L'albero della storia è sempre verde

L'albero della storia è sempre verde

"Teniamo ben ferma la comprensione del fatto che, di regola, le classi dominanti vincono sempre perché sempre in possesso della comprensione della totalità concettuale della riproduzione sociale, e le classi dominate perdono sempre per la loro stupidità strategica, dovuta all’impossibilità materiale di accedere a questa comprensione intellettuale. Nella storia universale comparata non vi sono assolutamente eccezioni. La prima e l’unica eccezione è il 1917 russo. Per questo, sul piano storico-mondiale, Lenin è molto più grande di Marx. Marx è soltanto il coronamento del grande pensiero idealistico ed umanistico tedesco, ed il fondatore del metodo della comprensione della storia attraverso i modi di produzione. Ma Lenin è molto di più. Lenin è il primo esempio storico in assoluto in cui le classi dominate, sia pure purtroppo soltanto per pochi decenni, hanno potuto vincere contro le classi dominanti. Bisogna dunque studiare con attenzione sia le ragioni della vittoria che le ragioni della sconfitta. Ma esse stanno in un solo complesso di problemi, la natura del partito comunista ed il suo rovesciamento posteriore classistico, individualistico e soprattutto anti- comunitario" Costanzo Preve da "Il modo di produzione comunitario. Il problema del comunismo rimesso sui piedi"

lunedì 3 maggio 2021

Il vero problema è che il virus dell'influenza si manifesta in diversi ceppi. Non è un singolo virus, come la maggior parte delle persone potrebbe pensare.

8 dicembre 2020

Vaccino antinfluenzale Come funziona e perché è una cosa DEVE fare

La stagione influenzale dura per un bel po 'e, dato che si presenta ogni anno, devi fare del tuo meglio per evitare di contrarla. Mentre alcune persone sperimentano solo sintomi lievi, le cose possono essere molto più gravi per gli altri e non sai mai come potrebbero andare le cose per te. Inoltre, è piuttosto contagioso, il che significa che ottenerlo può rappresentare un problema anche per i tuoi cari.

La vaccinazione è uno dei modi comprovati per evitare lo spavento influenzale. Le informazioni sui vaccini possono sembrare diffuse in lungo e in largo. Per fortuna, tutto ciò che devi sapere è di seguito e puoi essere di grande aiuto condividendo tutto questo con coloro che apprezzi di più, poiché miri a proteggere te stesso e gli altri .

Nozioni di base sui vaccini antinfluenzali

Sebbene l'influenza sia una questione stagionale, può rappresentare molto più di una minaccia occasionale per molte persone. Questo vale il doppio per coloro che hanno determinate condizioni esistenti, così come i bambini molto piccoli e gli anziani. L'influenza può essere incredibilmente pericolosa, motivo per cui il vaccino esiste per proteggerti da essa.

È un semplice colpo o spray e mantiene i tuoi polmoni in buone condizioni . Con COVID-19 in pieno svolgimento, è ancora più importante che mai vaccinarsi. Oltre a impedirti di ammalarti, il vaccino aiuta a proteggere gli altri intorno a te.

Come funziona il vaccino antinfluenzale?

I vaccini tendono a funzionare nello stesso modo di base. Il virus contro cui si combatte viene utilizzato nella sua creazione. Tuttavia, la forma in cui viene utilizzata non è forte come quella che causa la malattia. Dopo aver ricevuto l'iniezione, il tuo corpo produce anticorpi che ti rendono quasi immune alle infezioni .

I vaccini antinfluenzali sono orientati a farlo per diversi ceppi del virus. Ogni anno, i ricercatori identificano quali sono i ceppi più diffusi . Successivamente, la creazione di vaccini si concentra su quelli per ogni stagione.

Ad esempio, negli Stati Uniti, i vaccini antinfluenzali più comuni proteggono da due virus influenzali A (H1N1 e H3N2) e da un virus influenzale B.

Chi può avere il vaccino antinfluenzale?

Potresti essere incline a pensare che qualcosa di importante come un vaccino sarebbe somministrato a tutti . La persona media può avere il vaccino antinfluenzale, ma normalmente ci sono alcune considerazioni che lo circondano. Inoltre, le raccomandazioni per lo spray nasale e per i tipi di somministrazione del colpo sono leggermente diverse.

