L'albero della storia è sempre verde

L'albero della storia è sempre verde

"Teniamo ben ferma la comprensione del fatto che, di regola, le classi dominanti vincono sempre perché sempre in possesso della comprensione della totalità concettuale della riproduzione sociale, e le classi dominate perdono sempre per la loro stupidità strategica, dovuta all’impossibilità materiale di accedere a questa comprensione intellettuale. Nella storia universale comparata non vi sono assolutamente eccezioni. La prima e l’unica eccezione è il 1917 russo. Per questo, sul piano storico-mondiale, Lenin è molto più grande di Marx. Marx è soltanto il coronamento del grande pensiero idealistico ed umanistico tedesco, ed il fondatore del metodo della comprensione della storia attraverso i modi di produzione. Ma Lenin è molto di più. Lenin è il primo esempio storico in assoluto in cui le classi dominate, sia pure purtroppo soltanto per pochi decenni, hanno potuto vincere contro le classi dominanti. Bisogna dunque studiare con attenzione sia le ragioni della vittoria che le ragioni della sconfitta. Ma esse stanno in un solo complesso di problemi, la natura del partito comunista ed il suo rovesciamento posteriore classistico, individualistico e soprattutto anti- comunitario" Costanzo Preve da "Il modo di produzione comunitario. Il problema del comunismo rimesso sui piedi"

mercoledì 23 ottobre 2019

Roma - Virginia Raggi ha dimostrato di essere coerente e di avere molto più coraggio del fanfulla della Lega e del falso ideologico del M5S

Paragone contro Spadafora: "Raggi? Problema solo per chi frequenta salotti"

POLITICA


(Fotogramma)

Pubblicato il: 23/10/2019 13:46

"Vincenzino Spadafora - già collaboratore di Rutelli e Mastella - dice che la Raggi è un problema. Amo andare controcorrente e vi dico che 
la Raggi è un problema politico solo per chi frequenta i salotti romani e non osa sfidare i poteri che incrostano la Capitale. 
La Raggi è stata lasciata sola dal governo e soprattutto è stata tradita dall'alleato Zingaretti, attuale presidente (fantasma) della Regione con cui Spadafora fa le cene". E' l'attacco che il senatore M5S, Gianluigi Paragone, affida alla sua pagina Facebook. Si tratta del secondo attacco al ministro nella giornata di oggi, dopo l'appello della senatrice pentastellata Barbara Lezzi al capo politico M5S Di Maio.


"E ora scannatevi pure sulle buche, ma per me Virginia Raggi ha dimostrato tempra soprattutto nei momenti difficili. Quella tempra che certi politicanti di velluto non hanno", conclude il senatore M5S.

Nessun commento:

Posta un commento