L'albero della storia è sempre verde

L'albero della storia è sempre verde

"Teniamo ben ferma la comprensione del fatto che, di regola, le classi dominanti vincono sempre perché sempre in possesso della comprensione della totalità concettuale della riproduzione sociale, e le classi dominate perdono sempre per la loro stupidità strategica, dovuta all’impossibilità materiale di accedere a questa comprensione intellettuale. Nella storia universale comparata non vi sono assolutamente eccezioni. La prima e l’unica eccezione è il 1917 russo. Per questo, sul piano storico-mondiale, Lenin è molto più grande di Marx. Marx è soltanto il coronamento del grande pensiero idealistico ed umanistico tedesco, ed il fondatore del metodo della comprensione della storia attraverso i modi di produzione. Ma Lenin è molto di più. Lenin è il primo esempio storico in assoluto in cui le classi dominate, sia pure purtroppo soltanto per pochi decenni, hanno potuto vincere contro le classi dominanti. Bisogna dunque studiare con attenzione sia le ragioni della vittoria che le ragioni della sconfitta. Ma esse stanno in un solo complesso di problemi, la natura del partito comunista ed il suo rovesciamento posteriore classistico, individualistico e soprattutto anti- comunitario" Costanzo Preve da "Il modo di produzione comunitario. Il problema del comunismo rimesso sui piedi"

sabato 27 febbraio 2021

L'Ema quell'Agenzia di Euroimbecilandia che arriva, non a caso, sempre troppo tardi a combattere l'influenza covid

ESTERO

L'Ema autorizza l'uso degli anticorpi monoclonali che curarono Trump

L'Agenzia europea per i medicinali ha dato via libera al 'cocktail' di anticorpi monoclonali 'casirivimab' e 'imdevimab' per il trattamento dei pazienti positivi sviluppato dall'azienda americana Regeneron

aggiornato alle 15:15 26 febbraio 2021

Laboratorio di analisi degli anticorpi monoclonali contro il Covid

AGI - Secondo il Comitato per i medicinali per uso umano dell'Ema, "la combinazione" di anticorpi monoclonali "nota anche come REGN-COV2 può essere utilizzata per il trattamento del Covid-19" in pazienti "che non richiedono ossigeno supplementare e che sono ad alto rischio". Lo rende noto l'Agenzia europea per i medicinali.

Il 'cocktail' di anticorpi monoclonali 'casirivimab' e 'imdevimab' per il trattamento dei pazienti positivi al Covid-19 è stato sviluppato dall'azienda americana Regeneron Pharmaceuticals e venne già utilizzato per curare l'allora presidente degli Stati Uniti, Donald Trump, prima ancora che la Food and Drug Administration americana (Fda) lo approvasse.

L'Ema aveva avviato la rolling review del REGN-COV2 lo scorso primo febbraio. "La revisione - ricorda l'Agenzia - era stata intrapresa per fornire un parere scientifico armonizzato a livello Ue per supportare il processo decisionale nazionale sul possibile uso degli anticorpi prima dell'autorizzazione all'immissione in commercio".

Nessun commento:

Posta un commento