAGGIO Io fu… nell’auto immobile, bloccato sul viale, che bestemmiavo a raffica il sindaco Jugale… con l’ultima scienziata, dopo piazza Fera/Bilotti… ha chiuso Viale Parco… E adesso sono botti! Da Rende a Portapiana…da Luzzi a Mendicino…il traffico è bloccato…è tutto nu casino! E adesso che comincia, la scuola lunedì, esci da casa all’alba… E a sera ancora qui! ma non vi sconfortate… il sindaco è uno accorto… mò vi risolve il tutto…già pensa all’aeroporto!!!

http://www.iacchite.com/cosenza-la-metropappa-indigna-la-citta-ed-esalta-i-cortigiani/

Nessun commento:

Posta un commento