L'albero della storia è sempre verde

L'albero della storia è sempre verde

"Teniamo ben ferma la comprensione del fatto che, di regola, le classi dominanti vincono sempre perché sempre in possesso della comprensione della totalità concettuale della riproduzione sociale, e le classi dominate perdono sempre per la loro stupidità strategica, dovuta all’impossibilità materiale di accedere a questa comprensione intellettuale. Nella storia universale comparata non vi sono assolutamente eccezioni. La prima e l’unica eccezione è il 1917 russo. Per questo, sul piano storico-mondiale, Lenin è molto più grande di Marx. Marx è soltanto il coronamento del grande pensiero idealistico ed umanistico tedesco, ed il fondatore del metodo della comprensione della storia attraverso i modi di produzione. Ma Lenin è molto di più. Lenin è il primo esempio storico in assoluto in cui le classi dominate, sia pure purtroppo soltanto per pochi decenni, hanno potuto vincere contro le classi dominanti. Bisogna dunque studiare con attenzione sia le ragioni della vittoria che le ragioni della sconfitta. Ma esse stanno in un solo complesso di problemi, la natura del partito comunista ed il suo rovesciamento posteriore classistico, individualistico e soprattutto anti- comunitario" Costanzo Preve da "Il modo di produzione comunitario. Il problema del comunismo rimesso sui piedi"

giovedì 5 agosto 2021

Di certo ormai la pandemia è davvero poco convincente se per portare la gente alla vaccinazione bisogna pagarla oppure costringerla con il ricatto dei Passaporti dei vaccini sperimentali

PANDEMIA, VACCINI
Mille dollari per vaccinarsi: non ci sono limiti alla follia



Date: 4 Agosto 2021Author: ilsimplicissimus

Ci sono fatti che dovrebbero indurre chiunque a riflettere: che senso hanno i passaporti vaccinali quando è noto e provato in maniera inequivocabile che i preparati a mRna chiamati in maniera del tutto impropria vaccini non proteggono effettivamente dal Covid, non ne diminuiscono, ma anzi ne aggravano l’eventuale sintomatologia e oltretutto non impediscono che i vaccinati siano contagiosi e a volte super diffusori, non hanno dunque quella valenza sociale spacciata dai governi e creduta dagli imbecilli? Perché il potere vuole vaccinare a tutti i costi? La domanda diventa sempre più inquietante man mano che tale volontà diventa persino grottesca a fronte di quella che alla fine è una sindrome influenzale : in Usa dove molti stati hanno proibito i passaporti vaccinali o semplicemente non intendono adottarli e dove dunque non si può fare come in Italia e in Francia , Biden ha lanciato qualche giorno fa l’idea di dare 100 dollari a chi si sottopone alla puntura ( in realtà si è sbagliato come sempre e ha detto pateticamente 100 mila dollari) ma l’esempio è dilagato, Walmart ha alzato subito la posta e ha offerto 150 dollari al personale per farsi il vaccino e Vanguard uno dei più grandi gestori patrimoniali del mondo, che fra l’altro in via diretta o indiretta è uno dei grandi azionisti di Big Pharma ha  promesso 1000 dollari ai propri dipendenti che si vaccinano entro ottobre. Questo sta facendo incazzare i 165 milioni di americani che si sono vaccinati senza ricevere nessun “premio”, ma sta anche creando una corsa al rialzo per cui tutti adesso aspettano che l’offerta cresca.

Ora di certo l’indebita imposizione vaccinale esprime la volontà di ottenere obbedienza sopratutto dalle generazioni più giovani cosa che ha ben poco a che vedere con la salute pubblica, ma questa del pagamento in cambio della puntura si situa in una logica un po’ diversa e pone ulteriori interrogativi: perché lo spaccio di vaccini in gran parte inutili, anzi dannosi vista la marea di reazioni avverse e di decessi, è così importante da suggerire di pagare la gente purché si sottoponga all’inoculazione di intrugli genetici? Si è forse in vista di un cambiamento di narrazione oppure semplicemente si vuole che verranno immediatamente dopo le prime campagne vaccinali? Oppure molto più semplicemente siamo di fronte a una sorta di esplosione di follia che colpisce quelli che stanno tentando di causare la rovina altrui: è l’effetto caos che irrompe inatteso, ma anche inevitabile dentro un pianificazione attentamente studiata. e per averne conferma basta vedere la totale confusione che regna nell’amministrazione e nel congresso riguardo all’estensione della moratoria sugli affitti che non è stata prorogata dal congresso prima delle vacanze.

Di certo ormai la pandemia è davvero poco convincente se per portare la gente alla vaccinazione bisogna pagarla oppure costringerla con il ricatto dei passaporti vaccinali: il limite di credibilità è stato raggiunto e l’opera delle burocrazie sanitarie corrotte e dominate dalle multinazionali farmaceutiche ma ormai da molti anni si fa difficile perché ogni nuovo passo per imporre la vaccinazione come un obbligo di fatto in assenza di qualunque motivazione razionale, fa perdere di credibilità al potere e aumenta la resistenza provvedimenti liberticidi di utilità sanitaria pari a zero. Ed è probabile che non si possa nascondere per sempre la marea di decessi e lesioni anche gravissime provocate dai vaccini nell’immediato per non parlare del medio e lungo termine su cui nessuno sa nulla.

Nessun commento:

Posta un commento