L'albero della storia è sempre verde

L'albero della storia è sempre verde

"Teniamo ben ferma la comprensione del fatto che, di regola, le classi dominanti vincono sempre perché sempre in possesso della comprensione della totalità concettuale della riproduzione sociale, e le classi dominate perdono sempre per la loro stupidità strategica, dovuta all’impossibilità materiale di accedere a questa comprensione intellettuale. Nella storia universale comparata non vi sono assolutamente eccezioni. La prima e l’unica eccezione è il 1917 russo. Per questo, sul piano storico-mondiale, Lenin è molto più grande di Marx. Marx è soltanto il coronamento del grande pensiero idealistico ed umanistico tedesco, ed il fondatore del metodo della comprensione della storia attraverso i modi di produzione. Ma Lenin è molto di più. Lenin è il primo esempio storico in assoluto in cui le classi dominate, sia pure purtroppo soltanto per pochi decenni, hanno potuto vincere contro le classi dominanti. Bisogna dunque studiare con attenzione sia le ragioni della vittoria che le ragioni della sconfitta. Ma esse stanno in un solo complesso di problemi, la natura del partito comunista ed il suo rovesciamento posteriore classistico, individualistico e soprattutto anti- comunitario" Costanzo Preve da "Il modo di produzione comunitario. Il problema del comunismo rimesso sui piedi"

giovedì 11 febbraio 2021

Dall'Enel ci si aspetta di più. Sito non funzionante da giorni

Enel Energia noreply@enelenergia.enel.com


Enel Energia - Mercato libero dell'energia


11/02/2021

Oggetto - Proposta di modifica unilaterale del contratto

Fornitura di LUCE n° 649803979 VIA SAN FRANCESCO 36, GUARDIA SANFRAMONDI

Gentile ....... ........

Enel Energia, per i riferimenti di fornitura sopraindicati, al fine di facilitare il processo di digitalizzazione, propone la seguente modifica unilaterale del contratto all’articolo “FATTURAZIONI E PAGAMENTI” delle proprie Condizioni Generali di Fornitura*, sostituendo la frase:


“…Il documento contenente i dati di consumo, la riproduzione dei dati fiscali e le ulteriori informazioni previste dalla regolazione vigente (ai fini del presente contratto definito per brevità anche “Bolletta”), verrà comunque inviato in modalità elettronica tramite posta elettronica all’indirizzo e-mail di cui il Cliente abbia dato disponibilità al Fornitore in fase di conclusione del Contratto o successivamente, oppure, in assenza di tali recapiti, tramite posta ordinaria….”

con

“…Il documento contenente i dati di consumo, la riproduzione dei dati fiscali e le ulteriori informazioni previste dalla regolazione vigente (ai fini del presente contratto definito per brevità anche “Bolletta”), verrà comunque inviato in modalità elettronica tramite posta elettronica all’indirizzo e-mail/pec di cui il Cliente abbia dato disponibilità al Fornitore in fase di conclusione del Contratto o successivamente, o ad un indirizzo digitale acquisito da database pubblici. In assenza di tali recapiti digitali, tramite posta ordinaria. …”.

Inoltre, al fine di tutelare il proprio credito, all’articolo “SOSPENSIONE DELLA FORNITURA E RISOLUZIONE DEL CONTRATTO” delle proprie Condizioni Generali di Fornitura*, Enel Energia propone la seguente modifica unilaterale, sostituendo la frase:


“… per le relative prestazioni amministrative e commerciali il Fornitore addebiterà al cliente un importo pari a:
2,00 euro (iva esclusa) per l’invio dei solleciti di pagamento; ...”

con

“… per le relative prestazioni amministrative e commerciali il Fornitore addebiterà al Cliente un importo pari a:
2 euro (iva esclusa) per l’invio del primo sollecito di pagamento nell’anno solare;
4 euro (iva esclusa) per l’invio di tutti i solleciti di pagamento successivi al primo, inviati nel medesimo anno solare per la medesima fornitura; …”.

