L'albero della storia è sempre verde

L'albero della storia è sempre verde

"Teniamo ben ferma la comprensione del fatto che, di regola, le classi dominanti vincono sempre perché sempre in possesso della comprensione della totalità concettuale della riproduzione sociale, e le classi dominate perdono sempre per la loro stupidità strategica, dovuta all’impossibilità materiale di accedere a questa comprensione intellettuale. Nella storia universale comparata non vi sono assolutamente eccezioni. La prima e l’unica eccezione è il 1917 russo. Per questo, sul piano storico-mondiale, Lenin è molto più grande di Marx. Marx è soltanto il coronamento del grande pensiero idealistico ed umanistico tedesco, ed il fondatore del metodo della comprensione della storia attraverso i modi di produzione. Ma Lenin è molto di più. Lenin è il primo esempio storico in assoluto in cui le classi dominate, sia pure purtroppo soltanto per pochi decenni, hanno potuto vincere contro le classi dominanti. Bisogna dunque studiare con attenzione sia le ragioni della vittoria che le ragioni della sconfitta. Ma esse stanno in un solo complesso di problemi, la natura del partito comunista ed il suo rovesciamento posteriore classistico, individualistico e soprattutto anti- comunitario" Costanzo Preve da "Il modo di produzione comunitario. Il problema del comunismo rimesso sui piedi"

mercoledì 12 maggio 2021

La narrazione si basa anche su menzogne e balle spaziali

Radiato Paolo Rossaro, il dottore della vitamina C anticancro

Quello che mi ha salvato con megadosi di acido  ascorbico in vena..Invece della chemio

India:

 

GRAVI ALLERGIE E ANAFILASSI VISTE IN OLTRE IL 15% DEGLI OSPEDALIZZATI dopo il  vax

Attacco di cuore e ictus cerebrale principali cause di morte dopo il vaccino.

Nuova Delhi: gli attacchi di cuore e l’ictus sono stati le due principali cause di ricovero e morte per i riceventi del vaccino Covid 19, ha scoperto il gruppo di esperti che studia i gravi eventi avversi dopo l’immunizzazione.

Delle 79 persone decedute dopo l’assunzione dei vaccini, più del 50% ha avuto attacchi di cuore e ictus cerebrale. Dei 273 ricoverati in ospedale e guariti, più del 15% aveva gravi allergie e anafilassi, ha scoperto il gruppo.

“Di coloro che sono morti, più del 50% ha avuto attacchi di cuore e ictus cerebrale. Tra coloro che sono stati ricoverati in ospedale e che hanno recuperato, circa il 20% ha avuto un infarto e un ictus cerebrale. Più del 15% ha avuto gravi allergie e anafilassi e tutti si sono ripresi “, ha detto a ET NK Arora, membro del National Task Force sul Covid.

Arora ha riferito che la strategia di osservare le persone che erano state vaccinate per 30 minuti ha portato risultati. “I casi di anafilassi potrebbero essere gestiti proprio grazie a questa pratica. Se non fossero stati osservati la situazione avrebbe potuto essere peggiore”, ha detto.

La strategia di osservazione di mezz’ora dopo la vaccinazione in India è fondamentale.

La commissione NAEFI ha esaminato 412 casi totali di gravi eventi avversi inclusi 79 decessi.

Germania: 

https://twitter.com/miia_2018/status/1392241164926033926

Italia: ordine di  nascondere eventi avversi

(Fabio Franchi  è medico e   un ex dirigente ospedaliero; Maarco della Luna il noto sociologo ed avvocato, autore del fondamentale, per capire il Gran Reset,  “Oligarghie per popoli superflui”)

La Provincia canadese dell’Ontario interrompe l’uso del vaccino Covid-19 di AstraZeneca dopo aver rilevato un rischio di coaguli di sangue superiore al previsto.

…Segnalati nelle ultime settimane in Ontario casi di trombocitopenia indotta dal vaccino molto più frequenti rispetto a quanto affermato da AstraZeneca.

Più di una dozzina di nazioni dell’Unione Europea hanno interrotto l’uso del vaccino AstraZeneca nei mesi scorsi per motivi di preoccupazione legati a casi di trombocitopenia indotta dal vaccino.
Successivamente, l’Agenzia europea del farmaco ha stabilito a marzo che il vaccino anglo-svedese era sicuro ed efficace e che i suoi benefici superavano i rischi degli effetti collaterali

Nessun commento:

Posta un commento