L'albero della storia è sempre verde

L'albero della storia è sempre verde

"Teniamo ben ferma la comprensione del fatto che, di regola, le classi dominanti vincono sempre perché sempre in possesso della comprensione della totalità concettuale della riproduzione sociale, e le classi dominate perdono sempre per la loro stupidità strategica, dovuta all’impossibilità materiale di accedere a questa comprensione intellettuale. Nella storia universale comparata non vi sono assolutamente eccezioni. La prima e l’unica eccezione è il 1917 russo. Per questo, sul piano storico-mondiale, Lenin è molto più grande di Marx. Marx è soltanto il coronamento del grande pensiero idealistico ed umanistico tedesco, ed il fondatore del metodo della comprensione della storia attraverso i modi di produzione. Ma Lenin è molto di più. Lenin è il primo esempio storico in assoluto in cui le classi dominate, sia pure purtroppo soltanto per pochi decenni, hanno potuto vincere contro le classi dominanti. Bisogna dunque studiare con attenzione sia le ragioni della vittoria che le ragioni della sconfitta. Ma esse stanno in un solo complesso di problemi, la natura del partito comunista ed il suo rovesciamento posteriore classistico, individualistico e soprattutto anti- comunitario" Costanzo Preve da "Il modo di produzione comunitario. Il problema del comunismo rimesso sui piedi"

martedì 14 gennaio 2020

Diritto internazionale fotti - lo stabiliscono solo i rapporti di forza e gli ebrei-palestinesi schiacciano i palestinesi in tutti i modi



 Militari israeliani a Hebron - Foto: Pixabay

Detenzione amministrativa: Israele viola i diritti nei territori palestinesi

Secondo il diritto internazionale la detenzione amministrativa è illegale. Ma a dicembre 2019 c'erano 458 palestinesi in questa situazione, su un totale di 5.000 cittadini arrestati nei territori occupati. Ecco come Israele nega i diritti in Palestina

di Laura Fazzini 13 Gennaio 2020

A dicembre 2019 circa 5.000 palestinesi sono stati arrestati nei territori occupati, secondo le ultime statistiche diffuse della ong Addameer. Di questi, 458 sono in detenzione amministrativa, incarcerati cioè senza imputazione e trattenuti a tempo indeterminato. Un bersaglio in crescita sono gli studenti, soprattutto dell’università di Birzeit, in Cisgiordania, dove ne sono stati arrestati 290 solo nel 2019.

Il significato della detenzione amministrativa in Israele

La detenzione amministrativa viene utilizzata dallo stato israeliano per ottenere informazioni dai carcerati, ma è ritenuta illegale secondo il diritto internazionale sui diritti umani. Questa pratica è giustificata da Israele con il codice militare 1651, che autorizza l’esercito a detenere fino a 6 mesi una persona nel caso possa mettere a rischio la sicurezza dello stato.

Un codice che prima della seconda intifada aveva incarcerato solo 72 persone, ma che dopo il settembre 2000 ha portato in media 450 persone detenute al mese.


Nessun commento:

Posta un commento