In tal caso, con il primo sollecito di pagamento che riceverai in un anno solare ti verrà addebitato un importo di 2 euro, mentre per i successivi solleciti nello stesso anno e per la medesima fornitura, l’addebito sarà di 4 euro.

Restano invariate le restanti disposizioni contrattuali. Le modifiche sopra elencate avranno effetto dal 1/06/2021. Qualora decidessi di non accettare le modifiche proposte, puoi recedere dal contratto, senza oneri, scegliendo un nuovo Fornitore che provvederà ad esercitare il recesso per tuo conto e in tuo nome, secondo le modalità previste dalla normativa vigente. Se invece vuoi richiedere la disattivazione della fornitura con chiusura del contatore, puoi inviare una raccomandata all’indirizzo postale: Enel Energia S.p.A. Casella Postale 8080 – 85100 Potenza per la fornitura elettrica; Casella Postale 1000 - 85100 Potenza per la fornitura di gas, secondo le modalità e tempistiche previste nelle Condizioni Generali di Fornitura. In caso di fornitura gas, ti ricordiamo che, in alternativa al recesso e qualora tu ne abbia diritto, puoi richiedere di essere fornito dallo stesso esercente alle condizioni economiche e contrattuali previste dal Servizio di Tutela Gas, sempre inviando una raccomandata all’indirizzo postale: Enel Energia S.p.A. Casella 1000 - 85100 Potenza. In caso di comunicazioni inviate ad indirizzi diversi da quelli indicati, Enel Energia non potrà essere considerata responsabile per i danni eventualmente derivanti da mancata o ritardata esecuzione della richiesta del Cliente.

Per te che sei nostro cliente, sono tanti i servizi e i vantaggi che mettiamo a disposizione per la gestione delle tue forniture di luce e/o gas. Ti ricordiamo che puoi effettuare il pagamento delle bollette o attivare l'addebito diretto (anche chiamato RID, o SEPA Direct- Debit) sul tuo conto corrente o sulla tua carta di credito, in totale autonomia direttamente dall’Area Clienti del sito enel.it o tramite la App di Enel Energia.

Quali sono i vantaggi dell'addebito diretto?

  • bonus di 5 euro per i clienti Enel Energia con un’offerta di Mercato Libero* che attivano il servizio entro il 30 Aprile 2021, con accredito entro la seconda bolletta utile
  • restituzione del deposito cauzionale, se versato, comprensivo anche degli interessi
  • risparmio delle commissioni di pagamento, se non previste dal tuo Istituto di credito
  • nessuna necessità di recarsi di persona nei luoghi di pagamento, evitando disagi, assembramenti e file
  • nessuna scadenza da ricordare, l’importo da pagare verrà addebitato sul tuo conto il giorno della scadenza della bolletta, evitando così eventuali spese per ritardati o mancati pagamenti.

Per conoscere tutte le modalità di pagamento delle bollette e per qualsiasi ulteriore informazione, visita la sezione Contattaci del sito enel.it .

Enel Energia
Servizio Clienti


*Sono escluse le forniture Enel Energia attivate nell’ambito dei servizi di ultima istanza sia nel settore gas (Fui e Default) che nel settore elettrico (Salvaguardia); aventi condizioni economiche e/o contrattuali regolate dall’ARERA. In particolare: Tutela Gas (Del. 229/2001), Tutela Simile (Del. 369/2016) e Offerte P.L.A.C.E.T. (Del. 555/2017).


Enel Energia SpA - Società con unico socio – Sede Legale 00198 Roma, viale Regina Margherita 125 – Registro Imprese di Roma – R.E.A. 1150724 Partita IVA e Codice Fiscale 06655971007 – Capitale Sociale Euro 302.039,00 i.v. – Direzione e Coordinamento di Enel SpA. Titolare del trattamento dei dati personali è Enel Energia S.p.A., con sede legale in Viale Regina Margherita, 125 - 00198 - Roma. Informativa completa è disponibile sul sito enel.it .

Questa mail è generata automaticamente, ti preghiamo di non rispondere a questo indirizzo.

Nessun commento:

Posta un commento