L'albero della storia è sempre verde

L'albero della storia è sempre verde

"Teniamo ben ferma la comprensione del fatto che, di regola, le classi dominanti vincono sempre perché sempre in possesso della comprensione della totalità concettuale della riproduzione sociale, e le classi dominate perdono sempre per la loro stupidità strategica, dovuta all’impossibilità materiale di accedere a questa comprensione intellettuale. Nella storia universale comparata non vi sono assolutamente eccezioni. La prima e l’unica eccezione è il 1917 russo. Per questo, sul piano storico-mondiale, Lenin è molto più grande di Marx. Marx è soltanto il coronamento del grande pensiero idealistico ed umanistico tedesco, ed il fondatore del metodo della comprensione della storia attraverso i modi di produzione. Ma Lenin è molto di più. Lenin è il primo esempio storico in assoluto in cui le classi dominate, sia pure purtroppo soltanto per pochi decenni, hanno potuto vincere contro le classi dominanti. Bisogna dunque studiare con attenzione sia le ragioni della vittoria che le ragioni della sconfitta. Ma esse stanno in un solo complesso di problemi, la natura del partito comunista ed il suo rovesciamento posteriore classistico, individualistico e soprattutto anti- comunitario" Costanzo Preve da "Il modo di produzione comunitario. Il problema del comunismo rimesso sui piedi"

lunedì 13 gennaio 2020

Togati malati - associato si ma da esterno, i cavilli giuridici aiutano sempre la 'Ndrangheta

Operazione "Rinascita-Scott", Pittelli resta in carcere ma viene meno accusa di associazione mafiosa

Lunedì, 13 Gennaio 2020 14:49


Catanzaro - Non più accusato di associazione mafiosa, ma di concorso esterno e confermata la misura cautelare della custodia in carcere. E' stata depositata stamattina la decisione del Tribunale del Riesame a cui l'avvocato catanzarese Giancarlo Pittelli si era rivolto, dopo l'arresto nell'ambito dell'operazione "Rinascita Scott", realizzata dalla Procura antimafia di Catanzaro guidata da Nicola Gratteri e che lo scorso 19 dicembre ha portato all’arresto di 334 persone.
Giovedì scorso si era tenuta l’udienza per Pittelli, attualmente detenuto nel carcere di Nuoro, affiancato dai suoi legali, Guido Contestabile e Salvatore Staiano nel corso della quale l'avvocato ed ex parlamentare di Forza Italia aveva rilasciato delle dichiarazioni spontanee rigettando le accuse di essere un mafioso al servizio della cosca Mancuso del Vibonese e un appartenente a logge massoniche deviate. Oggi, la pronuncia del Tdl rispetto alla quale al legale non resta che il ricorso di Cassazione.

Nessun commento:

Posta un commento