L'albero della storia è sempre verde

L'albero della storia è sempre verde

"Teniamo ben ferma la comprensione del fatto che, di regola, le classi dominanti vincono sempre perché sempre in possesso della comprensione della totalità concettuale della riproduzione sociale, e le classi dominate perdono sempre per la loro stupidità strategica, dovuta all’impossibilità materiale di accedere a questa comprensione intellettuale. Nella storia universale comparata non vi sono assolutamente eccezioni. La prima e l’unica eccezione è il 1917 russo. Per questo, sul piano storico-mondiale, Lenin è molto più grande di Marx. Marx è soltanto il coronamento del grande pensiero idealistico ed umanistico tedesco, ed il fondatore del metodo della comprensione della storia attraverso i modi di produzione. Ma Lenin è molto di più. Lenin è il primo esempio storico in assoluto in cui le classi dominate, sia pure purtroppo soltanto per pochi decenni, hanno potuto vincere contro le classi dominanti. Bisogna dunque studiare con attenzione sia le ragioni della vittoria che le ragioni della sconfitta. Ma esse stanno in un solo complesso di problemi, la natura del partito comunista ed il suo rovesciamento posteriore classistico, individualistico e soprattutto anti- comunitario" Costanzo Preve da "Il modo di produzione comunitario. Il problema del comunismo rimesso sui piedi"

domenica 29 agosto 2021

Il vaccino sperimentale non ferma l'influenza covid, solo quella naturale è in grado di contrastarla

 Twitter vieta definitivamente Alex Berenson dopo i tweet virali COVID

Tyler Durden's Photo
DI TYLER DURDEN
DOMENICA 29 AGO 2021 - 07:35

Non è mai stata una questione di se, ma di quando.

Il giornalista scientifico Alex Berenson è stato sospeso definitivamente da Twitter, solo un giorno dopo una serie virale di tweet che mettevano in luce uno studio israeliano preprint che dimostrava che l'immunità naturale da una precedente infezione da Covid-19 è 13 volte più efficace dei vaccini contro la variante delta.

"L'account a cui hai fatto riferimento è stato sospeso in modo permanente per ripetute violazioni delle nostre regole di disinformazione COVID-19", ha detto un portavoce di Twitter a Fox News .

L'ultimo tweet che ha pubblicato, nel frattempo, ha accuratamente osservato che il vaccino "non ferma l'infezione. O trasmissione."

"Non pensatelo come un vaccino", ha aggiunto. "Pensalo - nella migliore delle ipotesi - come una terapia con una finestra limitata di efficacia e un terribile profilo di effetti collaterali che deve essere dosato PRIMA DELLA MALATTIA."

"E noi vogliamo imporlo? Follia".

"Questo è stato il tweet che lo ha fatto. Completamente accurato. Non vedo l'ora di sentire cosa ne farà una giuria", ha scritto Berenson sul suo blog substack, Unreported Truths.

In un successivo post sul blog, Berenson ha scritto:

Mi hanno diffamato e mi hanno negato una piattaforma molto importante. Ma con il tuo aiuto farò del mio meglio per continuare a far emergere la verità.

Aggiungendo la sua attività di tweet dallo studio israeliano - rivelando quasi tre milioni di impressioni e oltre un quarto di milione di persone che hanno interagito con il tweet.

Berenson ha fatto notizia a luglio quando il dottor Anthony Fauci è apparso su "State of the Union" della CNN,definendo i commenti del CPAC di Berenson secondo cui lo sforzo del vaccino è una "truffa" è stato "orribile".

"Il governo sperava di poter in qualche modo risucchiare il 90% della popolazione a farsi vaccinare",ha detto Berenson. "E non sta succedendo."

Il discorso completo di Berenson - in cui attacca la grande tecnologia per controllare le narrazioni e censurare opinioni divergenti, è (per ora), di seguito:

Come nota Fox News, Berenson ha scritto in un editoriale di dicembre sul Wall Street Journal che la pandemia aveva inaugurato una "nuova era di censura e repressione".

"Le informazioni non sono mai state più abbondanti o più facili da distribuire. Eppure stiamo scivolando in una nuova era di censura e repressione, incoraggiati dai giganti della tecnologia e dalle società di media tradizionali. Come qualcuno che è stato falsamente caratterizzato come un 'negazionista' del coronavirus", ha scritto, aggiungendo "Ho visto questa crisi in prima persona".

Quando ha scritto l'Op-Ed, Berenson era stato in una recente battaglia con Amazon per i suoi libri auto-pubblicati.

"Da giugno, Amazon ha cercato due volte di sopprimere gli opuscoli autopubblicati che ho scritto su Covid-19 e la risposta ad esso", ha scritto. "Questi opuscoli non contengono teorie del complotto. Come gli scienziati che hanno scritto la Grande Dichiarazione di Barrington, credo semplicemente che molte misure per controllare il coronavirus siano state dannose, controproducenti e non supportate dalla scienza".

Mentre il post di Berenson su Substack di sabato sera alludeva a una causa contro Twitter, l'avvocato Preston Byrne pensa che sia un colpo lungo.

Berenson è stato un giornalista del New York Times dal 1999 al 2010 prima di diventare un autore a tempo pieno di narrativa e saggistica.

https://www.zerohedge.com/covid-19/twitter-permanently-bans-alex-berenson-after-viral-tweets?utm_campaign=&utm_content=Zerohedge%3A+The+Durden+Dispatch&utm_medium=email&utm_source=zh_newsletter

Nessun commento:

Posta un commento