L'albero della storia è sempre verde

L'albero della storia è sempre verde

"Teniamo ben ferma la comprensione del fatto che, di regola, le classi dominanti vincono sempre perché sempre in possesso della comprensione della totalità concettuale della riproduzione sociale, e le classi dominate perdono sempre per la loro stupidità strategica, dovuta all’impossibilità materiale di accedere a questa comprensione intellettuale. Nella storia universale comparata non vi sono assolutamente eccezioni. La prima e l’unica eccezione è il 1917 russo. Per questo, sul piano storico-mondiale, Lenin è molto più grande di Marx. Marx è soltanto il coronamento del grande pensiero idealistico ed umanistico tedesco, ed il fondatore del metodo della comprensione della storia attraverso i modi di produzione. Ma Lenin è molto di più. Lenin è il primo esempio storico in assoluto in cui le classi dominate, sia pure purtroppo soltanto per pochi decenni, hanno potuto vincere contro le classi dominanti. Bisogna dunque studiare con attenzione sia le ragioni della vittoria che le ragioni della sconfitta. Ma esse stanno in un solo complesso di problemi, la natura del partito comunista ed il suo rovesciamento posteriore classistico, individualistico e soprattutto anti- comunitario" Costanzo Preve da "Il modo di produzione comunitario. Il problema del comunismo rimesso sui piedi"

domenica 22 agosto 2021

Una malattia basata su tamponi farlocchi

 La malattia non è il virus

meluzzi-fax

Se vi foste persi il pezzo di BEcchi e Zibordi su NicolaPorro.it:

Vaccini, 8 notizie che non troverete in prima pagina

1) Il ministro della Sanità in Israele aggiorna la situazione dei malati di Covid seri in ospedale (“severely ill”). Al momento l’81% sono vaccinati con due dosi. Questo dato ovviamente è il contrario esatto di quello che indica il nostro Istituto Superiore di Sanità per il quale tutti o quasi i malati Covid seri in ospedale sono non vaccinati.

2) Singapore. Il governo paga 166mila $ ad un ragazzo di 16 anni che ha subito un arresto cardiaco subito dopo la vaccinazione Pfizer a fine giugno. Il ragazzo è stato in pericolo di vita e richiede ora diverse settimane ancora in ospedale per riprendersi. Il governo ha deciso di pagare tutte le spese e una compensazione alla luce del fatto che la severa miocardite è stata indotta dalla vaccinazione.

3) Australia: 24mila bambini verranno vaccinati tutti assieme allo stadio, circondati da polizia che non consente ai genitori di entrare (leggi qui).

4) Sidney ora è in lockdown anche se non ci sono morti o malati gravi Covid perché si sono verificati circa 20 casi di tampone positivo. Grazie alla legge di emergenza ora in Australia, ogni poliziotto può:

  • perquisire ed entrare senza mandato ovunque;
  • mettere in quarantena;
  • impedire di andare o obbligare ad andare in una direzione;
  • obbligare a testi medici, esami e trattamenti;

Il capo della polizia di Sidney tiene conferenza stampa per spiegare che la polizia ha fermato un individuo che era uscito di casa “per una boccata d’aria” perché a Sidney non puoi uscire di casa se non per lavoro o la spesa.

Israël exige la vaccination de tous les enfants de plus de 3 ans

Bientôt un reconfinement sévère en Israël à cause du variant Delta ?

Selon Salman Zarka, si les choses ne s’améliorent pas en Israël, « nous arriverons à un confinement comme le premier et le deuxième, où l’on n’ira pas à plus de 100 mètres de nos maisons ».

Le Ministère de la Santé a signalé mardi quelque 7 870 nouveaux cas de Covid-19, soit une légère baisse par rapport au record journalier de 8 752 enregistré en six mois.

Marea umana ad Amsterdam (chissà per  qual motivo):

Video Player
00:00
00:07

L’allarme di Ricciardi sulla scuola

venerdì 20 agosto 2021

Ottimista sull’andamento del virus il professore Walter Ricciardi, il profeta del lockdown, consulente del ministro della Salute Roberto Speranza, non è mai stato. Ma oggi ha davvero gelato la platea del Meeting di Rimini intervenendo sia pure collegato a distanza. “Oggi mi sento di lanciare un allarme: per raggiungere 100 milioni di casi il Covid ci ha messo approssimativamente 18 mesi. Per raggiungere 200 milioni di casi ci ha messo 6 mesi, perché con la variante Delta questa contagiosità è esplosa. Per raggiungere 400 milioni di casi – se noi non ci prepariamo a prevenirlo vaccinando ma non solo perché bisogna mantenere tutte quante le cautele – noi raggiungeremo 400 milioni di casi nei prossimi 3 mesi”. A fare da detonatore ai contagi secondo Ricciardi sarà soprattutto la riapertura delle scuole: “A me preoccupa moltissimo la riapertura delle scuole, il modo con cui lo si sta facendo, perché hanno aperto la settimana scorsa in Scozia e i casi sono schizzati verso l’alto. Perché i bambini al di sotto dei 12 anni non possono essere vaccinati e diventano il vettore principale per la trasmissione dell’infezione agli adulti e a quelli che stanno a casa…”.

https://www.iltempo.it/politica/2021/08/20/video/walter-ricciardi-allarme-contagi-ritorno-banchi-scuola-boom-scozia-meeting-rimini-28376057/

https://www.maurizioblondet.it/la-malattia-non-e-il-virus/

Nessun commento:

Posta un commento