L'albero della storia è sempre verde

L'albero della storia è sempre verde

"Teniamo ben ferma la comprensione del fatto che, di regola, le classi dominanti vincono sempre perché sempre in possesso della comprensione della totalità concettuale della riproduzione sociale, e le classi dominate perdono sempre per la loro stupidità strategica, dovuta all’impossibilità materiale di accedere a questa comprensione intellettuale. Nella storia universale comparata non vi sono assolutamente eccezioni. La prima e l’unica eccezione è il 1917 russo. Per questo, sul piano storico-mondiale, Lenin è molto più grande di Marx. Marx è soltanto il coronamento del grande pensiero idealistico ed umanistico tedesco, ed il fondatore del metodo della comprensione della storia attraverso i modi di produzione. Ma Lenin è molto di più. Lenin è il primo esempio storico in assoluto in cui le classi dominate, sia pure purtroppo soltanto per pochi decenni, hanno potuto vincere contro le classi dominanti. Bisogna dunque studiare con attenzione sia le ragioni della vittoria che le ragioni della sconfitta. Ma esse stanno in un solo complesso di problemi, la natura del partito comunista ed il suo rovesciamento posteriore classistico, individualistico e soprattutto anti- comunitario" Costanzo Preve da "Il modo di produzione comunitario. Il problema del comunismo rimesso sui piedi"

giovedì 27 agosto 2020

La Strategia della Paura affina i suoi strumenti, In Germania i primi test

Germania: prova generale di allarme il 10 settembre

Maurizio Blondet 26 Agosto 2020 

Nel comunicato ufficiale, la chiamano

Giornata di avvertimento a livello nazionale

“… si svolgerà per la prima volta il 10 settembre 2020 e verrà poi svolta ogni anno ogni secondo giovedì di settembre. Nella giornata di azione congiunta dei governi federale e statale , tutti i dispositivi di allarme saranno testati in tutta la Germania. Precisamente alle 11:00, dispositivi di allarme come le sirene vengono attivati contemporaneamente nelle contee e nei comuni di tutti i paesi con un allarme di prova .

Cosa succede il giorno dell’avvertimento a livello nazionale?


Alle 11:00, un avviso di prova viene inviato a tutti i moltiplicatori di avvisi (ad esempio stazioni radio, server di app) che sono collegati al sistema di avviso modulare federale (MoWaS) . I moltiplicatori di avviso inviano l’avviso di esempio nei loro sistemi o programmi a dispositivi finali come radio e app di avviso (ad esempio l’ app di avviso NINA (Federal Emergency Information and News App)), su cui leggi l’avviso, ascoltare o percepire. Allo stesso tempo, i dispositivi di allarme comunali disponibili (ad es. Sirene e camion con altoparlanti) vengono attivati ​​a livello di stati federali, distretti e comuni.


Suoneranno tutte le sirene del Paese, come in guerra.
Quali sono gli obiettivi della Giornata dell’Allarme Nazionale?

Lo scopo della giornata di avvertimento a livello nazionale e dell’avvertimento di prova è
Per sensibilizzare la popolazione sulla questione dell’avvertimento,
Per rendere più semplice la comprensione della funzione e della sequenza dell’avviso e
per attirare l’attenzione sui dispositivi di allarme disponibili (es. sirene, app di avviso, spazi pubblicitari digitali).

La giornata di avvertimento a livello nazionale mira ad aumentare la tua conoscenza degli avvisi in caso di emergenza e quindi a sostenere la tua capacità di proteggerti. Anche i segnali delle sirene, che ora sono uniformi in tutta la Germania, devono diventare più noti.

Il governo federale e gli stati federali stanno preparando la giornata di avvertimento a livello nazionale insieme ai rappresentanti locali. L’Ufficio federale per la protezione civile e l’assistenza in caso di calamità (BBK) è responsabile a livello federale, i rispettivi ministeri dell’interno a livello statale e le autorità responsabili del controllo delle catastrofi a livello comunale.


