L'albero della storia è sempre verde

L'albero della storia è sempre verde

"Teniamo ben ferma la comprensione del fatto che, di regola, le classi dominanti vincono sempre perché sempre in possesso della comprensione della totalità concettuale della riproduzione sociale, e le classi dominate perdono sempre per la loro stupidità strategica, dovuta all’impossibilità materiale di accedere a questa comprensione intellettuale. Nella storia universale comparata non vi sono assolutamente eccezioni. La prima e l’unica eccezione è il 1917 russo. Per questo, sul piano storico-mondiale, Lenin è molto più grande di Marx. Marx è soltanto il coronamento del grande pensiero idealistico ed umanistico tedesco, ed il fondatore del metodo della comprensione della storia attraverso i modi di produzione. Ma Lenin è molto di più. Lenin è il primo esempio storico in assoluto in cui le classi dominate, sia pure purtroppo soltanto per pochi decenni, hanno potuto vincere contro le classi dominanti. Bisogna dunque studiare con attenzione sia le ragioni della vittoria che le ragioni della sconfitta. Ma esse stanno in un solo complesso di problemi, la natura del partito comunista ed il suo rovesciamento posteriore classistico, individualistico e soprattutto anti- comunitario" Costanzo Preve da "Il modo di produzione comunitario. Il problema del comunismo rimesso sui piedi"

giovedì 17 giugno 2021

Le restrizioni e i vaccini sperimentali si ma quando fa comodo si trovano tutte le scuse per chiudere gli occhi e far finta di niente. Il mondo alla rovescia

Covid, il ritorno dei turisti americani in Europa: stop restrizioni, via libera anche senza vaccino

Le restrizioni cadranno per altri 8 Paesi: Albania, Macedonia del Nord, Serbia, Libano, Taiwan, Macao e Hong Kong.

16 Giugno 2021


Tornano i turisti americani in Europa. Gli ambasciatori Ue hanno dato il via libera alla revoca delle restrizioni di viaggio per i turisti provenienti dagli Stati Uniti, anche senza vaccino. È quanto si apprende da fonti Ue. Le limitazioni cadranno anche per altri 8 Paesi: Albania, Macedonia del Nord, Serbia, Libano, Taiwan, Macao e Hong Kong.

Covid: Ambasciatori Ue tolgono le restrizione per 9 Paesi

Gli ambasciatori hanno deciso di aggiornare la lista dei Paesi non più soggetti a restrizioni basandosi sulla situazione epidemiologica e sull’andamento della campagna di vaccinazione di ciascun Paese, oltre che sul numero di test effettuati e l’affidabilità dei dati forniti. Gli Stati Uniti e gli altri 8 Paesi vanno così ad aggiungersi a Giappone, Australia, Israele, Nuova Zelanda, Ruanda, Singapore e Corea del Sud, per i quali le limitazioni erano già state tolte. Ciò non impedisce ai viaggiatori di questi paesi o territori di essere sottoposti dagli Stati di destinazione a misure come test o addirittura una quarantena, riferisce la Afp.

L’elenco dei Paesi

All’elenco possono essere inclusi i Paesi che negli ultimi 14 giorni abbiano registrato meno di 75 casi di Covid ogni 100mila abitanti. Negli Stati Uniti il tasso è di 73,9, secondo i dati del Centro europeo per il controllo e la prevenzione delle malattie (Ecdc). Bruxelles è anche in trattative con gli Stati Uniti per il mutuo riconoscimento dei certificati sanitari per attestare la vaccinazione, la negatività a un tampone o la guarigione dal Covid.

Nessun commento:

Posta un commento