L'albero della storia è sempre verde

L'albero della storia è sempre verde

"Teniamo ben ferma la comprensione del fatto che, di regola, le classi dominanti vincono sempre perché sempre in possesso della comprensione della totalità concettuale della riproduzione sociale, e le classi dominate perdono sempre per la loro stupidità strategica, dovuta all’impossibilità materiale di accedere a questa comprensione intellettuale. Nella storia universale comparata non vi sono assolutamente eccezioni. La prima e l’unica eccezione è il 1917 russo. Per questo, sul piano storico-mondiale, Lenin è molto più grande di Marx. Marx è soltanto il coronamento del grande pensiero idealistico ed umanistico tedesco, ed il fondatore del metodo della comprensione della storia attraverso i modi di produzione. Ma Lenin è molto di più. Lenin è il primo esempio storico in assoluto in cui le classi dominate, sia pure purtroppo soltanto per pochi decenni, hanno potuto vincere contro le classi dominanti. Bisogna dunque studiare con attenzione sia le ragioni della vittoria che le ragioni della sconfitta. Ma esse stanno in un solo complesso di problemi, la natura del partito comunista ed il suo rovesciamento posteriore classistico, individualistico e soprattutto anti- comunitario" Costanzo Preve da "Il modo di produzione comunitario. Il problema del comunismo rimesso sui piedi"

sabato 11 maggio 2019

Roma - L'appalto di manutenzione delle scale mobili che riparava con fascette del ferramenta era stato, niente è un caso dalle precedenti amministrazioni. La magistratura sblocchi il sequestro della fermata di Barberini, cosa aspetta?

LAZIO 09 maggio 2019

Roma, Virginia Raggi: "Impianti fermata metro Repubblica da rifare"

La sindaca ha risposto ai cittadini durante la diretta Facebook tenuta sul suo profilo: "La sicurezza prima di tutto". La ditta costruttrice delle scale mobili ha terminato le ispezioni

Alla stazione metro di piazza della Repubblica "inizieranno a breve i lavori". La ditta costruttrice delle scale mobili Otis "ha finito le ispezioni, e anche in questo caso ha rilevato che la ditta incaricata della manutenzione aveva lavorato male, e ci sarà da rifare completamente l'impianto. La sicurezza prima di tutto". Queste le parole della sindaca di Roma Virginia Raggi, che oggi, giovedì 9 maggio, è tornata a tenere la diretta su Facebook, in cui risponde alle domande dei cittadini.

Le altre stazioni

"È stata riaperta Spagna. Siamo molto dispiaciuti per i disagi e anche molto arrabbiati - ha proseguito Raggi - perché abbiamo visto che i lavori di manutenzione fatti dalla ditta incaricata da Atac, ce lo ha confermato il Tribunale, erano fatti male: riparazioni con fascette del ferramenta, ponti elettrici fatti male. Questo ha determinato che Otis ha rifatto tutto. Su Repubblica stiamo ancora lavorando; Barberini è ancora sotto sequestro della magistratura e non possiamo ancora intervenire". La prima cittadina ha spiegato che il Campidoglio punta a riaprire il prima possibile le stazioni chiuse delle metro in sicurezza. 



Data ultima modifica 09 maggio 2019 ore 19:38

Nessun commento:

Posta un commento