L'albero della storia è sempre verde

L'albero della storia è sempre verde

"Teniamo ben ferma la comprensione del fatto che, di regola, le classi dominanti vincono sempre perché sempre in possesso della comprensione della totalità concettuale della riproduzione sociale, e le classi dominate perdono sempre per la loro stupidità strategica, dovuta all’impossibilità materiale di accedere a questa comprensione intellettuale. Nella storia universale comparata non vi sono assolutamente eccezioni. La prima e l’unica eccezione è il 1917 russo. Per questo, sul piano storico-mondiale, Lenin è molto più grande di Marx. Marx è soltanto il coronamento del grande pensiero idealistico ed umanistico tedesco, ed il fondatore del metodo della comprensione della storia attraverso i modi di produzione. Ma Lenin è molto di più. Lenin è il primo esempio storico in assoluto in cui le classi dominate, sia pure purtroppo soltanto per pochi decenni, hanno potuto vincere contro le classi dominanti. Bisogna dunque studiare con attenzione sia le ragioni della vittoria che le ragioni della sconfitta. Ma esse stanno in un solo complesso di problemi, la natura del partito comunista ed il suo rovesciamento posteriore classistico, individualistico e soprattutto anti- comunitario" Costanzo Preve da "Il modo di produzione comunitario. Il problema del comunismo rimesso sui piedi"

domenica 23 agosto 2020

i circoncisi sposi di Dio sbattono in faccia al mondo intero il loro essere popolo prediletto ma sono i peggiori sciacalli che esistono

Israele: 30 uomini accusati di stupro in gruppo di minorenne in un hotel ad Eilat

News - 22/8/2020


Israele – MEMO. Trenta israeliani hanno stuprato in gruppo una minorenne in un hotel della città di Eilat, nel sud di Israele, secondo alcuni dettagli pubblicati per la prima volta giovedì.

Yedioth Ahronoth ha riferito che circa 30 giovani si sono alternati a violentare la ragazza di 16 anni in una stanza d’albergo a Eilat, la scorsa settimana.

Il giornale ha affermato che la polizia israeliana ha arrestato due sospetti, indicando che la vittima ha presentato una denuncia alla polizia venerdì, affermando di essere stata stuprata in gruppo mercoledì della scorsa settimana.

I dettagli pubblicati sullo stupro di massa hanno suscitato un’ondata di rabbia nei circoli politici e per i diritti umani israeliani.

Il giornale ha riferito che le indagini preliminari hanno rilevato che la ragazza era in viaggio con un amico a Eilat, dove hanno incontrato altri amici.

“Hanno iniziato a bere alcolici e, ad un certo punto, la ragazza è andata in una delle stanze [dell’albergo] per usare il bagno, e in quella stessa stanza è stata violentata da decine di uomini che, a turno, l’hanno aggredita”, ha affermato.

Yedioth Ahronoth ha dichiarato che uno degli accusati, un 27enne del nord di Israele, stava scambiando messaggi con la ragazza.

“In uno dei messaggi, questa persona ha detto di avere un video dello stupro”, ha aggiunto il giornale.

Il giornale ha sottolineato che il gran numero di sospetti ha spinto la polizia a formare una “squadra investigativa per questo caso”.

Traduzione per InfoPal di F.H.L.

Nessun commento:

Posta un commento