L'albero della storia è sempre verde

L'albero della storia è sempre verde

"Teniamo ben ferma la comprensione del fatto che, di regola, le classi dominanti vincono sempre perché sempre in possesso della comprensione della totalità concettuale della riproduzione sociale, e le classi dominate perdono sempre per la loro stupidità strategica, dovuta all’impossibilità materiale di accedere a questa comprensione intellettuale. Nella storia universale comparata non vi sono assolutamente eccezioni. La prima e l’unica eccezione è il 1917 russo. Per questo, sul piano storico-mondiale, Lenin è molto più grande di Marx. Marx è soltanto il coronamento del grande pensiero idealistico ed umanistico tedesco, ed il fondatore del metodo della comprensione della storia attraverso i modi di produzione. Ma Lenin è molto di più. Lenin è il primo esempio storico in assoluto in cui le classi dominate, sia pure purtroppo soltanto per pochi decenni, hanno potuto vincere contro le classi dominanti. Bisogna dunque studiare con attenzione sia le ragioni della vittoria che le ragioni della sconfitta. Ma esse stanno in un solo complesso di problemi, la natura del partito comunista ed il suo rovesciamento posteriore classistico, individualistico e soprattutto anti- comunitario" Costanzo Preve da "Il modo di produzione comunitario. Il problema del comunismo rimesso sui piedi"

mercoledì 18 marzo 2020

Stati Uniti spregevoli

L'Iran e la Resistenza contro due virus: Covid-19 e imperialismo occidentale


"Dai un cavallo a chi dice la verità, ne avrà bisogno per scappare " (proverbio persiano)
-------
Nessuna tregua nonostante il Covid-19

Scegliendo Covid-19 come nome, l'Organizzazione mondiale della sanità (OMS) ha scelto di non menzionare alcun paese o regione da cui proviene il coronavirus. A differenza dei politici americani, tra cui il segretario di Stato americano Mike Pompeo, che lo hanno già definito "virus Wuhan".

Una designazione "spregevole e non scientifica" secondo il Ministero degli Esteri cinese. Ciò è tanto più vero in quanto le ipotesi basate sull'informazione aprono nuove strade e sull'origine del virus e su una possibile diffusione volontaria. 

Il portavoce del ministero degli Esteri cinese Zhao Lijian ha dichiarato che il direttore dei Centri per il controllo e la prevenzione delle malattie (CDC) degli Stati Uniti ha dichiarato "davanti al Congresso che alcuni americani si credevano che fossero morti del nuovo coronavirus [1] ma è stato scoperto che l'influenza stagionale era la causa.
Informazioni seguite da due domande poste da Zhao Lijian: "Quando è comparsa la malattia negli Stati Uniti? Quante persone sono rimaste colpite?"

Tuttavia, queste informazioni e domande non impediscono che oggi la priorità sia la lotta contro questo virus. E questa lotta, sia scientifica che politica, sottolinea che i diritti umani, la responsabilità di proteggere

https://www.googleadservices.com/pagead/aclk?sa=L&ai=C3HsAmHRyXqmFOZzJ7_UPkNmroAijteeVXJ-i6eqKC-X7kqehGRABIJfA2h9g_YqihNQSoAGW9NX3AsgBCeACAKgDAcgDCqoEyAJP0JLNNRdrWCYNzxIstDMDz1RAy4T_eqwCVh2EvCNqEA7WKqGaoIgDpretzhHVvana02i0Bv-70tV9-VXTrbB4gZ9LpIgcxMwNEdD4FOofPhi-D_d-v0BLNwQ6vPgk4HPcLu8E7m85kVNT2t00VSoHtL-c4Wu7D5Rt9jvNp4BP1NbpWHQdUdW5HQzvuAlHixa5jNc05ohumFHZ9k2X6EFtI5_6_ZoNAcM2V6phE-Skp9U7zu2kQqCcTzStN7RPfIHLrgqBXy3j1d63HCS-V-vci77dCiGFfqTr82FcgdxAkXvVkTC12CGoeJYVpPdVQet0x09UGcvmJAKAe64m2teE2X72Oh4TmpcRqqBcQQpGLDT0-ZZnRgMZLcyvXaeP3cwVc3_YmtSpGjrJH0Zod1qUoL1L1VbSEz1zXBoZSgSwoCvlw5n-D524wATai7G-2wLgBAGgBi6AB9KLqogBqAeOzhuoB9XJG6gHk9gbqAef2xuoB7oGqAfw2RuoB_LZG6gHpr4bqAfs1RuoB_PRG6gH7NUbqAfC2hvYBwDSCAkIgKGAEBABGB3yCBthZHgtc3Vic3luLTgyMTg0OTQ3MTkxMDMyNjWxCe2a_7CjIstYgAoDmAsByAsB2BMM&ae=1&num=1&cid=CAASEuRo9S5emTC7pK2KODGYb15fBw&sig=AOD64_2D772d_EWM42V-vRjZEFJaZk8nmQ&client=ca-pub-1274416353693598&nb=7&adurl=https://free.pdfconverterhq.com/index.jhtml%3Fpartner%3D%5ECAM%5Exdm008%26gclid%3DEAIaIQobChMIqbGKnd-k6AIVnOS7CB2Q7AqEEAEYASAAEgLLKvD_BwE

Nessun commento:

Posta un commento