L'albero della storia è sempre verde

L'albero della storia è sempre verde

"Teniamo ben ferma la comprensione del fatto che, di regola, le classi dominanti vincono sempre perché sempre in possesso della comprensione della totalità concettuale della riproduzione sociale, e le classi dominate perdono sempre per la loro stupidità strategica, dovuta all’impossibilità materiale di accedere a questa comprensione intellettuale. Nella storia universale comparata non vi sono assolutamente eccezioni. La prima e l’unica eccezione è il 1917 russo. Per questo, sul piano storico-mondiale, Lenin è molto più grande di Marx. Marx è soltanto il coronamento del grande pensiero idealistico ed umanistico tedesco, ed il fondatore del metodo della comprensione della storia attraverso i modi di produzione. Ma Lenin è molto di più. Lenin è il primo esempio storico in assoluto in cui le classi dominate, sia pure purtroppo soltanto per pochi decenni, hanno potuto vincere contro le classi dominanti. Bisogna dunque studiare con attenzione sia le ragioni della vittoria che le ragioni della sconfitta. Ma esse stanno in un solo complesso di problemi, la natura del partito comunista ed il suo rovesciamento posteriore classistico, individualistico e soprattutto anti- comunitario" Costanzo Preve da "Il modo di produzione comunitario. Il problema del comunismo rimesso sui piedi"

venerdì 13 agosto 2021

Incongruenze - La medicina non è una opinione. Prima dell'influenza covid se eri guarito da una malattia virale avevi prodotto il sistema immunitario poteva produrre gli anticorpi se necessario, oggi si ribalta il concetto e nonostante la guarigione si obbliga a fare da cavia ai vaccini sperimentali, ti devi inoculare almeno una volta

Green Pass a guariti con una sola dose di vaccino


Chi è guarito da COVID-19 e si sottopone come previsto a una sola dose di vaccino ottiene (dovrebbe ottenere) un Green Pass valido per nove mesi.

Dopo essere guarito da COVID-19 ed essermi sottoposto a una sola dose di vaccino entro dodici mesi (non più entro sei mesi come previsto in passato), qual è la durata della validità del mio Green Pass? Una domanda che si stanno ponendo in molti, come testimoniano diversi commenti pubblicati ai nostri articoli e alcune email ricevute in redazione. La risposta è: nove mesi.

Guarito e con una dose di vaccino: quanto dura il Green Pass?

Il quesito è tra quelli presi in considerazione sulle pagine del sito istituzionale: Ho avuto il Covid e mi sono vaccinato con una sola dose, quando potrò ottenere la certificazione per vaccinazione valida per nove mesi? Si fa riferimento alla Piattaforma Nazionale delegata alla gestione del Certificato Verde, che dal mese scorso produce il documento anche in questi casi.

A partire dal 20 luglio 2021 la Piattaforma Nazionale-DGC produrrà le Certificazioni Verdi COVID-19 per vaccinazione anche per coloro che si sono ammalati e poi hanno fatto il vaccino entro un anno dalla malattia, quindi anche prima dei 90 giorni e dopo i 180 giorni dalla malattia come disposto in precedenza. Questo in accordo con le indicazioni del CTS del 16 luglio 2021.

La seconda parte della risposta scioglie ogni dubbio sulla durata: se la dose unica (indipendentemente dal vaccino) è somministrata entro dodici mesi dal primo tampone molecolare risultato positivo, il Green Pass è valido per nove mesi e il documento è emesso come per quelli monodose (“dose 1 di 1”).

Pertanto, tutti coloro che hanno avuto il COVID e si sono vaccinati entro l'anno dal primo tampone molecolare positivo, riceveranno una Certificazione Verde COVID-19 (dose 1 di 1) valida per nove mesi dalla data di somministrazione del vaccino.

Questo è quanto riporta la documentazione ufficiale. Tra i commenti e le email leggiamo di chi ha ricevuto certificazioni o codici AUTHCODE non corretti, con validità ridotta o scadenza fissata all'appuntamento con la seconda somministrazione, anche se non prevista. Non possiamo purtroppo far altro che suggerire di armarsi di pazienza e provare a contattare il numero di pubblica utilità 1500 (sempre attivo) o eventualmente, se il problema è di natura tecnica, il call center al numero verde 800-912491 (dalle 8 alle 20), consapevoli che la risposta è “nove mesi”. A disposizione anche la casella cittadini@dgc.gov.it.

Infine, ricordiamo che per chi ha contratto COVID-19 ed è guarito, ma non si è sottoposto al vaccino, la durata della validità è di sei mesi.

Nessun commento:

Posta un commento