Questo progetto è cofinanziato dal Fondo per la sicurezza interna dell’Unione europea

E il sindaco di Monaco ha già dichiarato che la Oktoberfest 2021 si farà solo se ci sarà il vaccino


Se lo scopo è quello di portare al culmine la paura della popolazione, è perfettamente riuscito:
Una blogger polacca, che abita a Berlino mi scrive, che:
In Renania-Westfalia (NRW), già il 5 settembre ( sabato) tutte le sirene devono essere attivate “per la prova” per “abituare” la popolazione, e aggiunge, che il suo figlio le ha detto, che ad Amburgo è iniziata la distribuzione di compresse di iodio.
Attacco atomico? Addirittura? Sembra che la tattica di terrore prepari a una “forte pressione” della Merkel(e dei suoi satelliti) su Mosca perché ceda sulla Bielorussia, e su Lukashenko.. Effettivamente in Polonia appaiono titoli come: “Minaccia di guerra per l’Europa centrale e il mondo”: https://wprawo.pl/zagrozenie-wojenne-dla-europy-srodkowej-i-swiata-konfederacja-po-spotkaniu-u-premiera-ws-bialorusi-wideo/

Potrebbe essereper questo che Mosca ha diffuso per la prima volta un esperimento atomico rimasto segreto dal 1961?
Si tratta della RDS-220, nota come Zar-bomb; era una bomba a idrogeno “pulita” che è esplosa con una forza di oltre 50 milioni di tonnellate di TNT. Ancora oggi è la più grande esplosione provocata dall’uomo nella storia del mondo. La Russia ha appena declassificato la registrazione di questo test storico. Il film è stato pubblicato il 20 agosto dalla compagnia statale russa per l’energia atomica Rosatom, per commemorare il 75° anniversario dell’industria nucleare russa. La bomba dello Zar è stata fatta esplodere il 30 ottobre 1961 sull’isola settentrionale dell’arcipelago della Nuova Terra nell’Oceano Artico.

Ma intanto “l’emergenza” consente al governo federale questo:

Vietata la grande manifestazione contro il lockdown di Berlino Sabato 29

Rugge 26 Agosto 2020 , Ruggero Arenella


Sabato 29 Agosto il gruppo Querdenken 711 ha organizzato una seconda manifestazione dopo quella del 1 Agosto dal titolo: “La fine della pandemia – Giornata della libertà“, che ha visto una grande partecipazione di cittadini tedeschi e persone arrivate da tutto il mondo, unite nella protesta contro la dittatura
 del lockdown.

La grande manifestazione del primo agosto

Insomma, la macchina del fango e la notizia passata sotto traccia ci avevano fatto pensare che questa manifestazione fosse realmente, potenzialmente, pericolosa per gli interessi di chi ci governa.

Avevamo deciso di andare alla manifestazione di Sabato come redazione di Comedonchisciotte, e riportare i fatti coi nostri occhi, fare un reportage video, interviste ai manifestanti, agli organizzatori, ecc.

E’ notizia di stamattina purtroppo, che la città di Berlino ha vietato qualsiasi manifestazione per sabato.

Michael Ballweg, fondatore dell’iniziativa QUERDENKEN-711, è scioccato dal divieto di manifestazioni. “È stato confermato il mio timore nell’aprile 2020 che nel contesto della pandemia i diritti fondamentali non siano solo temporaneamente limitati”. Riporta il sito, che aggiunge: “Azione legale presso la Corte costituzionale federale. Le manifestazioni si svolgeranno.”


Ora il DWN informa che, mentre si conferma questa dimostrazione della libertà dalle mascherine resta vietata, sono invece consentite le manifestazioni contro i manifestanti per la lubertà:
Sabato sono consentite solo contro proteste alle dimostrazioni anti-corona

Un portavoce del Dipartimento degli Interni del Senato di Berlino ha informato il ” Welt ” che sabato prossimo potrebbero aver luogo manifestazioni contro le manifestazioni anti-corona. In precedenza, solo le demo anti-corona erano bandite.

“In precedenza, la polizia aveva vietato un totale di dieci manifestazioni e comizi di varie iniziative di pensiero laterale e richiedenti privati ​​venerdì, sabato e domenica. La ragione di ciò era che il senatore degli interni Andreas Geisel (SPD) ha detto che l’ultima manifestazione simile del 1 ° agosto ha mostrato che i manifestanti “hanno deliberatamente ignorato le norme igieniche esistenti e i requisiti corrispondenti”.


Nessun commento:

Posta un commento