L'albero della storia è sempre verde

L'albero della storia è sempre verde

"Teniamo ben ferma la comprensione del fatto che, di regola, le classi dominanti vincono sempre perché sempre in possesso della comprensione della totalità concettuale della riproduzione sociale, e le classi dominate perdono sempre per la loro stupidità strategica, dovuta all’impossibilità materiale di accedere a questa comprensione intellettuale. Nella storia universale comparata non vi sono assolutamente eccezioni. La prima e l’unica eccezione è il 1917 russo. Per questo, sul piano storico-mondiale, Lenin è molto più grande di Marx. Marx è soltanto il coronamento del grande pensiero idealistico ed umanistico tedesco, ed il fondatore del metodo della comprensione della storia attraverso i modi di produzione. Ma Lenin è molto di più. Lenin è il primo esempio storico in assoluto in cui le classi dominate, sia pure purtroppo soltanto per pochi decenni, hanno potuto vincere contro le classi dominanti. Bisogna dunque studiare con attenzione sia le ragioni della vittoria che le ragioni della sconfitta. Ma esse stanno in un solo complesso di problemi, la natura del partito comunista ed il suo rovesciamento posteriore classistico, individualistico e soprattutto anti- comunitario" Costanzo Preve da "Il modo di produzione comunitario. Il problema del comunismo rimesso sui piedi"

giovedì 21 novembre 2019

Roma riesce a dare lavoro a tempo indeterminato

In arrivo a Roma 325 nuovi agenti della Polizia Locale. Raggi: “Li invieremo prevalentemente nelle periferie. Dovranno essere un punto di riferimento costante per i cittadini”



“Sono in arrivo 325 nuovi agenti della Polizia Locale, che si aggiungeranno ai 1.000 che abbiamo già assunto. Li invieremo prevalentemente nelle periferie per presidiare i nostri quartieri”. E’ quanto ha annunciato la sindaca di Roma, Virginia Raggi, con un post sulla sua pagina Facebook. “Ieri abbiamo convocato, presso gli uffici del Dipartimento Risorse Umane, gli idonei – scrive ancora la Raggi – ancora presenti nelle graduatorie del concorso per la Polizia Locale. L’Assessore al Personale Antonio De Santis ha spiegato loro che la graduatoria verrà esaurita e che quindi saranno assunti tutti a tempo indeterminato. Si tratta di un ulteriore tassello nel processo di rigenerazione del corpo di Polizia Locale, già rinvigorito con l’assunzione di mille nuovi agenti inviati tutti in strada sulla base dei fabbisogni specifici nei singoli Municipi. La presenza dei vigili in città deve continuare a crescere. Vogliamo che i cittadini vedano gli agenti come un punto di riferimento costante nei quartieri, veri e propri alleati su cui far affidamento”.

Nessun commento:

Posta un commento