L'albero della storia è sempre verde

L'albero della storia è sempre verde

"Teniamo ben ferma la comprensione del fatto che, di regola, le classi dominanti vincono sempre perché sempre in possesso della comprensione della totalità concettuale della riproduzione sociale, e le classi dominate perdono sempre per la loro stupidità strategica, dovuta all’impossibilità materiale di accedere a questa comprensione intellettuale. Nella storia universale comparata non vi sono assolutamente eccezioni. La prima e l’unica eccezione è il 1917 russo. Per questo, sul piano storico-mondiale, Lenin è molto più grande di Marx. Marx è soltanto il coronamento del grande pensiero idealistico ed umanistico tedesco, ed il fondatore del metodo della comprensione della storia attraverso i modi di produzione. Ma Lenin è molto di più. Lenin è il primo esempio storico in assoluto in cui le classi dominate, sia pure purtroppo soltanto per pochi decenni, hanno potuto vincere contro le classi dominanti. Bisogna dunque studiare con attenzione sia le ragioni della vittoria che le ragioni della sconfitta. Ma esse stanno in un solo complesso di problemi, la natura del partito comunista ed il suo rovesciamento posteriore classistico, individualistico e soprattutto anti- comunitario" Costanzo Preve da "Il modo di produzione comunitario. Il problema del comunismo rimesso sui piedi"

martedì 3 settembre 2019

Wi-Fi si basa su onde radio il Li-Fe sulle onde luminose

Illuminazione Scenario
Li-Fi (Light Fidelity): cos’è e come funziona la connessione via LED

2 Settembre 2019


Ultima modifica: 2 Settembre 2019


Il Li-Fi (o Light Fidelity) è una tecnologia wireless innovativa che, per trasmettere dati e informazioni, utilizza le onde luminose emesse da una lampadina a LED anziché le onde radio.

Grazie alle sue caratteristiche uniche quali velocità di trasmissione dati, connessione senza fili in assenza di onde radio, estrema sicurezza e accuratezza, questa tecnologia potrebbe arrivare presto a sostituire la tecnologia wi-fi in molti ambiti applicativi, specialmente in ambienti interni. I vantaggi del Li-Fi rispetto al Wi-Fi sono considerevoli. Il Li-Fi offre maggiore larghezza di banda, efficienza, disponibilità e sicurezza migliori, trasferimento dei dati più veloce.
Li-Fi, comunicazione a luce visibile basata sulla tecnologia LED

Il Li-Fi è quindi una forma di comunicazione a luce visibile riconducibile alle comunicazioni wireless ottiche (OWC). Il termine fu utilizzato per la prima volta nel 2011 da un professore dell’Università di Edimburgo, Harald Haas, durante un intervento sulla Visible Light Communication al TED Global, l’annuale conferenza americana dedicata a innovazione e creatività.

“Tutto ciò di cui avremo bisogno in futuro – disse in quella occasione il prof. Haas – sarà inserire un microchip in ogni dispositivo di illuminazione LED per combinare le due funzionalità di illuminazione e trasmissione dati attraverso una rete senza fili”.

Con il Li-Fi, la banda larga è maggiore

Il mondo potrebbe essere arrivato a un punto svolta nella connettività e nella connessione senza fili. Di fronte a una richiesta in continuo aumento di accesso a Internet e trasmissione di dati e alla crescita esponenziale di oggetti e dispositivi connessi (Internet of Things – IoT), il wi-fi risulta essere incapace di supportare ulteriori aumenti di traffico. Al contrario, il Li-Fi potrebbe svolgere un ruolo importante per soddisfare la crescente domanda di dati. Lo spettro della luce visibile è 10.000 volte più grande dell’intero spettro radio. Oltre a una maggiore banda larga, il LiFi può raggiungere una velocità di trasmissione dati superiore ai 10 Gbps, dimostrandosi molto più veloce del Wi-Fi.

Pensiamo a un mondo in cui la connettività ad alta velocità sia pervasiva come le luci delle nostre case e delle nostre città. Immaginiamo miliardi di luci basate sulla tecnologia LED che collegano miliardi di dispositivi intelligenti che inviano e ricevono dati alimentando la prossima generazione di applicazioni a banda larga come sistemi basati su intelligenza artificiale, edge computing e realtà aumentata.

Il LiFi si prepara a diventare la piattaforma per una nuova era digitale alimentata da miliardi di connessioni attraverso la luce. Le proiezioni di mercato parlano già di previsioni di crescita a due cifre molto importanti.

In questo momento esistono delle sperimentazioni in atto, sia all’estero sia in Italia, e la tecnologia sembra essere arrivata a un punto di svolta.

Uno dei pionieri della tecnologia è l’azienda pureLiFi, creata dallo stesso professor Haas, che riporta risultati interessanti. Tra gli altri protagonisti del mercato si incontrano aziende del calibro di Panasonic, Signify (Philips Lighting) e Siemens.

Cosa è il Li-Fi, come funziona e quali vantaggi offre – Fonte pureLiFi

Aumentano le richieste di IoT e connessione senza fili

Qualche dato per definire il contesto del settore della connettività:
Secondo Gartner e Cisco, nel 2020 ci sono tra i 20 e i 50 miliardi di dispositivi connessi (in 3G, 4G, 5G, wifi, bluetooth, TV 4K ecc.)
Gli esperti prevedono che entro 20 anni la trasmissione attraverso le onde radio sarà in grado di coprire solo il 5%-10% della domanda prevista di dati mobili
Secondo Ericsson, i dati mobili stanno crescendo del 60% all’anno a 71 exabyte al mese pari a 71 miliardi, miliardi di byte previsti per il 2021
Circa il 90% dei dati mobili sarà utilizzato in ambienti interni.

Fonte: pureLiFi

Nessun commento:

Posta un commento