L'albero della storia è sempre verde

L'albero della storia è sempre verde

"Teniamo ben ferma la comprensione del fatto che, di regola, le classi dominanti vincono sempre perché sempre in possesso della comprensione della totalità concettuale della riproduzione sociale, e le classi dominate perdono sempre per la loro stupidità strategica, dovuta all’impossibilità materiale di accedere a questa comprensione intellettuale. Nella storia universale comparata non vi sono assolutamente eccezioni. La prima e l’unica eccezione è il 1917 russo. Per questo, sul piano storico-mondiale, Lenin è molto più grande di Marx. Marx è soltanto il coronamento del grande pensiero idealistico ed umanistico tedesco, ed il fondatore del metodo della comprensione della storia attraverso i modi di produzione. Ma Lenin è molto di più. Lenin è il primo esempio storico in assoluto in cui le classi dominate, sia pure purtroppo soltanto per pochi decenni, hanno potuto vincere contro le classi dominanti. Bisogna dunque studiare con attenzione sia le ragioni della vittoria che le ragioni della sconfitta. Ma esse stanno in un solo complesso di problemi, la natura del partito comunista ed il suo rovesciamento posteriore classistico, individualistico e soprattutto anti- comunitario" Costanzo Preve da "Il modo di produzione comunitario. Il problema del comunismo rimesso sui piedi"

lunedì 15 febbraio 2021

Falsità e balle spaziali dei giornaloni e televisioni dell'Occidente libero

MEDIA eguale MENZOGNA (un caso esemplare)

Maurizio Blondet 14 Febbraio 2021 

Un amico, in perfetta buona fede, mi dà la notizia (di due giorni fa)

Cina oscura BBC World News

E mi gira la fonte, che è Aurorasito:

Risposta facile. Io gli giro un twitter

Daniele Trovato
@Aramcheck76

La notizia che la Cina ha oscurato la #BBC non può essere compresa (e diventa propaganda) se non si dice che soltanto 6 giorni fa UK ha revocato la licenza a #CGTN la tv di stato cinese.
9:35 PM · 11 feb 2021
533

223

Copia link del Tweet

Faccio notare come le due TV di stato, BBC e CGTN, siano coinvolti in modo del tutto simmetrico in queste pesanti frizioni tra potenze, ma su questo social media la TV cinese è etichettata come “China State-affiliated media” quella britannica no.

La fonte qui è Bloomberg:
4 febbraio 2021, 11:48 CET Aggiornato il 5 febbraio 2021,

da cui si vede che è stata Londra per prima a oscurare la tv cinese, addirittura 6 giorni prima che Pechino oscurasse l’emittente inglese sul suo territorio. A mostrare tolleranza zero per la verità sono sempre, sistematicamente, i media occidentali.

Il ministro degli esteri inglese Dominic Raab è ovviamente l’origine della Menzogna:

“China’s decision to ban BBC World News in mainland China is an unacceptable curtailing of media freedom. China has some of the most severe restrictions on media & internet freedoms across the globe, & this latest step will only damage China’s reputation in the eyes of the world.
traduzione:

La decisione della Cina di vietare la BBC World News nella Cina continentale è un’inaccettabile limitazione della libertà dei media. La Cina ha alcune delle più severe restrizioni sulle libertà dei media e di Internet in tutto il mondo, e questo ultimo passo danneggerà solo la reputazione della Cina agli occhi del mondo.


Nessun commento:

Posta un commento