L'albero della storia è sempre verde

L'albero della storia è sempre verde

"Teniamo ben ferma la comprensione del fatto che, di regola, le classi dominanti vincono sempre perché sempre in possesso della comprensione della totalità concettuale della riproduzione sociale, e le classi dominate perdono sempre per la loro stupidità strategica, dovuta all’impossibilità materiale di accedere a questa comprensione intellettuale. Nella storia universale comparata non vi sono assolutamente eccezioni. La prima e l’unica eccezione è il 1917 russo. Per questo, sul piano storico-mondiale, Lenin è molto più grande di Marx. Marx è soltanto il coronamento del grande pensiero idealistico ed umanistico tedesco, ed il fondatore del metodo della comprensione della storia attraverso i modi di produzione. Ma Lenin è molto di più. Lenin è il primo esempio storico in assoluto in cui le classi dominate, sia pure purtroppo soltanto per pochi decenni, hanno potuto vincere contro le classi dominanti. Bisogna dunque studiare con attenzione sia le ragioni della vittoria che le ragioni della sconfitta. Ma esse stanno in un solo complesso di problemi, la natura del partito comunista ed il suo rovesciamento posteriore classistico, individualistico e soprattutto anti- comunitario" Costanzo Preve da "Il modo di produzione comunitario. Il problema del comunismo rimesso sui piedi"

lunedì 9 agosto 2021

Banditi al governo e se perseverano sono killer prezzolati. NO alla mascherata per i bambini

"Illegittime le mascherine per gli studenti under 12". Il Tar boccia il Dpcm di Conte

Il ricorso era stato presentato da una coppia di genitori. I giudici: misura in contrasto con le indicazioni del Cts e dell'Oms. La sentenza è valida ai soli fini risarcitori

aggiornato alle 18:0709 agosto 2021

© Zumapress.com - Bambini con mascherine a scuola

AGI - La prima sezione del Tar del Lazio, presieduto da Antonino Savo Amodio, ha dichiarato illegittimi, ai soli fini risarcitori, i Dpcm del 3 dicembre 2020 e del 14 gennaio 2021 (Governo Conte) che prevedevano l'obbligo di mascherine a scuola per i bambini sotto i 12 anni.

Il ricorso era stato presentato da una coppia di genitori di una minorenne che frequentava la scuola primaria. La coppia, assistita dagli avvocati Linda Corrias e Francesco Scifo, lamentava l'imposizione dell'obbligo, per i bambini di età compresa tra i 6 e gli 11 anni, di indossare la mascherina per tutto il tempo delle lezioni in "presenza".

A parere della coppia, si legge nel ricorso, l'imposizione era "sia immotivata sia viziata da difetto di istruttoria in quanto adottata in contrasto con le indicazioni fornite dal Comitato tecnico scientifico e dall'Organizzazione mondiale della Sanità, senza fornire alcun supporto a sostegno di tale determinazione". Inoltre, lamentano che "non sia stata adottata alcuna misura al fine di garantire che un minore possa essere esonerato dall'uso della mascherina in classe".

Nessun commento:

Posta un commento