Il PROTEZIONISMO diventa il soggetto spinto dalla DEFLAZIONE ordo-liberista

Il PROTEZIONISMO diventa il soggetto spinto dalla DEFLAZIONE ordo-liberista
La ragione di ciò sta nel fatto che la cuspide del potere di queste due nazioni (Francia e Germania) comprende benissimo che la crisi strutturale di quei capitalismi perdura, si accresce, e non è domata dalla retorica europeista. La deflazione ordo-liberista erode i margini, fa scendere i tassi di profitto, rende più difficile la circolazione del capitale fisso e la finanza può far crescere qualche rendita, ma non crea lavoro, né prospettive per il giovane proletariato franco-tedesco. La circolazione del capitale si blocca e allora si ricorre al naturale e normale espediente che è il protezionismo. Ma questo scardina le basi stesse della struttura tecnocratica europea. Butta nel fango i trattati di Maastricht e di Lisbona, trasforma in canzoni da melodramma le recite neo liberiste. Giulio Sapelli http://www.ilsussidiario.net/News/Economia-e-Finanza/2017/8/27/GEO-FINANZA-Dalla-Cina-alle-cicale-la-Germania-prepara-il-terremoto-dell-Ue/779737/

L'albero della storia è sempre verde

L'albero della storia è sempre verde

"Teniamo ben ferma la comprensione del fatto che, di regola, le classi dominanti vincono sempre perché sempre in possesso della comprensione della totalità concettuale della riproduzione sociale, e le classi dominate perdono sempre per la loro stupidità strategica, dovuta all’impossibilità materiale di accedere a questa comprensione intellettuale. Nella storia universale comparata non vi sono assolutamente eccezioni. La prima e l’unica eccezione è il 1917 russo. Per questo, sul piano storico-mondiale, Lenin è molto più grande di Marx. Marx è soltanto il coronamento del grande pensiero idealistico ed umanistico tedesco, ed il fondatore del metodo della comprensione della storia attraverso i modi di produzione. Ma Lenin è molto di più. Lenin è il primo esempio storico in assoluto in cui le classi dominate, sia pure purtroppo soltanto per pochi decenni, hanno potuto vincere contro le classi dominanti. Bisogna dunque studiare con attenzione sia le ragioni della vittoria che le ragioni della sconfitta. Ma esse stanno in un solo complesso di problemi, la natura del partito comunista ed il suo rovesciamento posteriore classistico, individualistico e soprattutto anti- comunitario" Costanzo Preve da "Il modo di produzione comunitario. Il problema del comunismo rimesso sui piedi"

sabato 23 febbraio 2019

LiFi tecnologia complementare al WiFi

La tecnologia del LiFi nel mondo attraverso Signify

Signify, leader mondiale nell’illuminazione, collabora al momento con oltre 30 clienti in Europa, Nord America e Asia per testare la tecnologia LiFi. Gli apparecchi a LED con tecnologia LiFicombinano un’eccellente qualità della luce con una connessione dati a banda larga rapida mediante onde luminose, consentendo ai clienti di inviare e-mail, accedere in modo sicuro alla rete aziendale e navigare su Internet attraverso le loro luci.


Gli apparecchi Philips con tecnologia LiFi offrono ai clienti il ​​doppio vantaggio di una luce a LED di alta qualità ed efficienza energetica e una connettività sicura, stabile e robusta. Il LiFi sta suscitando un notevole interesse come tecnologia alternativa o complementare al WiFi per applicazioni specifiche e per l’aumento della congestione dello spettro radio. Offre almeno 1.000 volte lo spettro del WiFi.

I clienti che sperimentano la tecnologia all’avanguardia si trovano in tutto il mondo. A Bangalore, in India, il fornitore di uffici gestiti Incubex ha istituito una sala riunioni LiFi per consentire a molte start-up e aziende di esplorare la tecnologia.

Atea, la principale azienda di infrastrutture IT nella regione nordica e baltica, sta testando il LiFi nel proprio ufficio a Stavanger, in Norvegia. L’azienda ha installato apparecchi LiFi nella hall del suo edificio in modo che possa dimostrare la tecnologia e far provare ai visitatori la connettività.

L’azienda di telecomunicazioni Orange è un altro cliente, che pilota la tecnologia nel suo ufficio vicino a Parigi, in Francia, dove il LiFi viene testato come alternativa complementare ad altre tecnologie di comunicazione mobile.

A Singapore, Republic Polytechnic installerà il LiFi nel suo Smart Devices Lab. Intende offrire ai suoi studenti nuove opportunità di apprendimento e ampliare la loro esposizione alle tecnologie di illuminazione intelligente. Il politecnico è il primo istituto di istruzione superiore nel sud-est asiatico ad adottare la tecnologia LiFi.


Il LiFi offre vantaggi rispetto al Wi-Fi in quanto può essere utilizzato in luoghi in cui le frequenze radio possono interferire con le apparecchiature, come negli ospedali, o dove i segnali WiFi non possono raggiungere o sono deboli, come la metropolitana. È anche ideale per l’uso in ambienti che richiedono alta sicurezza; per esempio, il back office di un istituto finanziario o di un servizio governativo. Il LiFi aggiunge un ulteriore livello di sicurezza in quanto la luce non può passare attraverso pareti solide e una linea di mira alla luce è necessaria per accedere alla rete.

Photo Credis: Signify

Nessun commento:

Posta un commento