È anche importante notare che non tutti i vaccini antinfluenzali sono uguali, quindi le persone tendono ad essere approvate per quello che è più adatto a loro . Ad esempio, i vaccini antinfluenzali inattivati ​​sono adatti a pazienti molto più giovani e possono essere somministrati a bambini di appena sei mesi. Il rovescio della medaglia, il vaccino contro l'influenza ricombinante (RIV) è approvato per le persone di età pari o superiore a 18 anni.

Si tratta di valutare la situazione unica del paziente e decidere se la vaccinazione è raccomandata , nonché il metodo di somministrazione più ottimale.

Vaccino antinfluenzale per persone con condizioni di salute a lungo termine

Sfortunatamente, alla maggior parte delle persone che hanno condizioni di salute a lungo termine non possono essere somministrati liberamente vaccini, poiché si trovano in uno stato più fragile di altri. A volte, non è necessariamente una condizione cronica attiva; invece, è una risposta ingrediente.

Alcune persone hanno allergie pericolose per la vita ai vaccini antinfluenzali nel loro complesso o a uno o più degli ingredienti presenti. La gelatina e gli antibiotici si trovano tra due degli elementi più comuni.

Anche alcune altre malattie, come la sindrome di Guillain-Barré, destano preoccupazione.

Il metodo di somministrazione dello spray nasale porta ancora più barriere. Coloro che hanno immunosoppressione, malattie cardiache (esclusa l'ipertensione isolata), disturbi del fegato, malattie renali, malattie acute gravi, ecc., Non sono raccomandati per questo metodo di vaccinazione.

Queste regole sono ancora valutate caso per caso, quindi anche se hai una di queste condizioni, vale la pena fare un tentativo per visitare il tuo medico per vedere se sei a rischio .

Vaccino antinfluenzale per donne incinte

Quando una donna è incinta, le cose che fa possono tradursi in un impatto sulla salute e sulla vita del suo feto in crescita. La vaccinazione non fa eccezione, ma ci sono buone notizie per coloro che sono in attesa e un po 'preoccupati.

Per quanto riguarda il vaccino antinfluenzale, le donne incinte possono riceverlo. Come sempre, tuttavia, non fa male fare una rapida consultazione per essere sicuri.

Se sei incinta e stai prendendo in considerazione il metodo di somministrazione dello spray nasale, è qui che entra in gioco il problema. Le donne incinte sono elencate nelle file delle persone che non dovrebbero mai ricevere un vaccino antinfluenzale spray nasale.

Quindi, mentre il vaccino antinfluenzale è accessibile alle donne in gravidanza, solo il metodo del colpo è raccomandato per loro .

Quando e dove è possibile vaccinarsi contro l'influenza

La vaccinazione antinfluenzale fornisce un metodo temporaneo di protezione contro quello che può essere un virus fastidioso. È essenziale ricordare che questa finestra temporanea ha un periodo più attivo e passivo. In altre parole, vuoi ricevere il tuo vaccino in un momento che gli consenta di essere al massimo durante la stagione influenzale ogni anno .

Il vaccino antinfluenzale impiega circa due settimane dopo la somministrazione per iniziare a proteggerti in modo efficace. Quella finestra consente al tuo corpo di sviluppare gli anticorpi necessari. Con questo in mente, dovresti anche ricordare che la stagione influenzale tende a iniziare intorno all'autunno ogni anno .

Pertanto, vuoi che la tua finestra di protezione sia in pieno svolgimento quando entra in gioco. La fine di ottobre è un buon momento per vaccinarsi se si considerano le scadenze. Non è consigliabile ottenerlo nei mesi precedenti, come agosto, poiché il livello di protezione si indebolisce quando ne hai più bisogno.

L'eccezione a questa regola sono i bambini che necessitano di due dosi di vaccino . Il motivo è che quattro settimane è il periodo minimo che deve essere consentito di passare tra le amministrazioni. Pertanto, questi ragazzi possono iniziare le cose prima.

Hai un bel po 'di scelta a tua disposizione quando scegli dove eseguire il processo. Dipartimenti sanitari, farmacie, centri sanitari universitari, studi medici e cliniche sono tra le aree amministrative più comuni. Alcune scuole e luoghi di lavoro prendono anche l'iniziativa per garantire che i loro studenti e membri del personale, rispettivamente, siano protetti.

Le persone che cercano di essere vaccinate non hanno bisogno di avere un medico regolare. Devi solo individuare l'edificio più vicino a te che amministra il vaccino .

