L'albero della storia è sempre verde

L'albero della storia è sempre verde

"Teniamo ben ferma la comprensione del fatto che, di regola, le classi dominanti vincono sempre perché sempre in possesso della comprensione della totalità concettuale della riproduzione sociale, e le classi dominate perdono sempre per la loro stupidità strategica, dovuta all’impossibilità materiale di accedere a questa comprensione intellettuale. Nella storia universale comparata non vi sono assolutamente eccezioni. La prima e l’unica eccezione è il 1917 russo. Per questo, sul piano storico-mondiale, Lenin è molto più grande di Marx. Marx è soltanto il coronamento del grande pensiero idealistico ed umanistico tedesco, ed il fondatore del metodo della comprensione della storia attraverso i modi di produzione. Ma Lenin è molto di più. Lenin è il primo esempio storico in assoluto in cui le classi dominate, sia pure purtroppo soltanto per pochi decenni, hanno potuto vincere contro le classi dominanti. Bisogna dunque studiare con attenzione sia le ragioni della vittoria che le ragioni della sconfitta. Ma esse stanno in un solo complesso di problemi, la natura del partito comunista ed il suo rovesciamento posteriore classistico, individualistico e soprattutto anti- comunitario" Costanzo Preve da "Il modo di produzione comunitario. Il problema del comunismo rimesso sui piedi"

mercoledì 27 gennaio 2021

Energia pulita - Motori a idrogeno (verde) sempre più vicini alla meta

Motori a idrogeno a iniezione diretta: Westport Fuel Systems e Scania insieme per un progetto di ricerca

martedì 26 gennaio 2021

Westport Fuel Systems avvierà con Scania un progetto di ricerca per l’applicazione del suo sistema di alimentazione HPDI 2.0TM a idrogeno al più recente motore per veicoli industriali Scania.

“La nostra specializzazione è lavorare con i combustibili gassosi - ha commentato David M. Johnson, amministratore delegato di Westport Fuel Systems -. L'utilizzo dell'idrogeno in un motore a combustione interna con il nostro sistema di alimentazione HPDI potrebbe offrire un nuovo percorso competitivo in termini di costi e di riduzione delle emissioni di CO2 nei trasporti. Questa entusiasmante evoluzione della nostra tecnologia brevettata potrebbe fornire un'alternativa economica e competitiva alle celle a combustibile fornendo, allo stesso tempo, un profilo simile di riduzione delle emissioni di gas serra".

“Abbiamo investito presto nelle tecnologie a idrogeno e, in futuro, ciò che apprenderemo da questo progetto di ricerca ci consentirà di fornire la migliore offerta possibile ai nostri clienti", ha affermato Eric Olofsson, consulente tecnico senior di Scania Powertrain Research & Technology.

I risultati dei test preliminari sono attesi nella seconda metà del 2021.

Nessun commento:

Posta un commento