L'albero della storia è sempre verde

L'albero della storia è sempre verde

"Teniamo ben ferma la comprensione del fatto che, di regola, le classi dominanti vincono sempre perché sempre in possesso della comprensione della totalità concettuale della riproduzione sociale, e le classi dominate perdono sempre per la loro stupidità strategica, dovuta all’impossibilità materiale di accedere a questa comprensione intellettuale. Nella storia universale comparata non vi sono assolutamente eccezioni. La prima e l’unica eccezione è il 1917 russo. Per questo, sul piano storico-mondiale, Lenin è molto più grande di Marx. Marx è soltanto il coronamento del grande pensiero idealistico ed umanistico tedesco, ed il fondatore del metodo della comprensione della storia attraverso i modi di produzione. Ma Lenin è molto di più. Lenin è il primo esempio storico in assoluto in cui le classi dominate, sia pure purtroppo soltanto per pochi decenni, hanno potuto vincere contro le classi dominanti. Bisogna dunque studiare con attenzione sia le ragioni della vittoria che le ragioni della sconfitta. Ma esse stanno in un solo complesso di problemi, la natura del partito comunista ed il suo rovesciamento posteriore classistico, individualistico e soprattutto anti- comunitario" Costanzo Preve da "Il modo di produzione comunitario. Il problema del comunismo rimesso sui piedi"

sabato 24 luglio 2021

Ivermectina costa poco ed è efficace contro l'influenza covid

24 luglio: giornata mondiale dell’ivermectina


Una coalizione internazionale di professionisti medici insieme a giornalisti, musicisti, artisti e altri ha istituito la Giornata mondiale dell’ivermectina questo sabato 24 luglio 2021, con l’obiettivo di condividere il messaggio basato sull’evidenza clinica che l’ivermectina, un farmaco economico e sicuro, può curare l’infezione da Covid-19 con grande successo, ponendo fine una volta per tutte alla pandemia in atto. “Abbiamo un messaggio incredibilmente positivo ed edificante da condividere – afferma la dott.ssa Tess Lawrie, fondatrice della BIRD (British Ivermectin Recommendation Development) con sede nel Regno Unito e co-autrice di un recente studio sottoposto a revisione paritaria che ha verificato l’efficacia del medicinale – L’ivermectina tratta il Covid ed è la chiave per sbloccare la pandemia e le conseguenti restrizioni personali ed economiche”.

Creato in poche settimane da un team di volontari, il World Ivermectin Day prevede conferenze, discussioni e attività dal vivo in tutto il mondo da parte di un elenco crescente di Paesi tra cui Regno Unito, Canada e Giappone e che saranno disponibili a milioni di persone online. L’obiettivo principale della giornata è di invitare tutti i governi a unirsi ai circa 20 Paesi che stanno già distribuendo e autorizzando l’ivermectina per la cura del Covid-19. In vista della giornata, il sito web www.worldivermectinday.org si sta riempiendo di testimonianze scritte e filmate da persone provenienti da tutto il mondo, medici e pazienti che si sono salvati grazie all’utilizzo di questo farmaco.

La Giornata mondiale dell’ivermectina è stata approvata dalla BIRD, dal gruppo americano FLCCCA (Front Line COVID-19 Critical Care Alliance), attori chiave nella campagna per l’approvazione dell’ivermectina, e dall’Associazione IppocrateOrg i cui medici con successo trattano i pazienti anche con Ivermectina.

Nessun commento:

Posta un commento