L'albero della storia è sempre verde

L'albero della storia è sempre verde

"Teniamo ben ferma la comprensione del fatto che, di regola, le classi dominanti vincono sempre perché sempre in possesso della comprensione della totalità concettuale della riproduzione sociale, e le classi dominate perdono sempre per la loro stupidità strategica, dovuta all’impossibilità materiale di accedere a questa comprensione intellettuale. Nella storia universale comparata non vi sono assolutamente eccezioni. La prima e l’unica eccezione è il 1917 russo. Per questo, sul piano storico-mondiale, Lenin è molto più grande di Marx. Marx è soltanto il coronamento del grande pensiero idealistico ed umanistico tedesco, ed il fondatore del metodo della comprensione della storia attraverso i modi di produzione. Ma Lenin è molto di più. Lenin è il primo esempio storico in assoluto in cui le classi dominate, sia pure purtroppo soltanto per pochi decenni, hanno potuto vincere contro le classi dominanti. Bisogna dunque studiare con attenzione sia le ragioni della vittoria che le ragioni della sconfitta. Ma esse stanno in un solo complesso di problemi, la natura del partito comunista ed il suo rovesciamento posteriore classistico, individualistico e soprattutto anti- comunitario" Costanzo Preve da "Il modo di produzione comunitario. Il problema del comunismo rimesso sui piedi"

lunedì 31 agosto 2020

Non solo Huawei anche Zte cresce nonostante le guerre degli statunitensi, grazie al mercato interno

SEMESTRALE
Zte in crescita nonostante la pandemia. Accelerazione sul 5G

L’azienda cinese registra un aumento del 26,3% dell’utile netto nel periodo gennaio-giugno 2020. Ricavi su del 5,8% su base annua. Fa da traino il mercato interno

31 Ago 2020
L. O.

Zte in crescita nonostante la pandemia e le restrizioni di Trump alle aziende cinesi. Nel primo semestre 2020 il produttore ha registrato aumenti sia dei ricavi operativi che dell’utile netto che tocca quota 1,86 miliardi di yuan (circa 271 milioni di dollari Usa), in aumento del 26,3% su base annua. Nella relazione sui profitti depositata il 28 agosto presso la Borsa di Shenzhen l’azienda riporta di aver realizzato ricavi operativi in aumento del 5,8% tendenziale nel periodo preso in esame, raggiungendo i 47,2 miliardi di yuan.

Avanti tutta sul 5G

Zte ha continuato ad aumentare gli investimenti in ricerca e sviluppo sul 5G con 6,64 miliardi di yuan nel primo semestre, pari al 14,1% dei suoi ricavi operativi. Nel frattempo, ha guadagnato 34,97 miliardi di yuan dagli operatori di rete, in aumento del 7,7% su base annua.

A causa delle restrizioni volute da Trump nei primi sei mesi dell’anno l’azienda ha fatto leva principalmente sul mercato interno che ha generato entrate in aumento del 15,8% su base annua a 31,8 miliardi di yuan (4,6 miliardi di dollari), pari al 67,3% del totale. Diminuite le revenue del business esterno alla Cina, in calo tra il 7% e il 12%.

Nessun commento:

Posta un commento