Corrispondenza del vaccino contro l'influenza

L'efficacia del vaccino (VE) è un concetto che non puoi ignorare, soprattutto per quanto riguarda i vaccini antinfluenzali. Anche se l'iniezione o lo spray nasale fornisce una misura di protezione, non è completamente infallibile. Il vero problema è che il virus dell'influenza si manifesta in diversi ceppi. Non è un singolo virus, come la maggior parte delle persone potrebbe pensare.

Inoltre, sembra sempre mutare, motivo per cui i vaccini vengono adattati ogni anno per adattarsi all'influenza nel suo stato più attuale. Pensa all'idea di una "corrispondenza" nello stesso modo in cui penseresti a un insegnante che insegna una materia appropriata. Un insegnante di matematica è più adatto per insegnare matematica, mentre un insegnante di scienze è più adatto per insegnare scienze. Non è impossibile per ciascuno insegnare l'altra materia, ma probabilmente non sarebbe altrettanto efficace.

Allo stesso modo, qualunque iterazione del virus sia presente determina l'efficacia del vaccino in circolazione . Più la partita è vicina, migliore è il livello di protezione che ottieni . Naturalmente, anche altri fattori, come l'età e la salute, entrano nel mix, ma tutti questi elementi sono molto meno rilevanti a meno che la partita non sia buona.

Fornitura e distribuzione di vaccini

La quantità di vaccino antinfluenzale nella fornitura cambia ogni anno , ma è sempre possibile ottenere una proiezione di come saranno i numeri di produzione. Sebbene la maggior parte delle informazioni su questa misura di protezione provenga da agenzie governative, la produzione effettiva viene eseguita e completata da entità private.

Naturalmente, sebbene vi siano somiglianze, i fattori trainanti alla base della produzione nelle imprese private differiscono dalle loro controparti controllate dallo stato. Ad esempio, la stagione influenzale 2020-2021 prevede una proiezione compresa tra 194 e 198 milioni di dosi di vaccino antinfluenzale.

Si noti che queste sono proiezioni e i numeri reali sono soggetti a modifiche per molte ragioni. La fornitura annuale non è in genere esaurita, poiché il numero di persone che vengono vaccinate ogni stagione tende a scendere molto al di sotto delle raccomandazioni del governo .


Vantaggi del vaccino: motivi per vaccinarsi contro l'influenza

Nel contesto di COVID-19, è probabilmente più importante che mai assicurarsi che tu e i tuoi cari siate vaccinati. Sia il virus COVID-19 che quello influenzale dovrebbero diffondersi durante la stagione influenzale di quest'anno. Come potete immaginare, il sistema sanitario già un po 'teso avrà le mani piene a che fare con i pazienti che sono vittime di entrambe le malattie .

Questa dovrebbe essere una motivazione più che sufficiente per prendere le precauzioni necessarie e assicurarsi di ottenere il vaccino antinfluenzale. Tuttavia, è essenziale notare che è una misura precauzionale solo per il virus dell'influenza. Il vaccino antinfluenzale non fornisce alcun tipo di protezione contro COVID-19.

Motivi per vaccinarsi ogni anno

Ci sono molti vantaggi per coloro che decidono di completare annualmente i vaccini antinfluenzali. Ecco uno schema di alcune delle cose sorprendenti che possono derivare dall'ottenere i vaccini fatti ogni anno:

Il processo di vaccinazione ti aiuta a evitare di contrarre l'influenza. Questo vantaggio non dovrebbe essere uno shock, poiché è l'idea alla base dell'ottenimento del vaccino. Più persone vengono vaccinate, meno visite mediche diventano necessarie per il virus. Ad esempio, nella stagione 2018-2019, oltre due milioni di visite di questo tipo sono state mitigate attraverso la vaccinazione. Quando la corrispondenza del vaccino è ottimale, fino al 60% delle persone ha meno probabilità di vedere il medico a causa dell'influenza.

Le visite del medico sono una cosa, ma il ricovero in ospedale è un'altra. Molte persone lo trovano difficile da credere perché le loro esperienze influenzali non sono mai state gravi, ma il virus può avere effetti negativi e può persino essere fatale. Nella stessa stagione discussa sopra, una stima di oltre 55.000 casi di ospedalizzazione correlati all'influenza sono stati prevenuti, grazie alla vaccinazione .

