L'albero della storia è sempre verde

L'albero della storia è sempre verde

"Teniamo ben ferma la comprensione del fatto che, di regola, le classi dominanti vincono sempre perché sempre in possesso della comprensione della totalità concettuale della riproduzione sociale, e le classi dominate perdono sempre per la loro stupidità strategica, dovuta all’impossibilità materiale di accedere a questa comprensione intellettuale. Nella storia universale comparata non vi sono assolutamente eccezioni. La prima e l’unica eccezione è il 1917 russo. Per questo, sul piano storico-mondiale, Lenin è molto più grande di Marx. Marx è soltanto il coronamento del grande pensiero idealistico ed umanistico tedesco, ed il fondatore del metodo della comprensione della storia attraverso i modi di produzione. Ma Lenin è molto di più. Lenin è il primo esempio storico in assoluto in cui le classi dominate, sia pure purtroppo soltanto per pochi decenni, hanno potuto vincere contro le classi dominanti. Bisogna dunque studiare con attenzione sia le ragioni della vittoria che le ragioni della sconfitta. Ma esse stanno in un solo complesso di problemi, la natura del partito comunista ed il suo rovesciamento posteriore classistico, individualistico e soprattutto anti- comunitario" Costanzo Preve da "Il modo di produzione comunitario. Il problema del comunismo rimesso sui piedi"

domenica 18 ottobre 2020

NoTav - questo imbecille non sa che la Torino-Lione su rotaie esiste già e passa per il Frejus, non sa che fra qualche anno i camion avranno motori a idrogeno verde, non sa che chi promuove il doppione imbroglia sui dati della CO2 e sui flussi di trasporto

Andrea Giuliacci favorevole alla TAV per combattere l'inquinamento„

Il noto meteorologo Andrea Giuliacci promuove la TAV: "Opera necessaria per abbattere l'inquinamento"

Ne ha parlato durante il convegno "Il Treno del Green Deal"

Redazione16 ottobre 2020 09:17

Le grandi opere sono necessarie se veramente vogliamo combattere il cambiamento climatico e l'inquinamento. A sostenerlo è stato Andrea Giuliacci, noto meteorologo e climatologo, durante un evento pubblico che si è tenuto a Novara dal titolo "Il Treno del Green Deal". In questa ottica dunque il TAV Torino-Lione diventerebbe un tassello importante del sistema. 

"È importante trasferire il trasporto da gomma a rotaia perché noi abbiamo un grosso problema che è il cambiamento climatico che è indirizzato soprattutto dalle emissioni di gas serra. Se vogliamo abbattere queste dobbiamo necessariamente trasferire il trasporto delle merci da gomma a rotaia", ha detto Giuliacci che poi ha spiegato, "Per questo sono importanti tutte quelle opere che tendono a trasferire il trasporto delle merci da gomma a rotaia". 

Questo è il caso della Torino-Lione: "TAV fa rima con verde, ambiente e tutela dell'ambiente. Esatto contrario di quel che qualcuno ha voluto far credere all'opinione pubblica. Il treno inquina meno della gomma, di un camion e attraverso questa percezione dobbiamo trasferire sempre più l'idea che questa opera è fondamentale per il futuro del Piemonte", ha concluso Alberto Cirio, presidente della Regione Piemonte. “

Nessun commento:

Posta un commento