L'albero della storia è sempre verde

L'albero della storia è sempre verde

"Teniamo ben ferma la comprensione del fatto che, di regola, le classi dominanti vincono sempre perché sempre in possesso della comprensione della totalità concettuale della riproduzione sociale, e le classi dominate perdono sempre per la loro stupidità strategica, dovuta all’impossibilità materiale di accedere a questa comprensione intellettuale. Nella storia universale comparata non vi sono assolutamente eccezioni. La prima e l’unica eccezione è il 1917 russo. Per questo, sul piano storico-mondiale, Lenin è molto più grande di Marx. Marx è soltanto il coronamento del grande pensiero idealistico ed umanistico tedesco, ed il fondatore del metodo della comprensione della storia attraverso i modi di produzione. Ma Lenin è molto di più. Lenin è il primo esempio storico in assoluto in cui le classi dominate, sia pure purtroppo soltanto per pochi decenni, hanno potuto vincere contro le classi dominanti. Bisogna dunque studiare con attenzione sia le ragioni della vittoria che le ragioni della sconfitta. Ma esse stanno in un solo complesso di problemi, la natura del partito comunista ed il suo rovesciamento posteriore classistico, individualistico e soprattutto anti- comunitario" Costanzo Preve da "Il modo di produzione comunitario. Il problema del comunismo rimesso sui piedi"

martedì 4 febbraio 2020

Vox Italia Bolzano - si presenta il primo candidato sindaco del partito

Fusaro a Bolzano per Vox Italia il 12 febbraio. Barchetti: “Presenteremo il candidato Sindaco”

- 4 Febbraio 2020


Diego Fusaro, filosofo e scrittore, sarà a Bolzano mercoledì 12 febbraio presso la sala Nikoletti di Oltrisarco alle ore 18:30.

Ad annunciarlo è Cristina Barchetti, coordinatrice regionale di Vox Italia, movimento di cui proprio Fusaro è l’ideologo. Un evento che si preannuncia davvero interessante anche per l’intenzione manifestata dal partito di presentare nell’occasione il proprio candidato Sindaco per le prossime comunali del 3 maggio.

“Fusaro sostiene che uno dei compiti primari di un filosofo che vuole essere politico e di un politico che vuole essere filosofo è quello di dimostrare che la realtà non è un solido cristallo intrasformabile, ma è possibilità, è l’esito mai definito del nostro agire – sottolinea Barchetti – . La realtà é trasformazione (Gramsci), ed anche il mondo è sempre come noi lo facciamo (G. Gentile)”.

E ancora: “Il pensiero dominante oggi predica il non trasformabile: ‘there is no alternative’ (non c’è alternativa). Per il movimento Vox Italia l’ alternativa c’è: è quella di non limitarsi ad essere solo consumatori di beni materiali con zero tempo per essere umani.

Possiamo salvare l’euro per morire noi come persone lavorando sempre di più per vivere sempre peggio nell’illusione di pagare un infinito debito con gli investitori stranieri, oppure riscattare la sovranità monetaria per salvare la nostra umanità“.

Nessun commento:

Posta un commento