Sebbene sia vero che molte persone con condizioni croniche non possono ricevere il vaccino prontamente, non è così per tutti. Alcune persone con condizioni di base, come malattie polmonari e diabete, sono più suscettibili agli effetti avversi dell'influenza rispetto ad altre. Quando protetto dalla vaccinazione, tale rischio diventa molto più basso.

Anche le donne che vengono vaccinate durante la gravidanza traggono vantaggi unici . Non solo significa un rischio ridotto di essere ricoverato in ospedale per l'influenza o le condizioni associate, ma il bambino può anche essere protetto per mesi dopo la nascita. In una nota correlata, i bambini affrontano un minor rischio di morte per influenza quando vaccinati .

Come indicato in precedenza, la vaccinazione non è una misura di protezione completa. Tuttavia, le persone vaccinate che si ammalano hanno meno probabilità di avere gravi complicazioni associate all'influenza.

Motivi per non vaccinarsi

Soprattutto nel campo della medicina, non ci sono molte cose che non hanno svantaggi. Anche se le preoccupazioni non sono incredibilmente dannose, possono creare un certo livello di dubbio. Ecco un paio di cose che potrebbero indurti a non desiderare di essere vaccinato:

La metrica di efficacia del vaccino non è sufficientemente elevata da conferirgli un livello di comfort affidabile . Anche quando c'è una corrispondenza vaccinale, la percentuale di successo vaccinale più alta registrata nell'arresto dell'influenza che richiede cure mediche è del 60%. La partita non è sempre così buona, il che significa che le tue possibilità di protezione sono nella media o al massimo basse. Nel 2004-2005, era efficace solo al 10%, mentre nel 2014-2015 era efficace solo al 19%.

Gli ingredienti utilizzati nel vaccino sono motivo di preoccupazione . Il CDC rende gli ingredienti di dominio pubblico e composti come alluminio, formaldeide e glutammato monosodico non sono necessariamente le prime cose che vuoi che vengano iniettate nel tuo flusso sanguigno. L'alluminio è un esempio di qualcosa che non appartiene al corpo e altri, come l'MSG, possono diventare un problema.

Tipi di vaccini antinfluenzali

I vaccini antinfluenzali rientrano in due categorie principali, che sono trivalenti e quadrivalenti . I termini implicano che vengono utilizzati rispettivamente tre ingredienti e quattro ingredienti. Per la prossima stagione influenzale, il CDC approva l'uso di qualsiasi vaccino antinfluenzale autorizzato e adatto all'età

Vaccini antinfluenzali trivalenti

Il vaccino trivalente, che è anche un vaccino adiuvante, è un vaccino con un additivo che favorisce una risposta più potente da parte del sistema immunitario. Il suo design è destinato a coloro che hanno almeno 65 anni.

Vaccini antinfluenzali quadrivalenti

I vaccini antinfluenzali quadrivalenti sono disponibili in una gamma di tipi diversi . Il primo, che è il vaccino antinfluenzale quadrivalente a dose standard, viene creato utilizzando un virus coltivato nelle uova. Fluzone Quadrivalent, FluLaval Quadrivalent, Fluarix Quadrivalent e Afluria Quadrivalent rientrano in questa categoria. In genere, chiunque abbia almeno sei mesi di età può ottenere questo vaccino, che i professionisti somministrano con un ago nel muscolo del braccio. Chiunque abbia almeno 18 anni può farlo somministrare con un iniettore a getto.

Quando il virus viene coltivato in coltura cellulare, viene utilizzato per creare un vaccino antinfluenzale quadrivalente a base di cellule. Questa alternativa è senza uova e adatta a chi ha almeno quattro anni. Flucelvax Quadrivalent rientra in questo ombrello.

Flublok Quadrivalent è il prossimo, ed è un vaccino antinfluenzale quadrivalente ricombinante. Solo coloro che hanno almeno 18 anni sono approvati ed è senza uova.

Esiste anche una versione del vaccino antinfluenzale quadrivalente che utilizza un adiuvante per stimolare una risposta immunitaria più forte. Come nel caso della controparte trivalente, anche questa è approvata per coloro che hanno almeno 65 anni.

Successivamente, c'è il vaccino antinfluenzale vivo attenuato e FluMist Quadrivalent rientra in questa categoria. Coloro che hanno da due a 49 anni possono riceverlo e viene somministrato per via intranasale.

Influenza e COVID-19

Sfortunatamente, la presenza di COVID-19 crea maggiori preoccupazioni intorno all'influenza stagionale. Lo stesso virus non causa i due, e la loro relazione non è nulla che ti renderà felice. Semmai, evidenzia perché è più importante che mai assicurarsi di ricevere la vaccinazione al momento giusto.

