L'albero della storia è sempre verde

L'albero della storia è sempre verde

"Teniamo ben ferma la comprensione del fatto che, di regola, le classi dominanti vincono sempre perché sempre in possesso della comprensione della totalità concettuale della riproduzione sociale, e le classi dominate perdono sempre per la loro stupidità strategica, dovuta all’impossibilità materiale di accedere a questa comprensione intellettuale. Nella storia universale comparata non vi sono assolutamente eccezioni. La prima e l’unica eccezione è il 1917 russo. Per questo, sul piano storico-mondiale, Lenin è molto più grande di Marx. Marx è soltanto il coronamento del grande pensiero idealistico ed umanistico tedesco, ed il fondatore del metodo della comprensione della storia attraverso i modi di produzione. Ma Lenin è molto di più. Lenin è il primo esempio storico in assoluto in cui le classi dominate, sia pure purtroppo soltanto per pochi decenni, hanno potuto vincere contro le classi dominanti. Bisogna dunque studiare con attenzione sia le ragioni della vittoria che le ragioni della sconfitta. Ma esse stanno in un solo complesso di problemi, la natura del partito comunista ed il suo rovesciamento posteriore classistico, individualistico e soprattutto anti- comunitario" Costanzo Preve da "Il modo di produzione comunitario. Il problema del comunismo rimesso sui piedi"

giovedì 27 agosto 2020

Progetti Alternativi cominciano ad implementarsi - Amministrative di Barcellona provincia di Messina


26 Agosto 2020
Vox Italia presenta la sua squadra, Fusaro indicato assessore alla cultura

A cura di redazione - Politica


Il candidato a sindaco di Vox Italia, l’avv. Giuseppe Sottile, ha presentato la sua squadra nello splendido scenario dell’azienda agricola Ararat di Cannistrà. L’incontro ha avuto come ospite l’ideologo del movimento Diego Fusaro, che è stato indicato tra gli assessori designati con delega alla cultura. Il sociologo si è preso la scena, ricordando il ruolo di rottura che ispira Vox Italia, distante sia dalla Destra definita bluette liberista, sia dalla Sinistra definita fucsia liberista. Il candidato a sindaco Giuseppe Sottile ha ribadito la scelta di proporre un alternativa agli elettori di Barcellona tra le due proposte del centrodestra e del centrosinistra.

Si sono presentati gli altri assessori designati, Mario Coppolino, che ha affrontato il tema della carenza di risorse dell’ente, Maria Grazia Accetta, che ha lanciato un duro appello per salvare l’ospedale Cutroni Zodda sempre a rischio di chiusura, Nino Torre, che ha affrontato il tema della mobilità sostenibile in città, e Carmen Trovato, che da mamma ha sottolineato la voglia di far qualcosa di concreto per dare una prospettiva professionale ai giovani barcellonesi.

E’ stata presentata anche la lista che sosterrà la candidatura di Vox Italia, senza l’ordine in cui saranno presentati entro il termine del 9 settembre.
Elisabetta Bucca;
Giusy Bucca;
Domenica Recupero;
Concetta Alosi;
Laura Porcino;
Cristina Catalfamo;
Nievis Accetta;
Maria Grazia Accetta;
Carmen Trovato
Giuseppe Sottile;
Mario Coppolino;
Tonino Scarpaci;
Gabriele Crisafulli;
Luca Bruschetta;
Salvatore Giunta;
Salvatore Catania;
Giuseppe Munaó;
Salvatore Caruso;
Marcello Colonna.
Giuseppe Coppolino;
Alessandro Molino;
Silvestro Alesci;
Sergio Russo;
Candeloro Trovato.

Nessun commento:

Posta un commento