L'albero della storia è sempre verde

L'albero della storia è sempre verde

"Teniamo ben ferma la comprensione del fatto che, di regola, le classi dominanti vincono sempre perché sempre in possesso della comprensione della totalità concettuale della riproduzione sociale, e le classi dominate perdono sempre per la loro stupidità strategica, dovuta all’impossibilità materiale di accedere a questa comprensione intellettuale. Nella storia universale comparata non vi sono assolutamente eccezioni. La prima e l’unica eccezione è il 1917 russo. Per questo, sul piano storico-mondiale, Lenin è molto più grande di Marx. Marx è soltanto il coronamento del grande pensiero idealistico ed umanistico tedesco, ed il fondatore del metodo della comprensione della storia attraverso i modi di produzione. Ma Lenin è molto di più. Lenin è il primo esempio storico in assoluto in cui le classi dominate, sia pure purtroppo soltanto per pochi decenni, hanno potuto vincere contro le classi dominanti. Bisogna dunque studiare con attenzione sia le ragioni della vittoria che le ragioni della sconfitta. Ma esse stanno in un solo complesso di problemi, la natura del partito comunista ed il suo rovesciamento posteriore classistico, individualistico e soprattutto anti- comunitario" Costanzo Preve da "Il modo di produzione comunitario. Il problema del comunismo rimesso sui piedi"

venerdì 11 giugno 2021

Sono 10 anni che gli ebrei sionisti attaccano la Siria in concomitanza con la presenza dei terroristi tagliagola mercenari, di fatto favorendoli. Niente è un caso

Israele vs Siria: una guerra senza fine

 9 Giugno 2021Last Updated: 9 Giugno 2021

E’una guerra infinita quella tra Siria e Israele. I media siriani hanno infatti riferito che tra ieri sera e le prime ore di questa mattina, i sistemi di difesa aerei siriani avevano contrastato e respinto un attacco israeliano. Secondo l’agenzia di Stato Sana, degli aerei israeliani sono entrati nello spazio aereo siriano dopo avere sorvolato il Libano ma non sembrano esserci vittime o danni di alcun tipo. Questo probabilmente perché prontamente la Siria ha attivato le sue difese antiaeree per rispondere ad una “aggressione israeliana”.

L’Israele e la sua guerra lunga 10 anni

Quella israeliana è una guerra che va avanti da 10 anni. Sono ben 10 anni che Israele compie attacchi aerei o missilistici in Siria per colpire basi e depositi di armi filo-iraniane in risposta all’espansione militare di Teheran nel Paese. Gli attacchi sono stati poi confermati anche dall’esercito siriano che ha ammesso di aver abbattuto alcuni missili che erano stati sparati da Israele.

Gli israeliani, qualche mese fa, hanno ammesso centinaia di attacchi contro la Siria ma sostengono di aver preso di mira forze iraniane che erano intente a colpire lo stato israeliano. Non sembrano però esserci testimonianze di avvenimenti del genere.

Ad aprile già ci furono fatti simili. Le forze di difesa israeliane annunciarono infatti di aver attaccato batterie missilistiche in Siria in risposta al lancio di un missile terra-aria dalla Siria che è atterrato vicino al Centro di ricerca nucleare Shimon Peres Negev. Il lancio dei missili siriano avvenne però in conseguenza ad un attacco appena precedente subito da Israele.

Nessun commento:

Posta un commento