L'albero della storia è sempre verde

L'albero della storia è sempre verde

"Teniamo ben ferma la comprensione del fatto che, di regola, le classi dominanti vincono sempre perché sempre in possesso della comprensione della totalità concettuale della riproduzione sociale, e le classi dominate perdono sempre per la loro stupidità strategica, dovuta all’impossibilità materiale di accedere a questa comprensione intellettuale. Nella storia universale comparata non vi sono assolutamente eccezioni. La prima e l’unica eccezione è il 1917 russo. Per questo, sul piano storico-mondiale, Lenin è molto più grande di Marx. Marx è soltanto il coronamento del grande pensiero idealistico ed umanistico tedesco, ed il fondatore del metodo della comprensione della storia attraverso i modi di produzione. Ma Lenin è molto di più. Lenin è il primo esempio storico in assoluto in cui le classi dominate, sia pure purtroppo soltanto per pochi decenni, hanno potuto vincere contro le classi dominanti. Bisogna dunque studiare con attenzione sia le ragioni della vittoria che le ragioni della sconfitta. Ma esse stanno in un solo complesso di problemi, la natura del partito comunista ed il suo rovesciamento posteriore classistico, individualistico e soprattutto anti- comunitario" Costanzo Preve da "Il modo di produzione comunitario. Il problema del comunismo rimesso sui piedi"

mercoledì 15 maggio 2019

Gli imprenditori italiani si riappropriano dei punti vendita dati ai francesi

Conad rileva supermercati Auchan in Italia

14 Maggio 2019 - 12:38 

Accordo per acquisire gran parte dei punti vendita Auchan: Conad si appresta a diventare la più grande catena distributiva in Italia.


Diventa più capillare la presenza di Conad sul territorio italiano grazie all’accordo siglato con Auchan Retail che permette di acquisire la quasi totalità delle attività del gruppo francese nel nostro Paese.

L’intesa sarà perfezionata dopo il via libera dell’Antirust e punta a rafforzare la rete della grande distribuzione.
Conad e Auchan: l’accordo

Non sono stati resi noti i dettagli dell’accordo siglato tra Conad e Auchan ma secondo quanto emerge, l’organizzazione di imprenditori indipendenti del commercio al dettaglio d’Italia avrebbe acquisito una gran parte dei 1.600 punti vendita del gruppo francese attivo nella grande distribuzione.

Si tratta di ipermercati, supermercati, negozi di prossimità con i marchi Auchan e Simply, che sono dislocati sul territorio italiano in modo complementare alla rete Conad.

La transazione – che non riguarda i 33 supermercati in Sicilia e i 50 negozi Lillapois - sarà perfezionata dopo l’approvazione dell’Autorità Garante della Concorrenza e del Mercato in Italia.

Secondo quanto reso noto, inoltre, i centri commerciali in cui sono situati i punti vendita Auchan e Simply venduti a Conad continueranno a essere gestiti da Ceetrus che proseguirà la sua attività in Italia.

L’acquisizione vede il coinvolgimento Wrm Group, società specializzata nel real estate commerciale che fa capo a Raffaele Mincione.

Nell’operazione, Credit Agricole CIB ha agito come exclusive M&A adviser per Auchan, mentre PwC TLS Avvocati e Commercialisti ha assistito Conad e WRM negli aspetti legali e fiscali.
La sfida a Coop

Un bel colpo, insomma, che proietta Conad - che conta già su 3.225 punti vendita - nella sfida contro un altro gigante della grande distribuzione in Italia, Coop, apprestandosi a diventare a diventare la prima catena distributiva nazionale.

Alle attività già in essere, andranno dunque aggiunte quelle che verranno acquisite da Auchan, i cui 1600 punti vendita in Italia nel 2017 hanno registrato complessivamente un fatturato di 2,2 miliardi di euro.

Ma ciò che sembra interessare maggiormente Francesco Pugliese, amministratore delegato di Conad, è aver riportato sotto l’egida tricolore le attività oggetto di acquisizione.

“Siamo soddisfatti di aver acquisito e riportato nelle mani di imprenditori italiani una rete di distribuzione di grande valore, che sta attraversando un periodo di difficoltà ma che ha grandi potenzialità ed è complementare a quella di Conad. Oggi nasce una grande impresa italiana, che porterà valore alle aziende e ai consumatori italiani”

ha commentato l’ad.

Nessun commento:

Posta un commento