L'albero della storia è sempre verde

L'albero della storia è sempre verde

"Teniamo ben ferma la comprensione del fatto che, di regola, le classi dominanti vincono sempre perché sempre in possesso della comprensione della totalità concettuale della riproduzione sociale, e le classi dominate perdono sempre per la loro stupidità strategica, dovuta all’impossibilità materiale di accedere a questa comprensione intellettuale. Nella storia universale comparata non vi sono assolutamente eccezioni. La prima e l’unica eccezione è il 1917 russo. Per questo, sul piano storico-mondiale, Lenin è molto più grande di Marx. Marx è soltanto il coronamento del grande pensiero idealistico ed umanistico tedesco, ed il fondatore del metodo della comprensione della storia attraverso i modi di produzione. Ma Lenin è molto di più. Lenin è il primo esempio storico in assoluto in cui le classi dominate, sia pure purtroppo soltanto per pochi decenni, hanno potuto vincere contro le classi dominanti. Bisogna dunque studiare con attenzione sia le ragioni della vittoria che le ragioni della sconfitta. Ma esse stanno in un solo complesso di problemi, la natura del partito comunista ed il suo rovesciamento posteriore classistico, individualistico e soprattutto anti- comunitario" Costanzo Preve da "Il modo di produzione comunitario. Il problema del comunismo rimesso sui piedi"

lunedì 8 giugno 2020

la politica economica messa in atto dal Governo penalizza i lavoratori autonomi

ATTUALITÀ | 06 giugno 2020, 14:11

Sanremo: Diego Fusaro ospite d'eccezione del Movimento Imprese Italiane martedì 16 giugno alle 20 a Pian di Nave

Il Movimento Italiano Imprese è nato da un ampio gruppo di imprenditori e partite iva, che in modo apartitico e apolitico, dissentono e contrastano le azioni poste in essere dal Governo per affrontare l'emergenza Covid, anzi ritengono abbiano pesantemente danneggiato il tessuto economico del nostro Paese.

Diego Fusaro

Continuano gli appuntamenti organizzati dal Movimento Italiano Imprese, martedì 16 giugno alle 20 a Pian di Nave di Sanremo, all'evento regolarmente organizzato nel rispetto della normativa vigente, parteciperà un'ospite d'eccezione: Diego Fusaro. Il Movimento Italiano Imprese è nato da un ampio gruppo di imprenditori e partite iva, che in modo apartitico e apolitico, dissentono e contrastano le azioni poste in essere dal Governo per affrontare l'emergenza Covid, anzi ritengono abbiano pesantemente danneggiato il tessuto economico del nostro Paese.

"In generale - spiega Maurizio Pinto, imprenditore e co-fondatore del Movimento - la politica economica messa in atto dal Governo penalizza i lavoratori autonomi, che si trovano, allo stato attuale, in difficoltà economica ed operativa, visto le restrizioni poste in essere per contrastare il Covid, un nemico, che allo stato attuale risulta sconfitto, ma che influisce ancora sulla nostra quotidianità sia nella sfera privata, sia in modo incisivo nel nostro lavoro".

Per spiegare meglio il proprio punto di vista il Movimento Italiano Imprese, ha organizzato un evento 'Dilettanti allo sbaraglio' a cui parteciperà il noto noto filosofo, pensatore libero, nonchè opinionista Diego Fusaro, che ha annunciato la sua presenza tramite un video pubblicato sulla neonata pagina facebook del Movimento. "Abbiamo deciso di invitare Fusaro - spiega Alessio Graglia imprenditore e co-fondatore del MII - perchè rappresenta il nostro pensiero. Vogliamo far sentire la nostra voce di dissenso per il trattamento che stanno riservando a noi partite iva, ma allo stesso tempo vogliamo confrontarci con le Istituzioni in modo costruttivo con idee e progetti pragmatici che partono da noi autonomi e che consentano di superare questo periodo difficile. Invitiamo TUTTE le forze e politiche e le associazioni di categoria ad unirsi e sostenerci in questo progetto, che ha sola finalità di difendere i lavoratori autonomi".

Nessun commento:

Posta un commento