L'albero della storia è sempre verde

L'albero della storia è sempre verde

"Teniamo ben ferma la comprensione del fatto che, di regola, le classi dominanti vincono sempre perché sempre in possesso della comprensione della totalità concettuale della riproduzione sociale, e le classi dominate perdono sempre per la loro stupidità strategica, dovuta all’impossibilità materiale di accedere a questa comprensione intellettuale. Nella storia universale comparata non vi sono assolutamente eccezioni. La prima e l’unica eccezione è il 1917 russo. Per questo, sul piano storico-mondiale, Lenin è molto più grande di Marx. Marx è soltanto il coronamento del grande pensiero idealistico ed umanistico tedesco, ed il fondatore del metodo della comprensione della storia attraverso i modi di produzione. Ma Lenin è molto di più. Lenin è il primo esempio storico in assoluto in cui le classi dominate, sia pure purtroppo soltanto per pochi decenni, hanno potuto vincere contro le classi dominanti. Bisogna dunque studiare con attenzione sia le ragioni della vittoria che le ragioni della sconfitta. Ma esse stanno in un solo complesso di problemi, la natura del partito comunista ed il suo rovesciamento posteriore classistico, individualistico e soprattutto anti- comunitario" Costanzo Preve da "Il modo di produzione comunitario. Il problema del comunismo rimesso sui piedi"

venerdì 4 giugno 2021

HarmonyOS il nuovo sistema operativo

Cina: Huawei lancia HarmonyOS 2 per gli smartphone
Nuovo sistema operativo

Xinhua
02 giugno 202116:55NEWS

(ANSA-XINHUA) - SHENZHEN, 02 GIU - Il gigante cinese delle telecomunicazioni Huawei ha lanciato ufficialmente oggi il proprio sistema operativo per smartphone HarmonyOS 2. Lo ha annunciato la stessa azienda secondo la quale il nuovo sistema operativo fornirà ai clienti di tutto il mondo un'alternativa competitiva, accessibile su una vasta gamma di dispositivi.

HarmonyOS, o Hongmeng in cinese, è un sistema operativo open-source progettato per vari dispositivi e tipi di utilizzo.
È stato lanciato per la prima volta sull' Internet-of-Things, inclusi tablet e sistemi indossabili, come smart watch o fitness tracker, nell'agosto 2019.
Huawei si aspetta che i dispositivi dotati di HarmonyOS raggiungano quota 300 milioni entro la fine del 2021 e di questi più di 200 milioni saranno a marchio Huawei.
Gli analisti ritengono che il nuovo sistema operativo, che offre una piattaforma aperta e di grande adattabilità, darà una spinta al mercato globale degli smart device e offrirà a miliardi di utenti che utilizzano dispostivi mobili in tutto il mondo la possibilità di avere più scelta. (ANSA-XINHUA).

Nessun commento:

Posta un commento