In primo luogo, il livello di rischio personale per COVID-19 e l'influenza sono simili . In altre parole, se il coronavirus rappresenta una grave preoccupazione per te a causa di problemi, come i rischi per la salute sottostanti, l'influenza rappresenta anche un rischio maggiore di avere effetti negativi su di te.

Successivamente, è possibile contrarre contemporaneamente il coronavirus e l'influenza . Attualmente, la ricerca indica che le persone che sperimentano questo fenomeno hanno maggiori probabilità di ammalarsi gravemente.

Ricorda che ci sono molti membri del personale dell'assistenza sociale e del NHS che devono occuparsi di ambienti favorevoli per contrarre COVID-19. Quindi, ottenere un vaccino antinfluenzale significa una cosa in meno di cui preoccuparsi.

Si noti che anche chi ha avuto il coronavirus può tranquillamente assumere il vaccino antinfluenzale . Semmai, dovrebbe essere uno strumento efficace per aiutarti a evitare di affrontare entrambi i virus.


Effetti collaterali del vaccino

Se sei preoccupato di contrarre l'influenza dal tuo vaccino, puoi iniziare a calmarti. Il virus influenzale utilizzato per produrre i vaccini è morto o gravemente indebolito. In entrambi gli stati, non sono in grado di darti l'influenza. Tuttavia, ci sono alcuni effetti collaterali a cui prestare attenzione che spesso possono essere collegati alla vaccinazione . Entrambi i metodi di somministrazione di iniezione e spray nasale hanno i loro elenchi di effetti.

Il colpo può provocare nausea, febbre, dolori muscolari, affaticamento e leggero mal di testa. Potresti anche notare arrossamento, gonfiore o indolenzimento nel sito dello sparo.

Quando viene utilizzato lo spray nasale, gli effetti sono diversi nei bambini e negli adulti. I bambini hanno spesso febbre leggera, vomito, mal di testa, dolori muscolari, naso che cola e respiro sibilante. D'altra parte, gli adulti possono provare mal di gola, mal di testa, naso che cola o tosse.

Ognuno di questi effetti collaterali che seguono la vaccinazione tendono ad essere sia lievi che di breve durata . Si noti, tuttavia, che se si verificano ronzio nelle orecchie, vertigini o cambiamenti della vista, è necessario segnalarlo immediatamente al proprio fornitore.

Reazioni allergiche al vaccino antinfluenzale

Le reazioni allergiche al vaccino antinfluenzale sono molto rare, ma non impossibili. La cosa buona è che tali eventi tendono a verificarsi molto poco dopo la vaccinazione. Pertanto, in genere sei ancora in presenza dell'amministratore del vaccino. Nota che queste persone sono addestrate ad affrontare gravi reazioni allergiche, quindi sei trattato immediatamente.

Se in passato hai avuto una reazione del genere a un vaccino antinfluenzale, in genere non è consigliabile tentarne un altro in una stagione successiva .

Efficacia del vaccino antinfluenzale

Il modo in cui funziona il vaccino antinfluenzale non è mai stato un fatto chiaro. Ci sono molti fattori che entrano nelle esperienze che diverse persone hanno dopo essere state vaccinate. Il livello di protezione che ottieni da un vaccino non si trasferisce da una stagione all'altra. Anche se vieni vaccinato entro una certa stagione, la tua età, la salute generale e altri fattori possono aiutare o ostacolare il processo di protezione.

Naturalmente, la questione della partita è anche la corrispondenza tra il vaccino somministrato e l'iterazione del virus influenzale in gioco . La quantità di protezione fornita varia notevolmente, ma non è necessariamente un motivo per credere che sia meglio non essere vaccinati.

Conclusione

Ogni volta che c'è qualcosa che può aiutarti a fare il passo giusto per prenderti cura della tua salute, non dovresti mai ignorarlo. Vaccinarsi non è una cosa impegnativa da fare e può fare la differenza tra una stagione influenzale molto confortevole o una altrettanto spiacevole per te.

Ricorda che adottando misure per evitare di essere infettato, puoi anche eliminare te stesso come fonte di diffusione del virus . Inoltre, puoi proteggere le persone che ami ancora di più condividendo le tue nuove conoscenze sull'importanza del vaccino antinfluenzale.

Nessun commento:

Posta un commento