L'albero della storia è sempre verde

L'albero della storia è sempre verde

"Teniamo ben ferma la comprensione del fatto che, di regola, le classi dominanti vincono sempre perché sempre in possesso della comprensione della totalità concettuale della riproduzione sociale, e le classi dominate perdono sempre per la loro stupidità strategica, dovuta all’impossibilità materiale di accedere a questa comprensione intellettuale. Nella storia universale comparata non vi sono assolutamente eccezioni. La prima e l’unica eccezione è il 1917 russo. Per questo, sul piano storico-mondiale, Lenin è molto più grande di Marx. Marx è soltanto il coronamento del grande pensiero idealistico ed umanistico tedesco, ed il fondatore del metodo della comprensione della storia attraverso i modi di produzione. Ma Lenin è molto di più. Lenin è il primo esempio storico in assoluto in cui le classi dominate, sia pure purtroppo soltanto per pochi decenni, hanno potuto vincere contro le classi dominanti. Bisogna dunque studiare con attenzione sia le ragioni della vittoria che le ragioni della sconfitta. Ma esse stanno in un solo complesso di problemi, la natura del partito comunista ed il suo rovesciamento posteriore classistico, individualistico e soprattutto anti- comunitario" Costanzo Preve da "Il modo di produzione comunitario. Il problema del comunismo rimesso sui piedi"

giovedì 18 giugno 2020

Ci controlleranno anche in che maniera respiriamo, non c'è nulla da ridere

Multato per un peto, sanzionato da polizia in Austria: gesto intenzionale e provocatorio

17 giu 2020 - 12:06

L’episodio è avvenuto a Vienna lo scorso 5 giugno: le forze dell’ordine hanno emesso una sanzione di 500 euro nei confronti di una persona accusata di offesa alla pubblica decenza dopo aver deliberatamente “lasciato andare un’intensa aria intestinale in maniera volontaria” 

Un uomo ha ricevuto una multa dalla polizia a causa di un peto ritenuto “intenzionale e provocatorio”. L’episodio è avvenuto lo scorso 5 giugno a Vienna ed è stato il giornale Österreich a pubblicare la notizia, poi confermata dalla stessa polizia cittadina su Twitter e ripresa da diversi media internazionali tra cui Bbc e The Guardian. L’uomo, secondo quanto riportato, avrebbe “rumorosamente lasciato andare flatulenze intestinali dalle quali la polizia ha avuto difficoltà a difendersi”.

“L’ha fatto apposta e provocatoriamente”

Su Twitter la polizia locale ha voluto difendere l’operato dell’agente in seguito alla multa comminata per offesa alla pubblica decenza: “Nessuno, ovviamente, verrebbe sanzionato se si lasciasse andare involontariamente, ma l’uomo multato l’ha fatto in maniera provocatoria e intenzionale: si è alzato da una panchina del parco, ha guardato gli ufficiali e ha generato un’intensa aria intestinale con pieno intento”. La stessa polizia ha poi precisato che l’uomo multato potrebbe presentare ricorso.

Nessun commento:

Posta un commento